promotion image of download ymail app
Promoted

Per sfruttare l'illuminazione LED occorre un impianto specifico?

Domani ho un appuntamento con l'elettricista per parlare dei punti luce e le prese da disporre nel mio nuovo appartamento. Avevo pensato di utilizzare per gran parte dell'appartamento delle lampadine LED eccezion fatta per la cucina e forse le camere. Non ho idea però se sia possibile predisporre un impianto misto per lampade a incandescenza e LED o forse non c'è alcuna differenza di tipo di impianto tra le due scelte. Potete dirmi qualcosa in più in questo senso?

Aggiornamento:

Non so se mi sono spiegato bene. Voglio sapere se per sfruttare le lampade a incandescenza occorre un tipo di impianto elettrico e per quelle a LED ne occorre un altro.

3 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao Sepul!

    L' impianto elettrico della casa non deve subire nessun cambiamento, è vero, i LED operano con voltaggi sicuri molto bassi (SELV - 3,2V o 12V) però generalmente vengono utilizzati degli appositi dispositivi elettronici, chiamati DRIVER, che regolano il "flusso" della corrente e che quindi ti permettono di utilizzare lampade a LED senza modificare l'impianto di casa.

    Nel tuo impianto di casa puoi decidere di collegare classiche lampadine ad incandescenza oppure a risparmio energetico direttamente al punto luce dove esce normale tensione di rete 230v, nel caso di lampade o lampadari a 12v avrai nella base del lampadario un trasformatore. Nei LED invece del trasformatore hai il DRIVER.

    Impianto di casa 230v--->Lampada 230v

    Impianto di casa 230v--->Trasformatore--->Lampada 12v

    Impianto di casa 230v--->Driver--->sorgente LED

    Generalmente i DRIVER sono già inclusi nelle lampade a LED però in alcuni casi vengono venduti separatamente. L'importante è chiedere sempre se il Driver è incluso o meno perché in ogni caso sarà indispensabile per far funzionare i LED.

    Qui puoi leggere qualche notizia in più in merito ai LED e la loro composizione:

    http://www.idealuceonline.it/19-02-2009/lampade-le...

    Qui invece trovi un po' di storia e un pezzo interessante inerente l' impiego dei LED per illuminazione

    http://it.wikipedia.org/wiki/LED

    Un' altra cosa che ritengo sia importante, in fase progettuale di un impianto luci, è la forza illuminante dei LED. Per non rischare di spendere molti soldi per poi avere comunque poca luce è sufficiente considerare che una classica lampadina ad incandescenza da 60w sviluppa un flusso luminoso di circa 550 Lumen mentre un LED medio ne sviluppa solo 20! ...meglio fare due conti ;)

    Spero di averti dato un aiuto...

    Un saluto da Fabio.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    fabio ti ha dato una risposta molto esauriente, xo considera che spesso trasformatori e driver, sono abbastanza grandi e dovranno esser fissati esternamente o dentro scatole di derivazione... Parlane molto bene con il tuo elettricista e valuta la possibilità di inserire una scatola di derivazione di dimensioni elevate per alloggiarci questi dispositivi..

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 5 anni fa

    Non c'è bisogno di cambiare impianto, quello che si deve valutare è l'impatto dei punti luce, magari con l'aggiunta di faretti a incasso: http://www.modaedesign.com/illuminazione/faretti.h...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.