?
Lv 4
? ha chiesto in Mangiare e bereVegetariani e vegani · 1 decennio fa

è possibile mangiare carne in modo consapevole?

non sono contraria alla caccia, per lo meno quando è fatta nel modo corretto. quindi legalmente e per scopi alimentari. per questo non sono vegeteriana e non lo voglio diventare, voglio però saper scegliere la "carne giusta". cioè comprare da macellai che non torturano gli animali per la preparazione della carne. è sufficiente rivolgersi alla piccola macelleria del proprio paese evitando di comprare carne di multinazionali? prendere cose italiane piuttosto che straniere, sopratutto cinesi?

Aggiornamento:

non mi avete capita, so benissimo in che sezione ho messo la domanda. l'ho messa qui proprio perchè chi è vegetairano non lo è solo per sfizio ma si sceglie questa via per motivi ben precisi, quindi penso, spero, di parlare con persone abbastanza serie che non sparano cavolate.

ci sono molte persone che mangiano carne in modo consapevole (ovvio che la consapevolezza è mia e non dell'animale, mi avete presa proprio per stupida voi!) cioè mangiano carne di animali allevati all'aperto che hanno comunque fatto una vita decente e dove c'è la certezza che l'animale sia morto prima della macellazione.

nelle grosse aziende infatti spesso l'animale è ancora vivo dopo lo sparo della pistola (mi rendo conto che sto dicendo cose forti, per cui mi scuso con le persone che sono molto sensibili a questi argomenti, ma devo pur spiegarmi) ed è ancora cosciente al momento della macellazione. questa secondo me è una tortura inamissibile e non voglio comprare carne o nientaltro di queste aziende.

Aggiornamento 2:

io vivo in provincia di belluno, dove fortunatamente è facile trovare allevamenti biologici, ma capita di comprare carne al supermercato o da altre parti. per questo ho messo questa domanda. il riferimento alla cina effettivamente non è adeguato per la carne, ma forse per il pesce, più che altro per cibi già pronti magari. ma penso sarebbe troppo costoso importare il pesce dalla cina.

Aggiornamento 3:

una morte rapida non è una tortura. una tortura indica qualcosa di prolungato.

Aggiornamento 4:

@ javagio: la corrida infatti non è praticata per scopi alimentari, ne tanto meno si tratta di caccia. quindi è un esempio che non calza per niente. io sono contrarissima alla corrida. quello che dico è: se un cacciatore spara a un cervo e poi ci fa il ragù per le tagliatelle a me sta bene. se un cacciatore spara a un cervo, butta via la carne perchè magari non gli piace e si tiene la testa in esposizione: sono nettamente contraria. questo è il mio punto di vista. ma grazie per aver risposto seriamente alla mia domanda e per avermi esposto le tue opinioni, spero che ora siano chiare anche le mie.

22 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    "...è possibile mangiare carne in modo consapevole?..."

    Assolutamente no. Se uno è consapevole, la carne la evita.

    "...non sono contraria alla caccia, per lo meno quando è fatta nel modo corretto quindi legalmente e per scopi alimentari..."

    C'è molta differenza di quello che è legale e di quello che è corretto. La corrida è "legale" in Spagna, questo non significa che fare la corrida sia una cosa "corretta".

    La caccia in Italia viene fatta per divertimento, non certo per scopi alimentari.

    Quando si spara a uccellini che pesano meno della cartuccia utilizzata per ucciderli... questo non è certo una cosa corretta.

    E non sono soltanto gli animali le vittime della caccia. Ogni anno sono decine le vittime dei cacciatori, fra le persone "civili" e purtroppo non solo tra i cacciatori....

    http://temporeale.libero.it/libero/fdg/4009588.htm...

    "...per questo non sono vegeteriana e non lo voglio diventare, voglio però saper scegliere la "carne giusta". cioè comprare da macellai che non torturano gli animali per la preparazione della carne."

    Beh gli animali non vengono "torturati" per divertimento. Vengono uccisi per divertimento dai cacciatori, oppure vengono uccisi per "lavoro" dai macellai... In ogni caso, l'uccisione (e la vita prima dell'uccisione) comporta l'inevitabile sofferenza degli animali.

