promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 10 anni fa

abbigliamento 12enni?

Domanda ispirata da un giro domenicale al centro commerciale. Mentre ero tutta intenta a prendere atto del 3x2 sui pigiami in pile, una mamma tutta in tiro (beata lei, io vado a fare la spesa in scarpe comode e senza trucco sono lenta) con figlie (e amichette di queste) al seguito (età variabile dai 10-13 anni massimo) si tuffano nelle offerte dei reggipetti di hello kitty. La modella della foto avrà 20 anni e un corpo perfetto su cui il completino sta d' incanto, beata lei. Ma le bimbe della signora hanno il corpo da bambine, non volendo le osservo: decisamente non hanno bisogno di un reggiseno hanno ancora il corpo da bimbe ---> tabula rasa o retromarcia. Invece di spendere dei soldi per qualcosa che serve le bambine si scelgono il reggiseno nel colore che preferiscono, io guardo un po' intenerita:l' acquisto del loro primo reggiseno quello che raramente ha un suo uso, ma la piccina del gruppo (avrà avuto neanche 11 anni) non trova il "solito" colore rosa che preferisce per il reggiseno e mostra quel che ha indosso alle amiche. Tutto sto discorso per dire: che non sono una maniaca da centro commerciale, causa vicinanza ho visto la scena normalmente mi faccio i fatti miei, ma quel che mi chiedo è perché fare usare qualcosa che non serve? perché dare l' idea che si è abbastanza grandi per atteggiarsi da donna quando non lo si è ne anagraficamente ne fisicamente, perché?

Lo so che non sono fatti miei, ma se a 11 anni ti porto a comprare un reggiseno nuovo, anche se non ti serve, a 18 ti porto a comprare un vibratore nuovo?

10 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Mah guarda. Quando io avevo 8 o 9 anni mi ricordo che feci delle storie purchè mia madre mi comprasse un reggiseno... vabbè io ad 11 anni già avevo le tette grandi.

    Comunque per dirti che una mamma fa sempre felice una figlia, la figlia vuole il reggiseno.. la mamma porta a comprarlo perchè la prende quasi come un gioco. Pensa: "è solo una bambina!".

    E' successo lo stesso anche con me. :)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    La responsabilità é sempre dei genitori, come nel caso da te riportato!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Che bello, mi hai fatto ripensare a quando pur avendo già le forme, mi ostinavo a non metterlo perché mi dava fastidio e lo ritenevo superfluo. Ho cominciato a metterlo quando un'amica mi ha fatto notare che se continuavo così dopo un po' di anni me le sarei ritrovate ad altezza ginocchia e ho capito che forse non era il caso....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    probabile!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    Anche io avrei provato lo stesso senso di fastidio che hai provato tu. Avrei pensato “che nervi ste mocciose che si atteggiano a donne!”.

    Però preciserei che l’abbigliamento (e il trucco) sono pieni di cose che “non servono”, cioè che non hanno una funzione puramente pratica (reggere il seno, coprirsi, ecc). L’abbigliamento di fatto ha una forte funzione comunicativa. Quindi è una questione di comunicazione, secondo me, più che di utilità.

    La bambina di 11 anni col suo reggiseno vuole comunicare che è / sta diventando / vorrebbe essere una donna anche lei. La madre, accettando di prenderglielo (e non importa se nella sua testa pensi che è solo una ragazzina, tanto vale accontentarla), le da una conferma in quella direzione, e quindi le comunica che la considera “abbastanza donna”. La bambina probabilmente, forte delle sue conferme, si sente più donna di quanto è (sia fisicamente, ma soprattutto mentalmente), e assumerà certi atteggiamenti anche con gli altri. Magari non è un dramma, però si possono creare situazioni che le si rivoltano contro. Che ne so, magari suscitare l’antipatia di altri amici che mantengono un profilo più in linea con la loro età, o l’antipatia di persone più grandi che sono infastidite da lei, o spingerla a bruciare tappe per le quali non è pronta...

