Rispondo sempre a domande d'altri e a volte metto link mie domande ke vengono puntualmente?

ignorate

ri-posto una situazione che mi sta a cuore vediamo se cosi ottengo qualche risposta in più

FIDANZATA NOTEVOLMENTE PIU GRANDE COME CONQUISTARLA CONSIGLI?

Un mio amico diversamente abile del 1984

innamorato della vita..anke se nn è stata spesso buona cn lui!! in sedia a rotelle causa spina bifida.Questo non è 1 mai xò per lui stato e non è tutt'ora freno!!guida la macchina fa volontariato in protezione civile nel comune.parla 9 lingue a vari livelli gli piace stare in compagnia e fare caos se sono in mezzo alla gente giusta!!!

a causa dell' handicap ha sofferto x molte persone ke se ne sono approfittate. ma la voglia di riscatto è tanta

amore??argomento spinoso!! innamorato un paio di volte e mai corrisposto, alcune persone gli hanno rifiutato anche una semplice bibita offerta!!abituato a lottare x ciò che crede.ha scoperto di non poter più stare senza amore,ne ha ancora molto da dare, cerca una persona x poter costruire tra qualche anno(dp università;a novembre si laureerà triennale poi vuol fare specialistica)qualcosa di serio e duraturo sa che non sarà semplice perchè oggi purtroppo grazie alla società dell'immagine...a chi è come lui spesso è scartato a priori(si guarda l'involucro senza guardare il dentro....tanti dicono che bisogna avere le "palle" per stare con un diversabile....io non ci credo credo ci voglia "voglia di amare incondizionatamente" che purtroppo oggi.....non esiste piu se non rari casi....

l'importante è anche se fa male "non perdere la speranza" (frase fatta eh??, no non credo conosco gente che è nelle mie condizioni che si è sposata ha fatto figli etc...)

poi magari ti sentirai dire ecco si è messa con lui per pena.....lui cercava la badante

Ha sempre vissuto ll'innamoramento in maniera dolorosa a causa del 90% di innamoramenti mai corrisposti.

Da piccolo nn aveva mlti amici a causa dell'eccessiva protezione da parte dei suoi e soprattutto dl nonno ke qnd lo portava a passeggio e si fermavano al bar cn gli amici coetanei del nonno a giocare a carte....se x caso incrociava qualche suo amico d scuola nn voleva gli parlasse x non perdere la concentrazione al gioco delle carte...se doveva bere qualcosa non gli comprava piu di mezzo bicchiere di coca cola in un calice da vino...( ma è una persona particolare piuttosto burbera in pubblico, inoltre non tollerava scherzi o battute di genere.....sostiene che la vita vada SEMPRE E COMUNQUE PRESA SUL SERIO!!)

Durante la sua infanzia è smpre stato attorniato da gente di età compresa tra32-89 anni.Ebbene si ai suoi compleanni per esempio fino all'anno scorso non ha mai avuto amici in quanto all'asilo alle elementari e medie era visto "come il diverso" e ci ha sofferto

3 giorni fa

molto.

Con i ragazzi della sua età non riesce ad avere un dialogo, gli sembrano troppo frivoli ed immaturi. A causa del handicap x esempio essendo in sedia a rotelle ma avendo una certa autonomia ha cercato di affinarla xdipendere il meno poxibile dagli altri......questo li ha portato ad avere determinate priorità.

-se deve uscire per esempio NON RITIENE AL CONTRARIO DI QUANTO POTREBBE ESSERE FATTO DA UN COETANEO.DECIDERE LA QUANTITA' DI GEL METTERE SUL CIUFFO

-NON RITIENE AL CONTRARIO DI QUANTO POTREBBE ESSERE FATTO DA UN MIO COETANEO......DECIDERE SE METTERE DOLCE E GABBANA PIUTTOSTO CHE GUCCI

Certo bada al modo ma non a tal punto che "deve per forza apparire"...

.preferisce Apparir Poco Ma Essere Vero...e x qst vien "Scartato" dalle coetanee.......Una persona più adulta ha Altre Priorità con cui si trova piu in accordo xò ecco....è + Difficile Passare Dall'Amicizia a Qualcosa di +!!Certo ogni caso è fine a sè stesso lo so ma possibile che non ci sia un metodo per

superare questo scalino??Anche ora si trova in difficoltà con i coetanei tanto da preferire dialogo con persone anziane oppure persone "più adulte"I suoi amici hanno da 1 a 20anni in più grazie alla passione x i Nomadi frequenta un gruppo di 40 persone di età variabile il + vekkio del 1958 poi gente tra il 1965 e 1980 una dl 1982 ke sta con uno del 1983 i single del gruppo stanno nella fascia 1965 1975

cosa deve fare??Parlando con una psicologa psicoterapeuta gli è stato consigliato di cercare in persone + mature perchè no, anche tra i 35 e 42-43 anni......che magari abbia anche famiglia...figli

che ne pensate??cosa dovrebbe fare??come conquistare una donna con tale differenza d'età?

