Riccardo ha chiesto in AmbienteVivere verde · 10 anni fa

E' possibile creare energia elettrica sfruttando delle ventole che girano (come per esempio un ventilatore)?

se si, come si potrebbe fare? e come fare per immagazzinarla?

5 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    devo farti notare che questa idea è attualmente messa in pratica per l'eolico: nelle famose pale eoliche, messe in moto dalla spinta del vento, si converte l'energia meccanica rotazionale in energia elettrica attraverso una dinamo.

    Se invece intendevi proprio un ventilatore, come quelli domestici o quelli delle ventole di raffreddamento degli impianti di condizionamento, temo sia una cosa che abbia in verità poco senso, anche per il fatto che occorre già di per se energia elettrica per azionare le ventole stesse e quella che verrebbe prodotta sarebbe anche minore di quella spesa, per le perdite dovute all'attrito della ventola stessa e quelle per il meccanismo di azionamento della dinamo che occorrerebbe collegare per produrre energia elettrica.

    Spero di averti tolto qualche dubbio, ciao

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Sì, se le ventole sono azionate dal vento, altrimenti farle girare consuma la stessa energia che producono, anzi un pò meno..., si chiama energia eolica !! Ci sono in vendita anche di piccole dimensioni che costano poco (2/300 euro) e caricano batterie di camion o di auto che però durano meno, cioè 12 volt.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    vuoi dire a usare un ventilatore come pale eoliche e il motore come dinamo?

    funziona nel senso che la corrente la produci,ma è pochissima(molto pochissima)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    è complicato sicuramente!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 10 anni fa

    nn e' ho idea

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.