sasa
Lv 7
sasa ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

Perchè assistiamo a tanti agguati di gruppo nei confronti delle donne?

Ultimamente la cronaca ha portato alla ribalta dei casi di stupro ad opera di gruppi.

Caso 1

Una ragazza di 20 anni che ha conosciuto un ragazzo in internet e alla minima imprudenza si è trovata di fronte a tre maggiorennni che avevano addirittura filmato tutto col telefonino

Caso 2

una donna di 29 anni si è trovata in trappola ed è stata stuprata da 5 maggiorenni

Il lato raccapricciante è che in tutti i casi gli autori non si rendono conto di commettere un reato e , men che meno hanno la percezione di rovinare la vita a qualcuno.

E ora chiedo a tutti : siamo di fronte a un cambiamento sociale dove sono saltate molte regole di educazione e di senso civico oppure siamo di fronte a casi isolati ?

10 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    assolutamente no, lo stupro e' da sempre presente....anzi, oggi e' di gran lunga meno diffuso che in passato....altroche' senso civico, una volta le donne non condannavano lo stupratore ma se stesse, e la comunita' accusava loro stesse di essere delle scostumate....la donna una volta non avrebbe mai avuto il coraggio di denunciare la violenza subita....per quanto riguarda il fatto che lo stupro venga compiuto da un branco, mi pare anche questo scontato....poiche' accade cosi nella maggior parte dei casi....lo stupratore tipo e' un vigliacco, ha bisogno del sostegno psicologico dei suoi compagni per compiere un gesto che da solo potrebbe solo fantasticare...poi ci sono i casi di inaudita violenza, nei quali lo ******* non ha bisogno di questo sostegno, ma si tratta di casi piu rari...

  • ?
    Lv 4
    1 decennio fa

    Ma scherzi...O.O lo sai che la donna manco aveva i diritti negli anni precedenti... sicuramente la situazione adesso è migliore senza alcuna ombra di dubbio. Questi fatti avvengono semplicemente perché sono possibili. Mi spiego meglio: Il fatto che io metta il divieto di sosta, non vuol dire che nessuno possa parcheggiare illegalmente in quel punto...stessa cosa di quelle violenze. Un uomo può sapere che violentare è illegale, ma se vuole lo fa... è questo il punto. Cmq per quel che riguarda il discorso del cambiamento sociale, quello c'è...sicuramente...ma dal punto di vista della sicurezza della donna in Italia adesso si è messi molto meglio di prima.

    Fonte/i: Basta fonti...
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Due le considerazioni salienti:

    - forte influenza di cultura deviata fra i giovani imbrancati, soprattutto i maschi, sistematicamente bersagliati da perfidi mesaggi subliminali ambientali, di costume, televisivi e trasversali; messaggi che essi assorbono acriticamente ed a cui improntano le propie gesta collettive, per sentirsi in qualche modo protagonisti delle loro azioni;

    - mancanza di ogni elementare prudenza da parte delle ragazze, che, spessissimo, diventano complici tacitamente consenzienti, che s'inoltrano stoltamente nelle sabbie mobili del pericolo e dell'insidia, solo apparentemente latenti.

    Esse, talvolta, mettono persino in campo atteggiamenti addirittura "collaborativi", almeno nelle primissime fasi di quegli stessi eventi, di cui saranno poi vittime predestinate!

    Fonte/i: ...parola di errekappa, filosofo spiantato, semianalfabeta, illuso ma non deluso, brutto, grasso, basso e profondamente immerso nello studio inutile della gnoseologia kantiana!
  • 1 decennio fa

    Benchè condivido il fatto che sia una cosa gravissima..

    non mi sembra che abbiamo assistito a "tanti" agguati

    siamo di fronte a casi isolati, che comunque non vanno sottovalitati.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Più che di educazione e senso civico, parlerei di senso umano. Credo che gli uomini, intesi come maschi, non siano in grado di andar di pari passo con il rispetto sacrosanto dovuto alla donna come essere umano.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Come hai scritto, la cronaca ha portato alla ribalta casi di stupro.... e se la cronaca porta alla ribalta casi di stupro è perchè chi viene stuprato non fa finta di niente ma, denuncia. Chissà quanti balordi l' avranno fatta franca solo perchè la vittima per vergogna non l' ha segnalato alle autorità. La domanda dovrebbe essere '' perchè gli uomini stuprano, hanno sempre stuprato e sempre lo faranno ''. Posso provare a dare una risposta. Chi stupra sa di commettere un reato e cerca dentro di se scuse per giustificarlo (gli piaceva, se l' è cercato ecc) ma, manca della percezione che sta rovinando la vita ad un' altra persona, non ha la capacità di immedesimarsi nel prossimo per capire come starebbe lui stesso se gli capitasse una cosa del genere, diciamo che manca di empatia. Avendo questa mancanza, il rischio della pena non lo tocca minimamente, in quel momento non è in grado di intendere e volere ma, ciò non vuol dire che non vada punito duramente. Per molte persone, lo stupro non è nemmeno considerato un reato grave, poco più di una piccola offesa e direbbero che i reati sono ben altri. Lo stupro andrebbe paragonato all' omicidio perchè uccide una parte di te, quindi per rispondere alla tua domanda, non siamo di fronte ad un cambiamento sociale ma, devi sperare di non incontrare persone simili.

  • 1 decennio fa

    Lo stupro è la decisione unilaterale di avvalersi del corpo altrui senza rispettare il normale iter burocratico ed è un azione compiuta maggiormente dai maschi. In qualche modo, è corrispondente a quella femminile del "vado col primo che incontro". La soluzione, ovviamente, non è quella di "mettere un poliziotto affianco ad ogni bella donna", come suggeriva scherzosamente un noto personaggio, ma forse l' uso del buon senso e della precauzione dell' entrambe le parti, uomini e donne.. Certo che, a parte la morte e le tasse, niente è sicuro in questo mondo, l' unica assicurazione contro lo stupro è la bruttezza.

  • 1 decennio fa

    chi di femminismo ferisce di femminismo perisce

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Siamo di fronte ad un mondo k cambia in male

  • 1 decennio fa

    No, aspetta aspetta...

    Quelli che tu citi, sono reati, e quelli che li commettono, rei.

    Non haa che vedere col mondo che cambia, ma con la mentalità maschile e maschilista, di taluni, che ritengono di potersi togliere tutti gli sfizi, con chiunque anche contro la volontà della controparte, che è fondamentale.

    Il problema reale, è poi la pena che si pigliano questi bastardi...che è minima.

    Spesso le vittime, sono additate come poco di buono, come donne che hanno istigato...

    A volte è pure vero che ce la cerchiamo...

    Ma come cazzzzzzzzzzzzzzarola si fa a conoscere uno su internet e a incontrarlo, senza un minimo di precauzione...

    Comunque, mi link le notizie, per favore?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.