4 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 5
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Io ho 21 anni e so cosa vivere in un ambiente giovanile.

    Se vuoi conquistarti la simpatia dei tuoi coetanei sicuramente devi stare con loro.E quello che vedo e' un clima "superficiale",quando esco con gli amici la meta piu' ambita e' la discoteca.Si puo' anche fare dell' altro,ma il metodo migliore per conquistare una ragazza passa per questi ambienti.

    Adesso so che un disabile non puo' ballare ovviamente,e anche che avra' problemi a fare cose facili come prendere l' autobus,salire le scale,ecc...e per questo sono d' accordo che questo e' un grave handicap per quanto riguarda le relazioni sociali.

    Il "figo" (e' questo quello che una ragazza giovane - cioe' dai 18 ai 30 anni cerca in un uomo) non e' certo uno sulla sedia a rotelle,purtroppo.Anche l' uomo maturo e serio viene preso in considerazione,e mi pare che questo sia il tuo caso,pero' il problema e' che per conoscere gente ci vuole l' immagine.Quello che la gente vede in una persona (sto parlando anche di amicizie e conoscenza in generale) la prima volta che la vede e' l' apparenza,non c'e' un modo per conoscere una persona profondamente senza prima conoscerla superficialmente,all' inizio l' amicizia (o comunque la conoscenza con una ragazza che si puo' tramutare in amore) si basa sull' apparenza,poi viene "approfondita".

    Mi pare di aver capito che il tuo problema sta nella prima impressione che le persone hanno i te.Non sono d' accordo comunque sul fatto che cerchi persone piu'mature perche' sei piu' maturo,questo e' una conseguenza del fatto che solo i piu' adulti hanno un grado di tolleranza "accettabile" e parlano con te.Per un giovane e' diverso,cerca il "figo",non accetta amicizie basate sull' intelletto (esempio:due persone escono al bar,discutono tra caffe' e giornali,questo il giovane d' oggi non lo fa'),ma sull' apparenza.

    Ebbene,il problema e' che la gente non ti vedra' mai come un "figo" e soprattutto,cosa importantissima: la donna cerca il maschio forte,che la tiri fuori dai guai,che la aiuti e spesso (purtroppo) non e' predisposta ad aiutare.Altrimenti i due ruoli si invertirebbero.

    Quello che ti consiglio e' di cercare relazione con persone disabili come te,che sono nella tua stessa condizione e ti capiscono.

    Fonte/i: La risposta di giuliastella incarna perfettamente la logica tipica di una ragazza che non accetta di uscire con un disabile.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ....ciao, da quello che ho letto e capito il tuo amico è una persona molto piu matura dei coetanei, e indipendentemente dal fatto che sia diversamente abile credo che in una donna cerchi la maturità Che ( cosa banalissima e scontatissima) non dipende certo dall'età .

    intraprendere una relazione con una persona cosi matura e costretta su una sedia a rotelle non è cosa semplice , ma l'amore vero va al di la di ogni difficoltà, certo essendo cresciuto circondato da persone piu grandi di lui non sente di avere aaffinità con ragazze e donne della sua età o più giovani, credo che comunque non debba cercare l' amore solo in persone piu vecchie ma ovunque.... da come ne hai parlato sembra un ragazzo con la testa sulle spalle simpatico insomma il problema del suo handicap passa in secondo piano se trova la persona adatta, non deve usare strategie o cercare consigli per conquistare donne più grandi ma semplicemente essere se stesso. sono certa che troverà la persona che si innamorerà di lui per quello che ha dentro !!!

    Ciao Ciao

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ho letto tutto..non ho capito benissimo perchè non è spiegato molto bene, scusa se te lo dico...comunque credo che l'unica cosa sarebbe provare ad uscire un po'...sennò come le conosci le persone? Se tu sei suo amico esci con lui e presentagli qualcuno...ad ogni modo le persone che si piangono addosso non piacciono (io per un periodo sono stata sempre a piangermi addosso e non era certo la soluzione migliore)...E poi i paragoni che fai sono sciocchi...ognuno è fatto a modo suo. Lascia dolce e gabbana da parte che nel discorso non servono a niente, va bene che volevi enfatizzare un po' il tutto ma non ha tanto senso...da come parli si capisce che dietro c'è tanto malessere e rabbia...Cerca di stare più sereno ok? lo so che non è facile cosa credi?! ma non pensare agli altri, alla gente frivola, a chi non capisce...loro lasciali dove sono ok?

    Ti auguro tanta fortuna...non posso fare più di questo...

    Infine bè, forse la psicoterapeuta ti ha dato un buon consiglio, ad ogni modo con il tempo succederà qualcosa

  • 1 decennio fa

    minkia se scrivessi un pò meno!!!!!!!!!nexuno ha voglia d leggersi sto romanzo!!!!!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.