Zzio Lu ha chiesto in Casa e giardinoGiardinaggio · 1 decennio fa

preparazione terreno giardino privato: come e cosa fare?

ho un terreno vergine da preparare per il manto erboso. Ora si presenta come terreno da cantiere ricoperto da una foresta di erbacce alte anche 1,5 - 2 metri di ogni genere e forma.

da quello che ho capito le fasi da seguire sono:

1- tagliare le erbacce con decespugliatore (quanto alta?)

2- passare diserbante

3- rimuovere terra sassi ed erbacce con motozappa

4- asportare sassi ed erbacce con cariola, rastrello e pala

5- buttare terra buona

6- seminare

chi mi sa confermare le fasi, aggiungere eventualmente dettagli e consigli con richiamo anche ad attrezzatura da recuperare. Pensavo di comprare una pompa irroratrice da 5 litri per il diserbante e noleggiare tutto il resto.

grazie

Aggiornamento:

scusate, intendevo una pompa irroratrice da 12 litri.

il giardino è di circa 120 metri quadri.

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    io ho fatto tutto da me. E credimi, quando è cominciato a spuntare il prato, quasi ho pianto per l'emozione.

    Armati di guanti, e le erbacce estirpale con le mani(tanto ricrescono comunque, ma a furia di sradicarle dal terreno spariscono).

    vanga il terreno con un'apposita , vanga, (una zappa fatta a triangolo), devi rimescolare il terreno, quindi sollevare delle intere zolle .E' faticoso, non farlo in fretta e furia, puoi anche impiegarci due giorni,l'importante è farlo bene( io per la voglia di far presto mi sono massacrata con la vangatura)

    cerca , una volta terminato con la vanga, di livellare tutto con il rastrello.

    lascia riposare il terreno per un o due giorni.

    se il giardino è totalmente esposto alsole, allora prendi dei semi "da sole" se hai alberi, o zone ombreggiate, allora userai semi da "ombra".

    semina in modo omogeneo, rulla e cerca, con una leggera pressione di compattare i semi al terreno...innaffia abbondantemente anche due volte al dì , tutti i giorni. Nel giro di una settimana, vedrai spuntar dal terreno il prato. ATTENZIONE alle formiche. mangiano i semi. compra veleno per le formiche e cospargilo per evitare che i tuoi semi diventino il loro pasto.

    periodo consigliato per la semina, primavera e autunno(evitare i mesi caldissimi e freddissimi)

    a 40 giorni dalla semina, taglia il tuo prato all'inglese e rimuovi con un rastrello aeratore( non è un rastrello noprmale) l'erba tagliata, fogliame secco ...così da far respirare il tuo prato!!!!!

    La vanga , il rastrello costano pochissimo, 15 euro ! una scatola di semi ti costa 8 euro e l'aeratore 18euro.

    io ho fatto così e ho un discretissimo prato all'inglese!il prto va continuamente curato , OVVIO!

    ciao!

  • 1 decennio fa

    1-estirpare le erbacce con zappa

    2-togliere i primi 20 cm di terra

    3-setacciare la terra asportata

    4-mescolarla con dell'humus e del terriccio per prati

    5-seminare

    1 estirpare con attenzione le erbacce aiutandosi con una zappa con una cesoietta nel caso le radici siano troppo grosse da togliere

    2 vangare con motozappa e togliere 20 cm di terra con badile e cariola

    3 setacciare la terra in modo da renderla morbida e senza erbacce e sassi

    3.5 se vuoi puoi mettere l'impianto di irrigazione intanto che non c'è terra

    4 arricchire di humus e terriccio per prato e mescolare poi rendere in piano il terreno

    5 seminare e poi schiacciare con rullo e annaffiare abbondantemente,se vuoi puoi mettere una rete protettiva per evitare che gli uccelli mangiassero i semi

    NON UTILIZZARE DISERBANTI perchè inquini le falde acquifere e non fai sviluppare bene il prato

    fai quest'operazione a fine settembre inizio ottobre

  • 1 decennio fa

    non puoi fare niente, perche in primavera ti ritrovi le stesse erbacce che hai estirpato,

    l'unica cosa da fare è cominciare da piu o meno marzo, fino ad agosto con diserbi fogliari.

    per eliminare tutte le infetanti. un trattamento non basta perche ci sono piu cicli di germinazione.

    poi a settembre:

    -fresatura

    -livellatura

    -concime "starter"

    -semina

    -rullatura

    Fonte/i: www.busanagiardini.it
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.