    " è sufficiente rivolgersi alla piccola macelleria del proprio paese evitando di comprare carne di multinazionali?"

    Nel caso tuo, essere ucciso nel tuo paese oppure in una multinazione ti farebbe tanta differenza?

    "... prendere cose italiane piuttosto che straniere, sopratutto cinesi?.."

    L'Italia NON è autosufficiente per quanto riguarda la carne. Lo è soltanto per quanto riguarda il pollame. Quindi se prendi il pollame quasi sicuramente si tratta di prodotto italiano.

    Se prendi carne bovina, quasi sicuramente è di provenienza estera, ma NON viene certo dalla Cina.

    La provenienza della carne bovina è soprattutto da Sud America (Argentina, Brasile), paesi europei (Irlanda, Francia). Spesso si importano vitelli piccoli dalla Francia e poi si allevano in Italia utilizzando mangime (generalmente soia e mais ogm) proveniente dal Sud America.

    La quantità di carne mangiata in Italia è talmente elevata che non è possibile produrre in Italia una quantità di mangime sufficiente per quella parte di animali che vengono allevati in Italia.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    non e detto che il piccolo commerciante abbia per forzacarne migliore o cruelty free rispetto alle grandi distribuzioni..

    e poi dubito che ci arrivi carne dalla cina-sfatiamo questi falsi miti dei cinesi cattivi..-

    ad es nelle grandi catene di supermercati hai la provenienzae tutti gli altri dati..

    cmq mangi animali..

  • Anonimo
    1 decennio fa

    vai dal macellaio del paese, lui addormenta le mucchine con una filastrocca, collega ill loro cervello a un server con una simulazione di un enorme pascolo sempiterno e ne macella il corpo senza che soffra.

  • 1 decennio fa

    è impossibile che l'animale, se considerato oggetto commerciale, non soffra

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    quindi per te la morte non è una tortura?

  • 1 decennio fa

    Nessun animale "da carne" muore di vecchiaia. Tutti vengono uccisi in modo cruento e la macellazione è un vero calvario. Ciascun animale vede il destino riservato ai suoi simili prima di lui e cerca -invano- di fuggire. La gran parte degli animali viene allevata in allevamenti intensivi, nei quali vengono privati anche della possibilità di muoversi. Un po' meglio vengono trattati gli animali dell'agricoltura biologica. Almeno loro sono liberi di muoversi e vengono alimentati in modo naturale. Anche per loro, però, il viaggio verso il macello e la successiva uccisione è una discesa all'inferno. L'unico modo per non sentirsi corresponsabili ti queste crudeltà e di fare qualcosa perché cessino è non mangiare più carne.

  • 1 decennio fa

    consapevole? ma consapevole per chi?? gli animali vengono uccisi comunque, quindi non fare la finta samaritana che è preoccupata per la sorte degli animali ma non rinuncia al gusto di una bella bistecca. è solo ipocrisia. se pensi di stare apposto con la coscienza in questo modo hai sbagliato di grosso

  • io ti consiglierei quella biologica perchè almeno gli animali hanno una vita decente -.-'

    oppure se hai l'occasione, in montagna dove hanno la possibilità di pascolare

    per quanto riguarda la sofferenza, che sia bio o no gli animali vengono macellati nello stesos modo - è questo che mi ha fatto diventare veg* -

    la differenza quindi per te sta:

    -nella vita che ha l'animale PRIMA della macellazione

    - carne più salutare

    - carne con gusto più intenso

    -maggiore presenza di ferro

    -meno "inquinanti" nella carne

    -un peso minore dal punto dell'impatto ambientale [ per quanto riguarda pesticidi & Co.]

    Fonte/i: volere essere consapevole della propria alimentazione è una bella cosa! Mi complimento con te ^_^
  • .
    Lv 7
    1 decennio fa

    io sceglierei selvaggina. per il resto concordo con Stefy. di carne dalla cina non ne arriva :/

    casomai, controlla che sia italiana.

  • quoto giovanni e vorrei aggiungere

    meglio una bistecca oggi che un fascio d'erbette domani

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.