le tartarughe di palude come fanno ad accoppiarsi?

io ho in una vaschetta 2 tartarughe di palude sono lunghe 5 cm e larghe 3 o 4.Vorrei farle accoppiare ditemi come fare per piacere

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Negli acqua-terrai che rispecchiano più fedelmente l'ambiente originale non é raro assistere all'accoppiamento, preceduto da un lungo corteggiamento, nel quale gli individui di sesso maschile tendono le zampe anteriori e le fanno vibrare velocemente verso il volto di quelli di sesso femminile (il corteggiamento può durare anche parecchie ore). E' possibile talvolta assistere anche alla deposizione delle uova da parte della femmina, generalmente sulla terra ferma. Le tartarughe non conoscono nessuna forma di cure parentali, per cui lasciano l'incubazione delle uova a madre natura.

    In acquario normalmente la schiusa non avviene perché le condizioni ambientali non sono abbastanza favorevoli, é quindi necessario il nostro intervento: le uova vanno immediatamente ritirate dopo la deposizione, poiché le tartarughe adulte potrebbero divorarle. Si dovrà quindi fare molta attenzione ad adagiarle nella stessa posizione in cui si trovavano nel terreno (ci si può aiutare con un piccolo segno di matita sulla parte dell'uovo rivolta verso l'alto).

    Bisogna successivamente preparare un acquario di adeguate dimensioni, riempito per circa un terzo con acqua, che deve essere riscaldata con un riscaldatore per acquari e mantenuta costantemente intorno ai 29-30° C. In questo aquario si cala, fino ad arrivare quasi al livello dell'acqua, una seconda vaschetta più piccola riempita con torba che deve essere precedentemente bollita e, una volta raffreddata, bagnata in modo tale da essere leggermente umida. Su questa torba si dispongono le uova in modo che tra esse ci sia una distanza di alcuni centimetri. La torba non deve essere pressata poiché l'aria deve circolre facilmente.

    Tutto questo impianto deve poi essere coperto con un coperchio in modo che l'acqua di condensa non goccioli nell'acquario contenente le uova; eventuale acqua evaporata deve essere aggiunta e l'umidità della torba deve essere verificata costantemente.

    Questo procedimento permette alle uova di svilupparsi normalmente e di assorbire umidità dall'esterno permettendo così all'embrione di schiudersi. Il periodo di schiusa dura circa 60 giorni.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Santo piranha!

    Difficile discettare su certe domande.

    La tua è per me una di quelle.

    Che passa le giornate attorno al palo.

    Sono affranto per non poterti essere di maggior aiuto.

    Nasconderti fra le canne di una palude no, eh?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.