? ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

Perché sento che sto peggiorando nello sport?

Sono più di 7 anni che faccio calcetto, gioco in porta, ma già dalla stagione passata mi viene spesso il pensiero di lasciar perdere. Ho vinto diversi premi e ho avuto riconoscimenti anche l'anno passato come miglior portiere ecc... Prendo anche meno gol degli anni passati, ma rimango convinto che alcuni tiri in porta sarei riuscito a pararli qualche anno fa. Probabilmente è un fatto di testa ma da cosa può dipendere e soprattutto, come faccio a ritrovare la fiducia in me stesso?

Aggiornamento:

ho 19 anni!!!!!

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciao answeriano =))

    anche io sono un portiere, anche se a livello amatoriale.

    Prima di tutto voglio farti i complimenti per i titoli che sei riuscito ad avere e per il tuo successo in questo ruolo molto difficile che è quello del portiere.

    I riflessi non credo assolutamente che centrino qualcosa, hai 19 anni.... riuscirai a crescere ancora in questo "istinto", altro che calare.

    Sono più indirizzato a sostenere che sia una questione di testa, proprio come hai intuito tu stesso.

    Nel ruolo del portiere la psicologia gioca un ruolo molto importante, più di quanto uno pensi, questo perchè lui ha la responsabilità maggiore (in quanto un errore di un centrocampista si dimentica in fretta, quello del portiere costa il gol), perchè per caratteristiche e compiti è molto diverso dagli altri compagni di squadra, perchè è un ruolo molto incompreso e giudicato da tutti, perchè quando un portiere para spesso è considerato fortunato e quando subisce un gol colpevole, perchè un portiere per essere tale deve avere doti da capo team e trasmettere fiducia agli altri; poi viene tutto il resto come la tecnica, l'agilità, la mentalità, la posizione, l'agilità ecc..... ma per fare tutto questo servono due cose fondamentali: avere una infinita fiducia in se stessi e scendere in campo con motivazione.

    Forse è questo il problema? non posso saperlo perchè non ti conosco.... posso solo dirti di scendere in campo tranquillo, motivato a far bene e non pensare al passato, ragiona sempre guardando avanti e chiedendoti come puoi migliorare.

    In quel campo DIVERTITI e prova quel senso di libertà quando ti butti a togliere la palla sul secondo palo =))

    Hai 19 anni, sicuramente sei bravo, ma fidati che puoi crescere (intendo come portiere) molto di più.

    Un saluto e una stretta di mano con i guanti da portiere ;)

    Buona fortuna.

    Marittimo.

    Fonte/i: Il ruolo del calcio più bello del mondo.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Forse giocare a calcetto non ti piace più come prima, magari perchè non ti trovi bene nella squadra o forse perchè gli anni passano e con essi anche la vigoria fisica.

    La fiducia in te stesso la ritrovi con l'autoapprezzamento per ciò che fai e con la stima dei tuoi compagni di squadra.

  • maffy
    Lv 5
    1 decennio fa

    nelle varie attività sportive nascono dei problemi legati alla formazione della propria personalità, il termine che è stato dato è nikefobia, cioè paura di essere vincente,in alcuni momenti la responsabilità dell'atleta è sottoposta a tensioni, un rigore risolutore,un fallo, ect esiste una figura psicologica sportiva che segue questi casi che aiutano educando la mente a controllare esclusivamente con pura concentrazione!

    L'allenamento e la preparazione fisica chiaramente è indispensabile!

    Io credo che ti stai limitando mentalmente guardando solo l'irragiungibilità e non incoraggi con fattibilità se li hai fatti una volta potrai sicuramente rifarli,magari non identici ma effecaci, direi che è prima una sfida con te stesso e poi con le tue capacità, l'importante è scendere in campo determinati e non dubbiosi!

    Ciao Campione!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    con l'età aumenta l'esperienza, ma diminuiscono i riflessi.

    prima o poi le prestazioni sono destinate a calare.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.