Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteMalattie e disfunzioniAllergie · 1 decennio fa

Ho fatto prelievo di sangue per prove allergiche alla nocciola?

Il risultato è di IgE totali è di 182,00 con valore di riferimento: fino a 150,00

poi c'è scritto:

Nocciola kU/L 3,0 classe II

che significa?

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    ho trovato questo

    indice medicitalia l'allergia alla nocciola può andare da una semolice reazione locale come il rigonfiamento delle labbra, fino allo shock anafilattico. questo dipende dal tipo di allergene della nocciola a cui si è allergici, con una metodica nuova che si chiama microaaray (Isaac), si sono identificati i seguenti allergeni della nocciola: Cor a 1 , cor a 2, cor a 8, cor a 9, cor a 11. Se il paziente ha l'allergia con il cor a 8 e/o il cor a 9 rischia un'anafilassi, perchè sono proteine stabili al calore e alla digestione, se il paziente risulta allergico alle altre proteine manifesterà solo reazioni locali. In particolare i pz. sensibili a Cor a 2 sono polisensibili anche a numerosi pollini. Da quello che è stato riferito potemo trovarci quindi in questa situazione, per questo comunque bisogna fare una diagnostica allergologica "esperta", e nel frattempo evitare anche le noci, gli anacardi e la noce brasiliana che possono crossreagire nel 37% dei casi. In caso di sensibilizzazione agli allergeni Cor a 8 e Cor a 9 , bisogna evitare assolutamente le nocciole, attenzione alle etichette, ed avere l'adrenalina autoiniettabile. Non so se in futuro si potrà fare una desensibilizazione sicura. Negli altri casi si può dopo un test di provocazione orale con la nocciola in ambiente protetto (ospedale con rianimazione + allergologo esperto), partire con una desensibilizazione orale con la nocciola.

    Dr. Paolo Fancello specialista in allergologia ed immunologia clinica

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.