Quale acquario per iniziare?

Salve a tutti!!

Mi piacerebbe molto avere un acquario e prima di comprarlo vorrei raccogliere più informazioni possibili a riguardo. Per allestire un acquario marino, qual è la minima portata necessaria di una vasca? E per il dolce? Quali accessori sono indispensabili per il buon funzionamento di un acquario (sia dolce che marino)?

Grazie per le risposte!!

4 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    ciao, se è la prima volta che ti avvicini a questa passione devo avvisarti che le vasche marine sono l'apice di ogni acquariofilo.. hanno bisogno di una conoscenza approfondita della chimica dell'acqua e dei suoi bilanciamenti, inadatti ad un neofita.. ti spiego..

    una vasca marina deve essere necessariamente nn inferiore ai 3\400l.. piu è piccolo il volume e piu è difficile gestirlo, in una vasca nano o micro reef, quindi inferiori a 100 o a 30 litri, gli sbalzi sono molto bruschi.. quindi deve essere molto capiente per ridurre gli scompensi.. ogni litro che evapora, aumena la concentrazione di sali.. che a lungo andare sono letali per i pesci.. la vasca marina deve avere inoltre molti macchinari: filtro, pompa molto potente (almeno 5 volte la capienza della vasca \ ora), sump, o vasca tecnica, defangatore, schiumatoio o skimmer, essenziale per gli invertebrati come i coralli o le anemoni, reattore di calcio, pompe del moto ondoso, luci particolari, e soprattutto rocce vive, che sono rocce importate dalle barriere coralline che devono sempre essere tenute a bagno per preservare le forme di vita che contengono.. infatti queste rocce hanno degli animaletti(chiamiamoli cosi) che vanno a ricoprire le nicchie principali della catena alimentare della vasca e che si formano dopo un po d tempo(mi sembra 6 settimane) in cui la vasca è avviata.. molti pesci infatti si nutrono di questi animaletti, e la loro presenza aiuta nn poco a mantenere in equilibrio la vasca.. tuttie queste cose devono essere in equilibrio tra di loro.. altrimenti rischi dalle infestazioni di vermi piatti a malattie come l'ycthio o l'idropisia.. inoltre le vasche marine hanno bisogno di cure giornaliere e settimanali.. come il controllo dei valori e il riequilibramento di questi.. oltre questo un acquario marino necessita di una ottima conoscenza delle biocenosi tra le varie specie... e ce ne sono tantissime.. http://www.natureaquarium.it/elencoschede.htm e non tutte sono compatibili tra di loro.. una vasca comincia ad essere pronta dopo molti mesi di preparazione.. e contando che vanno a circa 1000 euro ogni 100 litri.. se nn hai molta esperienza rischi che dopo un mese dall'inserimento dei pesci devi buttare via tutto per l'insorgere di malattie, micosi, parassiti, ecc

    le vasche dolci invece sono molto piu economiche e semplici, puoi partire con 80\100 litri che costano circa un centinaio di euro o poco piu, hanno bisogno di un mese di rodaggio senza pesci per permettere ai batteri anaerobi di poter colonizzare il filtro(sono i batteri che decompongono le sostanze nocive prodotte dai pesci rendendole inerti).. ti permettono di scegliere i pesci in base ai tuoi gusti (sempre pero in base alle loro esigenze come i valori del ph o gh) o di ricreare vasche di biotopi precisi come i piu semplici sudamericano o sudest asiatico, fino a quelli piu complessi come i laghi africani tanganica o malawi, fino a quelli da esperti come il fiume orinoco o rio negro o rio de la plata, fino all'apice con discus o altum...

    in queste vasche ti basta soltanto: filtro, pompe e riscaldatore... in alcuni casi vanno regolati i ph con acqua di osmosi...

    per cominciare ti do lo stesso consiglio di dioniso, vasca da 100 litri con pocelidi... sei in un biotopo molto largo, un po tutto il sudamerica, e questi pesci nn hanno esigenze particolari in fatto di acqua.. ti basta una volta al mese cambiare il 40% dell'acqua e pulire le spugne e la lana del filtro(solo quelle, i cannolicchi mai e poi mai..)

  • Se hai intenzione di approciarti all'acquariofilia, ti sconsiglio l'acquario marino, ci giungerai col tempo, vista la difficoltà oggettiva sia nell'allestirlo che nel mantenerlo.

    Ti consiglio di orientarti verso una vasca allestita secondo un biotopo (ossia uno spaccato di ecosistema) dolce tropicale, molto semplice da allestire e mantenere, quello dei bacini idrici del centro america, ossia quello dedicato ai poecilidi.

    Una vasca adatta a cominciare dovrebbe avere un litraggio che parta almeno dai 60 litri. sarà più facile la manutenzione e ogni errore sarà compensato dalla maggiore portata d'acqua rispetto ad un acquario più piccolo..

    Ti linko un articolo scritto da me, nelle fonti, in questo modo potrai prendere spunto per allestire una vasca.

    inoltre avrai bisogno delle basi di chimica e biologia necessarie per iniziare la tua carriera acquariofila, trovi i link nelle fonti.

  • 9 anni fa

    Acquario marino:

    http://www.google.it/imgres?imgurl=http://www.greg...

    http://www.google.it/imgres?imgurl=http://www.gala...

    ecco qua delle inormazioni per allestire un acquario marino

    ed eccone per un acquario di acqua dolce

    http://www.google.it/imgres?imgurl=http://www.ilgi...

    http://www.google.it/imgres?imgurl=http://www.rena...

    qui c'è tutto il necessario!!!!Buona fortuna!!!!!

    mi daresti 10 punti per favore???=)

  • 9 anni fa

    per un acquario di acqua dolce ti consiglio un acquario di almeno 55lt e poi quando crescono anche uno di 100lt anche un po' di ghiaina e delle piante vere acquatiche anche un filtro sarebbe l'ideale e anche un termometro per misurare LA TEMPERATURA E PER IL RESTO PUOI METTERE GLI OGGETTI CHE TI PARE ciao!!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.