promotion image of download ymail app
Promoted
Carlo
Lv 4
Carlo ha chiesto in SportArti marziali · 10 anni fa

Tecnica di autodifesa... ma come ?

Insomma, se serve per la difesa serve anche per l'attacco: se ad esempio in un corso di autodifesa ti insegnano il pugno, il calcio, la presa o a cucinare con in equilibrio dei piatti in testa, potrai anche chiamarla tecnica di autodifesa, ma è comunque attacco, allora perché dire che questi corsi sono di autodifesa, alla fin fine sono anche di attacco, quindi non c'è differenza, e poi, non era l'attacco la miglior difesa ? Ovviamente quest'ultima non è una verità assoluta, se qualcuno qui sotto intende contestarmi. Ciao !

5 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Allora , mettiamo in chiaro un paio di cose ^^

    Per prima cosa , la difesa personale , che insegna le suddette tecniche , si basa su un principio.

    Un uomo ti punta un coltello , tu con il braccio destro sposti il coltello dell'aggressore verso la tua sinistra e col gomito sinistro colpisci in pieno volto.

    Bene , questo lo chiamerai attacco , ma è anche vero che dopo aver fatto questo tu non uscirai un tuo coltello o continuerai a picchiare il nemico , no!

    Tu scapperai.

    Le tecniche di autodifesa servono solo a salvarti la vita , non a toglierla , e per seconda cosa sono improntate solo per disarmare e scappare.

    In un corso di difesa personale ti dicono che non devi MAI CALCIARE AI ********* , mai dare un colpo di borsetta ( ovviamente riferito alle donne ) , mai dare ripetuti ceffoni etc , perche' questo può solo far innervosire l'aggressore che , metti caso sia superiore di te ( e gli aggressori solo per il fatto che hanno premeditato il tutto sul fattore sorpresa lo sono ) , potrebbe solo imbufalirsi di più , e a quel punto non gli interessera + il tuo portafoglio , ma la tua vita.

    Le tecniche di autodifesa vanno quindi usate non in una lotta o se vuoi tu aggredire qualcuno.

    No , per questo c'è il krav maga ( a mio parere la miglior arte marziale ) in cui dopo il disarmo avviene il contrattacco e , se si ha l'arma in pugno , l'uccisione.

    Una mossa tipica del Krav maga consiste , se uno ti punta una pistola , nell'accasciarsi e colpire con due dita o tutta la mano la gola del nemico ( esattamente sotto il mento ) . Toccati propio sotto il mento , e spingi. Fantastico eh ? Non sembra gelatina? Una stoccata di coltello li' o semplicemente un colpo con una mano e il tuo nemico ti crepa in meno di dieci secondi.

    Tornando alla tua domanda , autodifesa si chiama cosi' , come ti ho appena spiegato , per questi motivi , perche' dopo il tuo attacco quello che dovrai fare sarà scappare.

    Dunque se qualcuno ti segue , ma ancora non ti ha aggredito si predilige il krav maga o , attenzione mente lucida perche' quella che sto per dire è l'arte marziale peggiore in assoluto poiche' chi la sa applicare è potenzialmente un assassino , il kali' , l'arte del bastone e del pugnale.

    P.s. Hai ragione , l'attacco e la miglior difesa , ma questo viene insegnato in altre discipline , non nella difesa personale e nemmeno nel ju jitsu o nell' aikido.

    Invece , un motto simile che ti farà capire bene la filosofia delle arti marziali di difesa scritto dal miglior condottiero del mondo , Sun Tzu è

    IL MIGLIOR ATTACCO E' QUELLO CHE NON FA CAPIRE DOVE DIFENDERSI , LA MIGLIORE DIFESA E' QUELLA CHE NON FA CAPIRE DOVE ATTACCARE.

    Su questo si basa la difesa personale , il kali' e il devastante Krav Maga.

    Un saluto :)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Gaoth
    Lv 5
    10 anni fa

    Stai confondendo l'attacco con l'aggressione. L'aggressione è un malintenzionato che ti vuole riempire di botte. QUindi esistono dei corsi di difesa "contro le aggressioni". Per abbreviare "corsi di difesa personale".

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Quello che sostieni è in parte giusto.

    Però come in ogni cosa, per riuscire a capirla a fondo devi praticarla. È impossibile difendersi senza sapere attaccare, come lo è al contrario, insomma sono direttamente proporzionali.

    Quando vai a un corso di autodifesa loro ti insegnano a difendersi, ma ovviamente per difenderti picchiando l'aggressore devi attaccare.

    Si chiamano di autodifesa, perché si teorizza che le tecniche imparate nel corso si utilizzino solo in caso di aggressione, difesa dunque.

    Poi, non essendo un videogioco, devi analizzare i termini. Per attacco non si intende solamente un pugno, ma un qualsiasi gesto offensivo intento a lesionare un terzo. Per difesa invece si può intendere anche un gesto anche offensivo, ma utilizzato per salvaguardare se stessi da qualcuno che ha preso l'iniziativa.

    Per quanto riguarda poi la miglior difesa è l'attacco, beh esiste anche il miglior attacco è la difesa! La differenza tra i due? Solo il tuo stile di combattimento!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Ovviamente quello che impari lo puoi usare come vuoi. Ma se li chiamassero "corsi per aggressori" li farebbero chiudere subito.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Elisa
    Lv 4
    10 anni fa

    L autodifesa comprende si pugni calci ecc.. Ma comprende solo attacchi di stordimento che devono lasciarti il nemico intontito mentre tu scappi..

    Certo.. Si vedono in giro corsi che spiegano colpi temibili come le leve articolari oppure i pugni sulla carotide, o tutte quelle cose che è sempre meglio non insegnare a tutti.. Ma per soldi si fa tutto e si diventa anche incoerenti con lo scopo del corso: Difendersi.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.