Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 9 anni fa

Come mai le giovane coppie con la scusa di avere il bambino in Chiesa, non partecipano bene a Messa?

Pensare che alla Messa si possa partecipare superficialmente (senza ascoltare, girandosi, parlando, ecc), per alcuni motivi, non è un'offesa a Dio?

7 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    il problema della partecipazione delle coppie con bambini alla Messa si può risolvere in tanti modi: espellendole dalla Celebrazione (allontanate quel bambino che piange e disturba, me l'hanno detto più volte) o trovando uno spazio separato in cui possano partecipare senza preoccuparsi dei bambini (una vetrata insonorizzata con altoparlante, una specie di acquario, mi ci sono trovato) o facendo alternare i genitori alla Messa (turni continui avvicendati, anche questo provato) o accogliendo anche i bambini che fanno caciara perchè quello è il loro mestiere (certo magari con un po' di attenzione da parte dei genitori).

    no, i bambini non sono MAI un'offesa a Dio, l'arroganza e la presupponenza sì, sempre.

  • 9 anni fa

    Fondamentalmente da catechista quale sono, ti dico che portare il bambino alla messa male non gli fa se vuoi trasmettergli determinati valori (che comunque si possono acquisire anche altrove), il problema in se, rimane dei genitori, se sono lì per seguire la messa la seguono, indipendentemente dal seguire i movimenti dei figli; sopratto perché: quando dei genitori portano i figli in chiesa, dall'età giusta in poi, non li controllano loro, anzi non li guardano neppure, sembra che questo compito spetti a noi catechisti, con il far si che si sia noi a rischiare di perderci la messa.

    Ripeto: se vuoi seguire la messa niente può impedirtelo, se non vuoi, qualunque distrazione è buona.

  • 9 anni fa

    non penso che dio si offenda x così poco...almeno portano il bambino...molti genitori non li portano mai...

  • 9 anni fa

    non è una scusa, se il bambino è irrequieto piuttosto che offendere Dio, come hai detto te , distraendo tutta la gente con i pianti e le urla del bimbo è meglio che la mamma capisca il momento e il luogo in cui si trova e lo porti fuori. Tanto cmq se la mamma provasse a restare dentro prima o poi la gente a lungo andare infastidita te lo chiederebbe di portarlo fuori il bambino, non penso proprio sia un'offesa

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    9 anni fa

    Il mio parroco dice: " A me non disturbano affatto i bimbi che piangono ed emettono qualche suono, ma non sopporto la mancanza di rispetto di quelli che lasciano accesi i telefoni cellulari."

    Il genitore come hanno già detto, può benissimo stare attento al proprio figlio e seguire con la sufficiente attenzione la Santa Messa...è fondamentale però prendere il bambino e tenerlo fermo un attimo prima della consacrazione così che non manchi la sufficiente devozione per ringraziare Gesù che diventa cibo della nostra anima

  • 9 anni fa

    I bimbi non offendono Dio..

    Ma se sono proprio insopportabili io consiglierei ai genitori di alternarsi nelle messe...la mattina va uno e l'altro bada al bimbo...il pomeriggio il contrario fino all'età in cui il bambino ha la possibilità di partecipare seriamente alla Santa Messa....

    I genitori cosa dovrebbero fare?Soprattutto con i neonati....

    Mi viene l'ansia quando li vedo perché penso ai loro "poveri" genitori.......

    ciao

  • Anonimo
    9 anni fa

    Nulla di quello che facciamo può offendere Dio.

    Portare i bambini in chiesa è cosa buona; poi però bisogna dedicare loro tutta l'attenzione che meritano. Dio non se la prende se una mamma si occupa di suo figlio, durante la messa.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.