? ha chiesto in Matematica e scienzeSpazio e astronomia · 1 decennio fa

E' o sarà possibile costruire motori con propulsione a curvatura e utilizzare reattori con antimateria?

Ho visto che alcuni scienziati ne parlano, come Alcubierre:

http://en.wikipedia.org/wiki/Alcubierre_drive

Sono stati comunque fatti dei passi in avanti nella ricerca scientifico spaziale? Qualcuno se ne intende?

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    nella propulsione a curvatura è lo spazio che si muove attorno alla nave! ma come facciamo a spostarlo a nostro piacere?

    qui trovi una spiegazione della teoria

    http://www.trovatel.net/teoria_curvatura.html

    ma chissa quanti anni ci vorranno per sviluppare una tecnologia del genere sicuramente ad oggi è una cosa impensabile

    è piu probabile che posa venir sviluppato un motore ad anti materia ma se consideriamo che allo stato attuale se ne producono 1,5 nanogrammi l'anno ad un prezzo enorme hai voglia di aspettare

    poi sapendo che che nessun corpo puo eguagliare o superare la velocità della luce il reattore ad antimateria non permetterebbe comunque i viaggi interstellari viste le enormi distanze presenti nell'universo

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il libro "la fisica di star trek" parla di tutte le ipotesi scientifiche della serie Stak Trek e quindi anche della curvatura e del motore a reazione materia-antimateria.

    Fa vedere come la reazione materia antimateria non sia una fonte poi così potente.

  • 1 decennio fa

    non è tecnicamente impossibile realizzare un propulsore che sfrutti l'immensa mole di radiazioni rilasciata dall'annichilmento materia/antimateria. E' tuttavia:

    1) estremamente pericoloso: conservare stabilmente l'antimateria richiede accorgimenti tecnici il cui minimo fallimento comporterebbe la distruzione della nave (o di una sua molto ampia sezione)

    2 estremamente costoso: produrre un solo atomo di anti-idrogeno ha richiesto uno schifo di energia, creare una quantità stabile di antimateria avrebbe dei costi tali che tanto varrebbe caricare la nave con qualche milione di tonnellate di idrogeno ed ossigeno, che si fa prima e costa meno.

    No, andare a curvatura per ora è una prerogativa della fantascienza. La sola cosa, in linea del tutto teorica, capace di aprire un ponte spaziotemporale, è un buco nero, e quello è il frutto di forze talmente immani che nessuna nave spaziale potrebbe lontanamente replicare.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.