    Come è difficile essere equilibrati in queste cose!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Lavorando nella scuola elementare, ne vedo di tutti i colori, e non posso fare altro che essere d'accordo con te. A parte l'inutilità della spesa, che sminuisce abbastanza il valore del denaro e della fatica che costa portarselo a casa, credo che il danno più grande sia l'incoraggiamento implicito a precorrere i tempi, a sentirsi già grandi. Insomma, un capo di biancheria può avere due interpretazioni: la funzionalità e la seduttività. Se lo scopo funzionale non c'è, quale attributo rimane? Fare i genitori, oggi, non è facile, e lo dico per esperienza, tuttavia, forse, dovremmo fare uno sforzo per mantenere i nostri bimbi tali più a lungo possibile. Introdurli gradualmente in un mondo dove, inevitabilmente, perderanno l'innocenza dell'infanzia con tutte le sue gioie genuine e spensierate. E' difficilissimo: i mass-media vendono e stravendono sesso, seduzione, e annessi... anche ai bambini. Ti inviterei a notare la differenza tra i "vecchi" cartoni animati, e quelli attuali, che enfatizzano il bisogno di essere attraenti, griffati, accessoriati... ti inviterei a notare l'età, sempre più giovane, delle varie stelle e stelline in tv. Insomma, le nostre bambine sono sottoposte a una pressione e a una competizione spietata per l'accettazione nel gruppo dei pari, e, spesso, se da genitore non ti omologhi, ne fai delle persone "diverse", poco accettate, out... così, spesso, si finisce per accettare che le nostre figlie, non solo siano civettuole e vanitose, com'è normale a quell'età, ma che si atteggino a donne vissute, in un gioco che imparano presto a giocare pur senza averlo capito del tutto. Quoto Luisa, quando dice che è giusto non essere repressivi, frustranti, ma che bisogna evitare il "lolitismo" che ormai vedi ovunque. Vedendo certe mie alunne, in compagnia delle loro mamme, mi è spesso venuto il dubbio che queste ultime, provenendo da contesti ove l'obiettivo educativo da mettere in atto era quello di diventare delle "brave ragazze", tra proibizioni (spesso sacrosante) e punizioni per le trasgressioni più gravi, si fossero proiettate nelle loro bambine, dando sfogo a tutte le loro aspirazioni giovanili frustrate. Ecco, allora, chi iscrive la sua creatura al corso di danza, chi le promette di accompagnarla a un provino, chi le fornisce il lucidalabbra (a nove anni, non scherzo!!!) e il toppino scopri-ombelico... Insomma... Trovo che queste madri non siano affatto "più avanti" rispetto a quelle un pochino più autorevoli... anzi, trovo che non abbiano capito proprio niente!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Luisa.
    Lv 6
    10 anni fa

    rispondo avendo una figlia che ha comprato il primo reggiseno a 12 anni , l' ho accompagnata io in un negozio specializzato , e la commessa intenerita come te , le ha trovato la misura giusta , portava la prima scarsa ..... ora è troppo presto , visto che non hanno niente da reggere ? si e no , ci sono ragazzine che si truccano a 10 anni , si va veloci , si bruciano le tappe ... la voglia di mostrarsi gia con i segni di una femminilità , si ancora acerba , ma sempre molto femminile è tanta . noi genitori ci adattiamo cercando di fare un po' tira e molla . io cmq il reggiseno si anche a 12 , ma sono contraria al trucco e a conciarsi come delle piccole Lolite .

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Se non ce ne è bisogno ti do ragione, è inutile oltre che diseducativo. Insomma, se non ha uno scopo perchè prenderlo? Per inculcare loro l'idea che prima si cresce meglio è?! Non credo proprio..

    Io non sono madre quindi ammetto di non poter capire a fondo cosa prova una mamma in quei momenti, ma se vedo mia figlia che va un po oltre, che si atteggia come non dovrebbe, che a 10 anni si trucca peggio di platinette allora calma, tiro il freno eccome! Un conto è assecondare un piccolo capriccio, un altro è assecondare comportamenti completamente sbagliati.

    Se il mondo va di fretta, se tutte le ragazzine di oggi bruciano le tappe beh che facciano pure, io penso sia sbagliato e di certo non insegnerò questo a mia figlia solo perchè il mondo ora va così.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Bella domanda ahahahah

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Oddio, paragonare un reggiseno a 11 anni con un vibratore a 18...sei esagerata !

    Fati i fatti tuoi no? Prima le guardi intenerita e poi te ne vieni fuori con questa domanda?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.