? ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

descrivere una tavola imbandita?

Ciao ... la mia prof mi ha chiesto di descrivere una tavola imbandita ... il problema è che nn sò proprio come cominciare e che cibi descrivere ... grazie in anticipo x l'aiutino ... :D

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Tavola imbandita per il cenone di capodanno:

    Entrando nella sala certamente è impossibile non notare la grossa tavola imbandita.

    E' una tavola bella grossa, una di quelle che cede posto a 40 o 50 persone. E' possibile notare in alcuni punti della tavola dei rialzi, probabilmente a causa dei tavoli aggiunti per far entrare più persone di quante un normale tavolo potrebbe farne entrare. Le sedie, a prima vista (ma anche al tatto) di legno pregiato sono abbellite da cuscini in seta con ricami floreali che danno un tocco di eleganza a quell'arrangiamento di comodità che per secondo fine ha quello di evitare che le borchie dei pantaloni di qualche invitato graffino la sedia. Sulla tovaglia rossa, in seta come i cuscini, sono poste varie leccornie su piatti altamente raffinati. Per ogni postazione ci sono 3 bicchieri di cristallo, un cucchiaio, 3 forchetta, un coltello e un cucchiaino d'argento, un tovagliolo dello stesso materiale della tovaglia e del cuscino e 3 piatti di ceramica, di quelli che nessun uomo sano di mente si sognerebbe mai di usare in un pranzo o in una cena, di quelli che se si rovinassero sarebbe un gran dispiacere visto il prezzo. Al centro del tavolo numerosi candelabri a 5 braccia riscaldano l'atmosfera dando alla stanza un colore arancione, esaltato dagli innumerevoli lumi colorati che accerchiano la tavola. Tra un candelabro ed un altro le leccornie più pregiate meravigliano la vista dei convitati. Partendo dal lato destro della tavola, poste su vassoi d'argento, vi sono delle deliziose bruschette con su cosparso caviale, sia rosso, sia nero. Più in la è possibile scorgere salumi e prosciutti di qualsivoglia tipo accompagnati da verdure grigliate, formaggi di vario tipo, il tutto posto vicino ad un cilindro in vetro contente dei grissini da stuzzicare con gli affettati. I camerieri cominciano ora a mettere sulla tavola i pezzi forti della serata. Ecco arrivare in un enorme pentolone di rame i ravioli di carne e quelli di ricotta e spinaci conditi con ragù di ottima qualità. A seguire, come alternativa, viene posta una teglia di lasagne, metà al ragù e metà bianche con funghi, piselli e besciamella. E' la volta dei secondi: Bistecche di manzo si affiancano e bistecche di vitellino e di maiale. Vengono portate anche salcicce e fettine di vitellone. Naturalmente sul tavolo vi sono anche abbondanti porzioni di zampone e cotechino. Come contorno patate grigliate, insalata, e verdure varie sono collocati all'estremità sinistra della tavola. Collocate già dall'inizio, qua e là vi sono brocche di cristallo con dentro acqua, vino, coca cola, aranciata, limonata. Finito di divorare quel generoso pasto gli invitati aspettano con anzi la mezzanotte per festeggiare il nuovo anno. Arrivato quest'orario i camerieri si affrettano a portare sulla tavola numerose bottiglie di spumante pregiatissimo. Bevuto lo spumante la tavola viene liberata per far spazio al dolce. In piatti minuti vengono servite fette abbondante di torta della quale, per mia ignoranza in fatto di dolci, non so specificare il tipo. Ecco spiegata la presenza di quei piccoli cucchiaini d'argento. Finita la cena di tutto il ben di dio che vi era sulla tavola non rimane altro che la tovaglia rossa di seta macchiata di vino in alcuni punti e piena di briciole del pane che sono a metà cena è stato portato in tavola.

    E' una descrizione piuttosto fantasiosa non so se te ne serviva una più realistica... ho fatto del mio meglio ;P

    Spero di esserti stata utile :D

  • 1 decennio fa

    Ecco alcuni spunti:

    Una tavola ben imbandita è il palcoscenico più adatto quando è di scena la cucina della padrona di casa, specie se si tratta di un pranzo importante. Ecco allora alcuni elementi indispensabili.

    Prima di tutto una delle cose che non viene presa abbastanza in considerazione è l’effetto sgradevole della bottiglia di plastica, alla quale bisogna dire “no” (come pure sarebbe meglio evitare i tovaglioli di carta): bene, invece, una brocca di vetro, che sia semplice e non colorata, perchè l’acqua è bella da vedere.

    Sulla tavola si comincia col sottopiatto che per tutta la durata del pranzo non verrà mai tolto, poi il piatto piano, e quello fondo.

    A destra dei piatti vanno il coltello con la lama rivolta verso l’interno e il cucchiaio. A sinistra dei piatti, una o due forchette, secondo il menu: non esistono eccezioni a questa regola, che vale anche per le posate da dessert: si sistemano in alto, sopra il piatto, facendo attenzione che il coltellino o il cucchiaino abbiano l’impugnatura a destra, e il manico della forchettina sia a sinistra.

    Ancora a sinistra, il tovagliolo piegato in modo semplice, a rettangolo o a triangolo. Da evitare assolutamente le performance con i tovaglioli, sistemati in forme stravaganti nel mezzo del piatto o nel bicchiere, “che fa un po’ albergo di periferia il giorno delle nozze”. Caso mai, è carino un nastro, magari di velluto, intorno al tovagliolo, ma che non si deve usare mai per contenere le posate.

    Il piattino per il pane è in alto a sinistra rispetto al piatto del commensale, come pure quello dell’insalata.

    La regola base è che tutto ciò che si mangia è a sinistra. Quello che si beve, a destra. Così i bicchieri stanno a destra, in particolare quello dell’acqua è il più vicino al piatto (perchè in teoria è il più usato) ed è allineato con la punta del coltello. Che le posate siano o meno numerose, si inizia sempre comunque a usare la più esterna e si procede verso l’interno.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    l ' ordine in cui sono messi tovaglioli e posate ricorda i giorni di festa per l accurateza col quale sono stati disposti...il bianco candido della tovaglia fa apprezzare ancora di piu l eleganza di questa tavola imbandita...molte le pietanze poste sul tavolo su dei recipienti di porcellana bianchi come la tovaglia...al centro tavola un mazzo di fiori freschi che rende la tavola piu gradevole alla vista

    piatti e sottopiatti messi con cura e su di essi un tovagliolo legato con un nastro bianco a ricordo della tovaglia

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.