LiNdA ha chiesto in Matematica e scienzeChimica · 1 decennio fa

Urgente, chimica di prima superiore!!!?

mi serve sapere cos'è in modo nn troppo specifico cos'è il legame covalente, ionico e metallico, siccome il prof spiega malissimo e sul libro nn c'è nnt!! grazie mille 10 punti al migliore

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    LEGAME IONICO: consideriamo un composto noto a tutti, NaCl, o cloruro di sodio (il comune sale da cucina). Per capire come si forma il legame ionico tra i due atomi proviamo ad applicare la regola dell' ottetto:

    1) SODIO. Il sodio possiede numero atomico Z = 11 pertanto quando si lega con altri atomi tende a cedere un elettrone per raggiungere la configurazione elettronica del gas nobile più vicino, cioè il neon:

    Na ------> Na(+) + e(-)

    2) CLORO. Il cloro possiede invece Z = 17 pertanto quando si lega con altri atomi tende ad acquistare un elettrone (quello ceduto dal sodio) per raggiungere la configurazione elettronica del gas nobile argon:

    Cl + e(-) ------> Cl(-)

    Essendo di carica opposta il catione Na(+) e Cl(-) si attraggono e formano il legame ionico, legame molto forte, basti pensare che solidi ionici (formati da ioni) come NaCl presentano punti di fusione molto alti, per farti un esempio NaCl fonde in prossimità degli 800°C. Inoltre i solidi ionici allo stato fuso e in soluzione acquosa abbastanza concentrata hanno la capacità di condurre corrente per via degli ioni liberati che vengono attratti dagli elettrodi di segno opposto.

    LEGAME COVALENTE:

    I simboli di Lewis ci aiutano a individuare un' altra modalità di combinazione degli atomi. Consideriamo il caso della molecola biatomica del fluoro (F2). Dato che i due atomi sono identici non si può certo pensare che si verrà a formare un legame ionico. Ogni atomo di Fluoro possiede Z =9 pertanto quando si trova combinato con altri atomi ha la tendenza ad acquistare un elettrone in più per raggiungere la configurazione elettronica del Neon (Z=10). Per ovviare a questo problema ogni atomo di fluoro mette in comune con l' altro atomo di fluoro un elettrone, per un totale di 2e(-) condivisi. La condivisione elettronica fa si che entrambi gli atomi di fluoro completino l'ottetto. La molecola del fluoro può essere rappresentata cosi F--F e si viene a formare il LEGAME COVALENTE.

    La teoria del legame covalente può essere estesa anche ai doppi e ai tripli legami. Facciamo due esempi molto semplici:

    ANIDRIDE CARBONICA (CO2). L' atomo di C possiede nel guscio esterno 4e(-) di valenza e per raggiungere l' ottetto mette in comune i suoi 4e(-) di valenza con gli atomi di ossigeno. Questi ultimi invece per completare l' ottetto hanno bisogno di 2e(-) ciascuno. Ogni atomo di ossigeno mette in comune 2e(-). ll numero totale di e(-) messi in comune è di 8e(-) distribuiti in 4 coppie da 2e(-) ciascuna. La molecola della CO2 può essere rappresentata nel modo seguente:

    O::C::O ------> O=C=O

    AZOTO (N2). Nella molecola biatomica dell' azoto, ogni atomo deve acquistare per completare l' ottetto 3e(-). Perciò ogni atomo di N condivide con l'altro 3e(-), per un totale di 6e(-) condivisi distribuiti in 3 coppie da 2e(-) ciascuna. La molecola dell' azoto può essere rappresentata:

    N≡N

    LEGAME METALLICO:

    Il legame metallico è una tipologia di legame chimico che si forma nei metalli quando sono allo stato elementare. Se prendiamo l' alluminio Al, ogni atomo di alluminio per raggiungere l' ottetto completo cede i suoi 3e(-) di valenza. Questi e(-) non potendo andare da nessuna parte rimangono li distribuiti tra i cationi di alluminio, per formare una specie di "mare di elettroni" dove i cationi alluminio sono immersi. Questo mare di elettorni agisce da "collante" tra i vari cationi alluminio ed è in parte responsabile delle proprietà dei metalli: lucentezza, malleabilità, duttibilità, conducibilità termica ed elettrica.

    Fonte/i: Studente di chimica.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Una risposta secca secca??

    Proviamo prendendo come esempio 2 atomi

    Legame COVALENTE : ogni atomo mette in COMUNE 1 o più elettroni. Es: H- -H (il trattino sta per 1 e.

    Oppure O= = O ( i due trattini per perte stanno per 2 e.

    Legame IONICO : un atomo dà 1 o più elettrono all'altro. Es NaCl . Na si priva di 1 e e diventa Na(+)

    Il Cl se o prende e diventa Cl(-) quindi attrazione fatale elettrostatica e si mettono assieme in una casa detto reticolo cristallino.

    LEGAME METALLICO.

    Ti faccio un esempio con il torrone. Se guardi un pezzo di torrone i nuclei atomici sono rappresentati dalle mandorle e il bianco da una nuvola di elettroni che si sono messi in comune per tutti gli atomi presenti.

    quindi una barretta di ferro è costuita da una struttura di nuclei di Fe immersa in un bagno di elettroni.

    Questi tipi di legami danno origine ai diversi tipi di comportamento delle molecole o delle sostanze.

    Ci sarebbe molto da dire ma queste sono i rudimenti.

    Poi se si vuole approfondire bisogna passare allo studio delle conformazione del guscio atomico atomo per atomo e questo lo trovi su una buona tavola periodica.

  • Mars79
    Lv 7
    1 decennio fa

    Il legame covalente s'instaura tra due atomi che mettono in compartecipazione una coppia di elettroni.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Legame_covalente

    Il legame ionico è un legame di natura elettrostatica che s'instaura tra due ioni di carica opposta.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Legame_ionico

    Il legame metallico non può essere spiegato in poche parole, perciò devi obbligatoriamente attingere informazioni dal link:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Legame_metallico

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il legame ionico consiste nel trasferimento di uno o più elettroni di valenza da un atomo all' altro e questo genera sia ioni positivi che negativi.

    Il legame covalente consiste nella messa in condivisione degli elettroni di valenza tra due atomi identici, ma qualora la condivisione degli elettroni di valenza avviene tra due atomi diversi si forma il legame covalente polare perchè gli elettroni sono attratti in maniera diversa dagli atomi e quindi si formerà un polo positivo ed uno negativo.

    Il legame metallico è un caso particolare di legame chimico delocalizzato e consiste in una attrazione elettrostatica che si instaura tra gli elettroni di valenza e ioni positivi metallici.

    Spero di esserti stato utile, ciao ciao!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.