Secondo voi i bambini vedono e sentono entità paranormali?

I bambini piccoli, fino a 5 o 6 anni di età secondo alcune teorie percepirebbero la presenza in stanza e intorno a loro di entità spiritiche e paranormali, giustificando la loro paura del buio, del rimanere da soli, e dell'amico immaginario...

Cosa ne pensate?

Aggiornamento:

Questo a mio dire potrebbe essere frutto della forte sensibilità di un bambino, sensibilità che poi andrebbe persa col passare degli anni per via delle barriere mentali che ci vengono inculcate dalla società e dalla religione...

10 risposte

Classificazione
  • Lind@
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Sai ieri ho visto un film che si chiama the orphanage cioè l'orfanotrofio...diciamo che il film parla più o meno di un bambino con amici immaginari che però in realtà esistevano ma sono morti da tempo

    Sai forse qualcosa vedono,non so che cosa,però è possibile..io lo trovo sensato in fondo..Il modo è pieno di misteri e cose inspiegabili e quindi può essere vero

    http://www.nonapritequelportale.com/incubi-bambini...

    A proposito di quello che ha detto Black star a me succedeva la stessa cosa...forse era solo ansia però ho sempre avuto l'impressione che ci fosse qualcuno...Quando ero piccola ero sul divano da sola ero sicura di aver visto qualcuno a fianco al divano ma poi non c'era niente...però vi giuro qualcosa c'era...

    Poi c'è un altra cosa..io ogni volta che parlo di queste cose paranormali ecc...mi escono le lacrime ma non so' perchè

  • 1 decennio fa

    I bambini hanno una fervida fantasia e siamo noi adulti ad interpretare le loro paure ancestrali con i nostri criteri,quindi:no i pargoli non "vedono" entità paranormali,ma proiettano nel reale le loro associazioni mentali. Crescendo razionalizzano e comprendono che la paura del buio e la solitudine sono rispettivamente assenza di luce visibile e mancanza di una presenza umana con la quale dialogare.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    per favore, leva quell' "secondo alcune teorie"

    ti prego

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ma teorie di chi? di Wanna Marchi e company?

    ma siamo seri, la paura del buio la hanno anche i 30enni, riguardo poi l'amico immaginario questa sezione è piena di credenti che ne hanno uno (o in caso dei pagani, più di uno)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Per quanto riguarda l'amico immaginario,anche da adulti molti bambini continuano a vederlo e sentirlo;gli hanno dato pure un nome,Gesù..

  • 1 decennio fa

    io a casa mia x andare n bagno ho un corridoio un po lungo.. e qnd ero piccola, e avevo mi sembra 8 anni di sera avevo paura a passarci xk sentivo come qualcuno ke mi seguiva.. nn prendetemi x pazza!!!

  • 1 decennio fa

    Sì, così è.

    E, grazie a Dio, non tutti i bambini, crescendo, perdono quella sensibilità. Può essere che vi sia qualche superstite alla materialità ed alla razionalità e che pertanto manifesti non solo una continuità alla cosa, bensì un'estrema consapevolezza del contesto.

  • "Secondo alcune teorie" no!!

    Non esiste, dammele che te le faccio a fettine.

    Potrei capire se mi dicessi "i neonati".

    Ma già a tre anni le caratteristiche individuali di ogni bambino sono state formate: lingua, carattere e personalità. Tutto ciò che viene dopo è un "di più".

    Un bambino a sei anni ha già una razionalità e distingue un amico immaginario dalla realtà.

    Un bambino ha paura del buio in quanto non vede.

    Il non vedere è una delle paure più insite nell'inconscio umano, perchè ci porta ad una situazione in cui ci troviamo totalmente indifesi: non possiamo vedere (secondo il nostro istinto animale) il "pericolo".

    Ci sono adulti che hanno tuttora paura del buio (pure io), pur essendo sani di mente. E' una questione inconscia.

    Il meccanismo dell'Amico immaginario è diverso. Si instaura quando si ha bisogno di una presenza vicino della stessa età. Pure io avevo un amico immaginario. Ora non ricordo nulla, ma mia mamma me lo racconta sempre: mia madre è maestra elementare da millenni, e sa riconoscere quando un bambino è disturbato; un amico immaginario è una normale tappa nello sviluppo di qualsiasi bambino, fa addirittura bene averlo in quella fascia d'età!!

    Morale della favola: i bambini non sono tutti come quello di Shining....

    ;-)

    Fonte/i: Personali studi sul paranormale; ma anche di semplice psicologia....
  • P
    Lv 6
    1 decennio fa

    Secondo me si visto che hanno un modo di comportarsi totalmente diverso dal nostro

  • 1 decennio fa

    no

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.