qlcn ha mai usato clobesol pomata?

qualcuno di voi ha mai sentito parlare di questa pomata per lenire i pruriti? mi confidate le vostre esperienze, per cosa l'avete usata? grazie mille

2 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    CLOBESOL

    PRINCIPIO ATTIVO:

    100 g contengono: clobetasolo propionato 0,050 g.

    ECCIPIENTI:

    Pomata: glicole propilenico, glicerilmonostearato autoemulsionante, glicerilmono-sterato, alcool cetostearilico, miscela di paraffine e cere naturali, clorocresolo, sodio citrato,

    acido citrico, acqua depurata. Unguento: glicole propilenico, sorbitan sesquioleato, vaselinabianca.

    CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

    Corticosteroidi molto attivi (IV gruppo).

    INDICAZIONI:

    Dermatopatie sensibili ai corticosteroidi, specialmente quelle piu` impegnative e re-sistenti quali, ad esempio, la psoriasi (esclusa la psoriasi a placche diffusa), gli eczemi recidivanti, il lichen planus ed il lupus eritematoso discoide e tutte le altre condizioni che nonrispondono in maniera soddisfacente a steroidi meno attivi. Il Clobetasolo propionato, per le sue caratteristiche terapeutiche, e` in grado di risolvere rapidamente anche lesioni dermatologicheresistenti ad altri corticosteroidi. Dopo trattamento con Clobesol, le affezioni dermatologiche recidivanti presentano, di massima, tempi di remissione piu` lunghi e ricadute di grado meno se-vero.

    POSOLOGIA:

    Applicare una piccola quantita` di prodotto sull`area affetta 1 o 2 volte al giorno. Siconsiglia di sospendere la somministrazione non appena sia stato conseguito un apprezzabile

    risultato terapeutico; nella maggior parte delle dermatosi questo puo` essere ottenuto in pochigiorni. U

    NGUENTO:

    e` da preferirsi nel trattamento delle lesioni secche, lichenificate o squamosee tutte le volte che si ricorre al bendaggio occlusivo. P

    OMATA:

    il veicolo idromiscibile fa preferirela pomata nel trattamento delle superfici cutanee delicate o umide. Nelle lesioni molto resistenti,

    specialmente in caso di ipercheratosi, l`effetto antiinfiammatorio del Clobetasolo propionatopuo` essere potenziato, se necessario, mediante bendaggio occlusivo con pellicole di polietilene; tale bendaggio, mantenuto solo durante la notte, consente di ottenere una risposta soddi-sfacente; successivamente il miglioramento puo` essere mantenuto anche senza bendaggio

    occlusivo. Durata del trattamento: il trattamento non deve essere protratto per piu` di 4 settima-ne senza controllo del medico. Il controllo delle esacerbazioni puo` essere ottenuto con brevi cicli ripetuti di trattamento. Se si dovesse rendere necessaria una terapia steroidea continuativa,dovrebbe essere usata una preparazione meno potente.

  • 3 anni fa

    Clobesol

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.