promotion image of download ymail app
Promoted

indecisione acquisto obbiettivo?

Obiettivo NIKON AF-S DX 35mm/1.8 G

Obiettivo NIKON AF 35mm f/2.0 D (tra questi primi due obbiettivi intercorre una differenza di piu di 100 euro, quali sono le differenze tra di loro?)

Obiettivo NIKON AF 50mm f/1.4D

Obiettivo NIKON AF-S 50mm/1.4 G (stessa differenza di prezzo tra questi due)

Obiettivo NIKON AF 85mm f/1.8 D

sono in ordine di prezzo, non ho idea di quale scegliere.

Posseggo gia un 18-55 e un 55-200e dei tubi.

Solitamente scatto diversi tipi di foto: macro, sportive o di animali ma da poco tempo a questa parte ho acquistato un flash esterno e vorrei iniziare con dei ritratti.

So che non è possibile che uno di questi obbiettivi vada bene per tutte queste tipologie di scatti e in un futuro ne prenderò un altro però vi chiedo cosa acquistereste nei miei panni tenendo conto degli scatti che faccio solitamente e della qualità dell'obbiettivo!

grazie :)

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Sono obiettivi differenti dedicati a tipologie di foto diverse tra loro.

    Il 35mm consideralo un grandangolo soft, quindi adatto per una discreta paesaggistica, foto in luoghi chiusi e delimitati (casa, locale etc..).

    Il 50mm invece è l'obiettivo polivalente per eccellenza, non è specifico per nessun tipo di foto ma riesce ad adattarsi bene a diversi usi.

    L'85mm è invece un medio tele (a mio parere il medio tele per eccellenza), ed è stato studiato e creato per la ritrattistica; nessun'altro obiettivo può competere con un 85mm quando si parla di ritratti.

    In definitiva dipende molto dall'uso che hai in mente di farci.

    Se fossi in te prenderei l'85mm in quanto il 18/55 potresti usarlo (ovviamente non ti aspettare miracoli) per fare qualche macro, interno, paesaggio etc..

    Il tele se ti serve lo hai..un medio tele in mezzo non ci sta male, anzi..

    Ciao

    "@Mvk...dimentichi che tutte queste lenti hanno una focale equivalente maggiore di quella reale, quindi i tuoi discorsi hanno davvero poco senso"

    @Isaac credo tu stia facendo un po di confusione..

    Parlare di lunghezza focale equivalente (al 35mm) è cosa comune ma tecnicamente non esatta. Si usa solo per convenzione, e si basa sull'idea che la lunghezza focale "normale" dovesse essere quella in cui la lunghezza focale dell'obiettivo fosse il piu vicino possibile alla misura della diagonale del sensore. Ma non si tratta assolutamente di una regola dettata dalla fisica, bensì di un qualcosa di "comunemente accettato".

    La focale non è un elemento che puo cambiare, cambia semmai l'angolo di campo.

    Non esiste un fattore di "moltiplicazione della focale" come molti (incluso tu) erroneamente credono..esiste invece un fattore di moltiplicazione dell'angolo di campo; in inglese si chiama "crop factor".

    Questo accade per le dimensioni più piccole del sensore. La moltiplicazione x1,50 serve a chi, abituato ad usare un certo obiettivo su pellicola vuole sapere l'equivalente angolo di campo su digitale.

    La lunghezza focale "è" quella stampata sugli obiettivi, bisogna essere chiari su questo, altrimenti si crea confusione inutile.

    Un 18/55 usato su pellicola 35mm come "angolo di campo" diventerebbe un 27/82 su digitale, ma la lunghezza focale è la stessa, non cambia di una virgola.

    Un grandangolo di 20mm se montato su apsc diventerebbe, per chi è abituato all'analogica, un grandangolo "meno spinto"..ma per chi inizia a fotografare con digitale e continua con digitale il crop factor non ha alcun senso, per lui una focale di 20mm avrà "naturalmente" quell'angolo di campo.

    Se invece, come dicevo, qualcuno abituato al 35mm a pellicola decidesse di passare al digitale allora dovrà sapere che nelle situazioni nelle quali prima (su analogico) preferiva usare un 24..adesso per ottenere lo stesso angolo che conosceva dovrà usare un 16.

    La focale è un dato fisso, non cambia, come 20metri rimangono sempre 20metri anche se la nostra prospettiva ce li fa sembrare di piu o di meno.

    La nomenclatura che indica che tipo di obiettivo stiamo usando non è affatto cambiata.

    Un 24mm per esempio rimane un grandangolo sia che sia montato su una digitale che su una analogica, cos' come un 85mm è da considerarsi un medio tele a prescindere dalla macchina sul quale è montato, in quanto il nome alla tipologia di obiettivo è assegnata in base alla lunghezza focale e non in base all'angolo di campo.

    Dato che ci siamo, e senza offesa, un'ulteriore appunto:

    Fotografare con una lunghezza di 100mm usando un 55/200 ed usando un 50/135 non è la stessa cosa in termini di qualità dell'immagine; lasciando stare per il momento la maggiore luminosità del secondo, è la resa a cambiare, quindi il tuo dire al ragazzo (con rispetto parlando): "hai un 18/55 e un 50/200 non hai alcun problema a vedere che focale ti serve per davvero" è un'affermazione po troppo pressapochista, perchè seguendo questo ragionamento basterebbe che ogni possessore di reflex comprasse un 17/70 ed un 70/300 per coprire il range di lunghezze focali usate nel 99% delle situazioni da un fotoamatore, ed in teoria è così, ma la pratica ci dice altro..

    Io ho consigliato il formato 85mm (perfetto per la ritrattistica) proprio perchè è la ritrattistica la tipologia di foto in cui la "specificità" dell'obiettivo (unita ovviamente alla qualità) fa più la differenza.

    Saluti

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Ciao, tra tutti questi io prenderei l' 85 mm. , con quello grazie alla sua focale e alla sua luminosità potresti fare delle cose interessanti ( a fanntasia del fotografo ) , se invece ti interessa solo la luminosità e vuoi un'ottica da *giramondo* dai un'occhiata se trovi il vecchio 28 mm. Nikkor , usato dovresti trovarlo a 160 euro circa , è un gran bell'obiettivo .

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Complessivamente e tenendo presente l'uso che ne devi fare direi il 50mm f/1.4D e per i ritratti 85 f 1.8

    AF-D = Autofocus con comunicazione della distanza del soggetto al corpo macchina.

    G = obiettivi privi di ghiera diaframmi (comandata esclusivamente dal corpo).

    http://marcocrupifoto.blogspot.com/2010/01/sigle-d...

    ciao e buone foto.*

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Luna
    Lv 5
    10 anni fa

    Obiettivo NIKON AF 50mm f/1.4D

    mi viene da dirti questo io lo utilizzo e mi trovo bene

    auguroni

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    hai sia il 18-55 che il 55-200 quindi non hai alcun problema a vedere che focale ti serve per davvero..quello che cambia è solo la luminosità

    se vuoi fare ritratti il 85/1,8 è in teoria il più adatto...che lo sia anche in pratica dipende solo da te

    @Mvk...dimentichi che tutte queste lenti hanno una focale equivalente maggiore di quella reale, quindi i tuoi discorsi hanno davvero poco senso

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.