Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Cosa pensate di questa frase del Dalai Lama?

"Quello che mi ha sorpreso di più negli uomini dell’Occidente è che perdono la salute per fare i soldi e poi perdono i soldi per recuperare la salute"

Aggiornamento:

Non credo che il Dalai Lama volesse attaccare la medicina occidentale, quanto piuttosto il fatto che il nostro sistema di valori porta a delle contraddizioni piuttosto evidenti...

11 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    E' il succo della mentalità orientale che diversamente dalla nostra pensa a nutrire e arricchire principalmente il nucleo spirituale che ci anima mentre gli occidentali trascurano se stessi per contornarsi di benessere da far vedere e tralasciano di arricchire con la cultura e lo stare un po da soli a pensare e le belle emozioni che richiedono tempo per assaporarle quindi alla fine sono solo dei poveri malati che chiedono cure e pietà

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ha ragione....io sono una di quelle....

    problema.....un camion al giorno di sigarette

    e dopo mi recavo in farmacia per acquistare

    gli integratori per non ammalarmi....

    che STUPIDA.....

    ora sto smettendo di fumare.....

    invece di un camion al giorno ne fumo

    solo 5 sigarette.....ultimo passo

    eliminare anche le 5 ........

    grazie della frase riportata, se dovessi

    vacillare nel mio percorso, la ricorderò

    per non ricascarci !

  • Anonimo
    1 decennio fa

    penso che sia un spunto sul quale valga la pena fermarsi cinque minuti a ragionare. perché è la sintesi della vita di moltissime persone... un grazie a papà capitalismo e a mamma globalizzazione.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Come negare che abbia ragione?

    In Occidente si ragiona così e il Dalai Lama evidentemente ha capito la nostra psicologia...che va cambiata...

    ciao

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Quello che io estrapolerei da questa frase è un concetto diverso.

    Quello che ha detto è verissimo, qui si perdono ore di sonno, svariati pasti che vengono sostituiti da panini e altro, si perdono ore che magari potrebbero essere spese in una buona lettura, in un gioco di famiglia, una partita a carte, tanto per stare insieme. Il tutto per avere una casa più bella, una vacanza che meriti centinai di foto da caricare su blog e social network, una vita decorosa, che per molti significa comprare cose prodotte e derivate dallo sfruttamento dei paesi poveri. Questo è quello che succede a tutti, io non mi escludo.

    Ma tornando a quello che ho detto all' inizio , il concetto potrebbe essere ampliato. Si spendono tanti soldi nella ricerca ed è giusto, ma quello su cui mi vorrei soffermare è altro: perchè invece di curare solo le malattie non si pensa a curare il malato e ad alleviare le sofferenze?Le cure palliative sono ancora molto lontane dall'essere prese seriamente, spesso chi si ammala avrebbe bisogno di antidepressivi invece che di accanimenti inutili, medicinali che invece di allungare anche solo di alcuni giorni la vita la distruggono in malo modo. Per tutti c'è la morte, ma non è detto che si debba morire come cani abbandonati, meglio morire in 10 gg ma nella calma, che stare mesi e mesi a consumarsi come candele aspettando il miracolo. Il fatto è che, è vero come dice IPo, anche gli orientali sono stressati come gli occidentali, il mondo si sta unificando, lo stress è diventato un denominatore comune sulla terra. Però qui siamo alla follia, la c'è ancora spazio per altre cose. Tanto per cominciare c'è una povertà che qui non esiste più da molto, e dove non c'è pane, non c'è modo di programmare un futuro, si vive nel presente e quindi si considerano tutti i fattori che ci circondano, e si da un peso diverso alle cose e alle persone.

    Quando si aspira alla troppa materialità si finisce col diventarne una parte, siamo tutti materiali da riciclo. E da studio.

  • Fra88
    Lv 6
    1 decennio fa

    Interessante.

    Come al solito bisogna dare ragione a IPO.

  • 1 decennio fa

    è verissima,inutile negarlo.

  • IPO
    Lv 7
    1 decennio fa

    Penso che l'aspettativa di vita in Occidente è molto più lunga dell'Oriente.

    Quindi qualcosa non mi torna.

    E che, nonostante i luoghi comuni diffusi sostengano il contrario, gli orientali sono stressati tanto quanto gli Occidentali.

    Inoltre, lo stesso Dalai Lama, quando ha avuto bisogno di cure per recuperare la salute, si è rivolto ad ospedali in India che utilizzano tecnologie occidentali, con medici che hanno studiato cure occidentali, ed ha assunto farmaci occidentali.

    http://www.vita.it/news/view/84756/rss

    http://www.ilgiornale.it/esteri/dalai_lama_ricover...

    =======================

    X Pandino

    Forse mi sono espresso male.

    Neanch'io credo che il Dalai Lama volesse attaccare la medicina occidentale.

    Quello che mi stona è la dicotomia Orientale vs. Occidentale, laddove nel primo elemento si mettono gli elementi positivi e nel secondo i negativi.

    I Cinesi e i Giapponesi sono Orientali tanto quanto il Dalai Lama, e nessuno mi venga a dire che non si stressano o che il loro comportamenteo è dovuto alle influenze occidentali. Cina e Giappone hanno assorbito la tecnologia, ma la loro mentalità è talmente forte da non essere affatto sclfita dall'occidente.

    In Oriente, l'arrivismo, le sopraffazioni, le lotte per il potere, per la ricchezza hanno avuto da sempre livelli pari a quelli occidentali.

    L'idea di un Oriente pacifico e contemplativo è un bel luogo comune e nulla più.

    Anche in occidente abbiamo avuto predicatori e culture pacifiche e contemplative, San Francesco era molto "orientale" in questo senso.

    Inoltre l'occidente ha anche i suoi lati positivi, credo, se la gente vive più a lungo da queste parti che altrove.

  • 1 decennio fa

    l'altra sera parlavo con mia madre al telefono. Mi diceva che invidiava la suocera perchè lei la vita se l'è goduta. Ora... mia suocera non è che abbia fatto cose grandissime nella sua vita, però quelle piccole cose che ha fatto le hanno portato molta gioia e la famiglia è unita e felice! Forse perchè ogni cosa che fa è condivisa con loro.

    Per me è come stare in Paradiso quando son con loro.

    Sarò sincera. I miei guadagnano di più rispetto ai miei suoceri ed hanno avuto meno problemi economici, avrebbero potuto concedersi qualcosa di più nella vita. Invece credendo di fare una cosa giusta per il futuro hanno sempre fatto spese inutili ed hanno rinunciato a tante belle cose.

    Li ho "rimproverati" più volte di questa cosa. Ed ora mia madre, dopo aver visto le foto di alcuni anni fa di mia suocera, se n'è pentita.

    Quanto è vera la frase del Dalai Lama!

  • 1 decennio fa

    mi piace

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.