Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaArti visivePittura · 9 anni fa

differenze tra pittura toscana e veneta?

quali sono le differenze tra la pittura toscana e veneta ai tempi di giorgione e tiziano??

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Migliore risposta

    Beh, la differenza sostanziale sta in primis nei cromatismi: i pittori del Rinascimento fiorentino di norma utilizzavano una tavolozza con colori chiari e accesi, che stendevano a campiture più o meno omogenee; i pittori veneziani, invece, erano soliti dipingere con tonalità cromatiche più "cupe" e solevano dare l'effetto di indefinitezza dei contorni nei propri dipinti (ricordo che Tiziano era solito rifinire la sua pittura intervenendo sul quadro direttamente con le dita).

    Il colore in questo modo risultava più materico ed "espressivo", e la composizione più "scomposta" rispetto al rigorismo delle composizioni pittoriche fiorentine (ricordo l'importanza che ha avuto la prospettiva lineare nel Rinascimento fiorentino, a partire da Piero della Francesca)

    Altra differenza sostanziale è che i fiorentini guardavano molto alla classicità, soprattutto per quel che concerne le fattezze delle figure (si pensi alle Tre Grazie del periodo fiorentino di Raffaello Sanzio http://it.wikipedia.org/wiki/File:Raffael_010.jpg)

    Il discorso comunque è molto più ampio, perciò per una lettura più approfondita rimando qua: http://it.wikipedia.org/wiki/Rinascimento_fiorenti...

    e per il Rinascimento in Veneto qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Rinascimento_veneto

    Spero di esserti stata utile.

  • Sailko
    Lv 4
    9 anni fa

    La differenza classica sta nell'accento posto sul disegno e la linea di contorno dai fiorentini, sul colore e la resa dell'atmosfera dei veneti

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.