Jim K ha chiesto in Mangiare e bereVegetariani e vegani · 1 decennio fa

frittura delle melanzane?help?

quando friggo le melanzane per fare la parmigiana mi si intridono di olio, non riesco a friggerle bene,

non capisco dove sbaglio, help <.<

quale è la procedura esatta?

15 risposte

Classificazione
  • Sasha
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    1) La Parmigiana di Melanzane sta ad una cuoca napoletana, come Diego Armando Maradona sta ad un tifoso napoletano....

    2) Io ho un marito napoletano (e quindi una suocera, tante zie acquisite e cognate, ecc.) che sono cuoche DOC.

    3) Mio marito è un buongustaio ed uno strenuo difensore dei sacri dettami della cucina partenopea.

    Queste premesse erano doverose.

    Per prima cosa lava le melanzane, taglia la sommità con il picciolo ma non sbucciarle.

    Affettale nel senso della lunghezza (mi raccomando!!! per il lungo!!!), non troppo sottili (circa mezzo cm di spessore) e lasciale in acqua fredda e abbondante sale per minimo una mezzoretta, in modo che possano rilasciare il succo amaro. Alla fine risciacquale per bene ed asciugale con carta cucina.

    Nel frattempo metti a riscaldare una generosa quantità d’olio in una padella (la frittura deve essere ad immersione e rapidissima!!!).

    In un piatto sbatti un paio di uova e in un altro versa un po' di farina.

    Infarina le fette da ambo i lati, poi passale nell’uovo sbattuto, fai scolare un po' l'eccesso di uovo e quindi friggile in olio bollente, facendole indorare per circa 30 sec. da ambo i lati, quindi adagiale su un ampio vassoio ricoperto da abbondante carta per fritture, in modo che l'unto in eccesso venga assorbito.

    A questo punto procedi con gli stati di melanzane alternati con tanto sugo di pummarola fresca, fettine di fiordilatte vaccino (mai mozzarella che è solo di bufala ed è troppo acquosa) ed abbondantissimo parmigiano grattugiato... Buon appetito!!!

    N.B.

    Sull'infarinatura delle melanzane, comunque, esistono a Napoli 2 correnti d pensiero: le cuoche di una volta inorridirebbero se non si facesse, quelle più moderne la evitano.

    A me piacciono in entrambi i modi.

    Comunque a tutti si rizzerebbero a tutte i capelli in testa all'idea di usare melanzane grigliate (leggere, si! ma è decisamente un'altra cosa...).

  • 1 decennio fa

    Shower sa tutto di tutto, una sorta di HAL 9000 socievole.

    Fa impressione, soprattutto a me...che sono un povero testa di xxxxx.

  • 1 decennio fa

    è normale, capita a tutti, anche a quelli che ti dicono il contrario -

  • 1 decennio fa

    dato che servono x fare la parmigiana puoi anche farle bollite e vengono ottime! Mettile a fettine in una pentola cn acqua bollente e poco di sale e farle bollire x alcuni minuti. appena bollite,falle scolare bene e mettile su uno strofinaccio ad asciugare ;)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • anna
    Lv 6
    1 decennio fa

    olio abbondante in padella antiaderente, bollente, mi raccomando, friggile per poco e mettile immediatamente su carta assorbente.

  • 1 decennio fa

    per friggere, più olio usi e meglio è..cioè risultano meno unte anche se sembra un paradosso..se le tue melanzane risultano unte è perchè le friggi con poco olio!

  • 1 decennio fa

    si inzuppano le melanzane coltivate in serra,se trovi un ortolano fatti dare quelle dell orto che non si inzuppano.

  • 1 decennio fa

    è normale devi asciugarle dopo averle fritta con un pò di carta e cmq quando le metti in forno l'olio viene assorbito

  • Anonimo
    1 decennio fa

    l'olio deve essere abbondante e molto caldo. devi girarle solo una volta e poi metterle sulla carta assorbente.

    comunque anch'io le preferisco grigliate: più leggera e anche più buona

  • 1 decennio fa

    non devi friggerle..prova a farle grigliate..

    Fonte/i: io
  • 1 decennio fa

    solitamente prima di cuocere le melanzane si salano per togliere l'acqua, prova a non farlo così dovrebbero assorbire meno olio

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.