Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 10 anni fa

URGENTE!!! problemi del mondo?

Potreste dirmi quali sono i principali problemi del mondo contemporaneo oltre l'inquinamento e se potete aggiungere qualche informazione su questi? Grazie a tutti in anticipo!!!

2 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Migliore risposta

    1. Inquinamento atmosferico

    Ogni anno, 2,5 milioni di persone muoiono a causa dell’inquinamento dell’aria, la

    maggior parte delle quali vivono nei paesi in via di sviluppo. Particolarmente difficile

    è il miglioramento della qualità dell’aria nelle abitazioni, dove si usa tenere accesi

    focolari aperti. Gli esperti raccomandano lo sviluppo di tecniche di cottura meno

    inquinanti e, per quanto riguarda le aree metropolitane, una migliore manutenzione

    dei motori diesel, la loro dotazione con filtri di particolato e la loro alimentazione

    con carburanti contenenti poco zolfo.

    2. Conflitti politici e armati

    Numerosi paesi sono periodicamente sconvolti da conflitti politici interni. Le regioni

    che hanno perso una volta la loro stabilità politica hanno poi molta difficoltà a

    riacquistarla. Gli esperti riuniti a Copenaghen temono che, per il prossimo futuro, le

    guerre civili possano manifestarsi con sempre più maggiore frequenza. Una delle

    cause di rivolte popolari la vedono nel rincaro delle materie prime. Gli esperti

    raccomandano l’intervento di truppe col mandato di pacificazione.

    3. Malattie

    Nei paesi in via di sviluppo, oltre le malattie infettive quali malaria, tuberculosi e

    AIDS, anche le malattie cardiovascolari cominciano a preoccupare. Gli esperti

    reccomandano un pacchetto di interventi tra cui campagne di vaccinazione per

    bambini, una migliore prevenzione e cura della malaria, miglioramento

    dell’assistenza dei malati cardiopatici, della diagnostica e cura della tubercolosi,

    della prevenzione dell’AIDS, maggiori tasse sui tabacchi, una migliore formazione

    del personale sanitario e una migliore attrezzatura degli ospedali di base.

    4. Formazione

    Oltre al grande numero di banbini che non frequentano alcuna scuola, gli esperti di

    Copenaghen si sono occupati soprattutto dell’alta quota di studenti costretti ad

    abbandonare la scuola: sono 14,4 milioni i ragazzi che abbandonano la loro

    formazione nella scuola elementare. Tra l’altro, gli esperti raccomandano di

    abbassare drasticamente i costi relativi alla scuola elementare, di stanziare crediti

    formativi e di integrare determinati programmi sanitari nell’insegnamento.

    5. Riscaldamento globale

    Secondo il gruppo riunito a Copenaghen, il cambiamento climatico è una sfida

    globale che potrebbere mettere a rischio l’approvvigionamento di acqua e viveri per

    milioni di persone. Gli esperti sono convinti che anche con un massimo di sforzi, per

    esempio un drastico aumento delle tasse sulle emissioni di CO2, non sarà

    sufficiente ad evitare completamente le conseguenze, raccomandando perciò

    un’intensificazione della ricerca sulle energie alternative e una combinazione di

    interventi destinati all’adattamento al cambiamento climatico da una parte e di

    interventi destinati alla riduzione delle emissioni dall’altra.

    6. Igiene e acqua

    Circa 1,1 miliardi di persone non hanno accesso all’acqua potabile pulita e 2,5 volte

    tanto non dispongono di sistemi di smaltimento delle acque reflue. Gli esperti

    raccomandano pertanto l’uso di filtri biologici di sabbia per fornire alle famiglie

    l’acqua potabile necessaria e un miglioramento dei sistemi di approvvigionamento

    idrico nelle aree rurali.

    7. Sovvenzioni e barriere economiche

    Secondo gli esperti, il sistema economico mondiale crea ancora molti problemi per i

    paesi in via di sviluppo. Ad essere problematiche sarebbero soprattutto le trattative,

    ormai arenate, dell’Agenda Doha dell’Organizzazione Mondiale del Commercio

    (OMC), anche perché i paesi in via di sviluppo hanno ancora difficoltà a partecipare

    ai mercati dei paesi industrializzati. Gli esperti mettono in rilievo che queste

    difficoltà non sono di carattere economico, bensì politico. Concludere rapidamente

    le trattative Doha non comporta costi e promette maggiori vantaggi economici a

    livello mondiale. Ci sarebbero, come contropartita, benefici globali nella grandezza

    di 3 bilioni di dollari 2,5 dei quali a vantaggio dei paesi in via di sviluppo.

    8. Denutrizione e fame

    Stando alle informazioni date dall’UNICEF, ogni quarto bambino sotto i cinque anni

    è nutrito insufficientemente – almeno nella media mondiale. Denutrizione e fame

    causano ogni anno la morte di 5,6 milioni di bambini. Gli esperti di Copenaghen

    raccomandano tra l’altro una capillare distribuzione di vitamina A, zinco e sale

    iodato, nonché un’intensificazione della ricerca nel settore agrario e maggiore

    assistenza dietetico - nutrizionale.

    9. Terrorismo

    Gli esperti non vedono particolari soluzioni a questo problema, perché le azioni

    terroristiche non costano molto, mentre, al contrario, la lotta contro il terrorismo è

    costosa, richiede molto tempo e non sempre ha successo.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • ?
    Lv 5
    10 anni fa

    aggiungerei anche l'immigrazione e, a livello antropologico, il becero (secondo me) estetismo dilagante, ovvero la cultura dell'apparire. ;)

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.