Portalampada e Wattaggio?

Ciao

qualcuno può spiegarmi come modificare un portalampada in sicurezza per evitare problemi di sovraccarico ?

Nel mio caso specifico, ho un portalampada aplique con 3 braccini da 40 W ciascuno

io ne vorrei fare 3 da 100 W max, pensavo di smontare tutto e di lasciare solo il telaio, togliendo tutti i fili interni, e infilare in ogni braccino un portalampada in ceramica da 100 W, ognuno con la propria spina indipendente.

Pensavo poi di utilizzarli in modo indipendente per mettere su ognuno lampade diverse per uso terrario, alcune avranno 100 w altre 40 w ma essendo indipendenti penso che non ci siano problemi, basta usare un portalampada da max 100 che dovrei poter mettere anche una lampadina da 40 senza problemi, giusto ?

poi però mi rimane il problema di sicurezza... penso che ci sia anche da montere dei fusibili per evitare surriscaldamenti, come posso fare e che fusibili metto ?

grazie mille

a chi mi risponde darò il massimo dei punti

ciao

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    ciao,

    adattare un'applique come tu descrivi non è difficile.

    immagino che le lampade siano a 220Vca, considera la corrente prima e dopo la modifica:

    per ogni braccio prima era I = W/v = 40/220 = 0,18A

    " " " dopo sarà I = 100/220 = 0,45A circa 2,5 volte maggiore.

    usa quindi un cavo elettrico con sezione circa 2,5 volte maggiore di quella che c'era nel cablaggio originale e isolamento >= di 250V.

    se consideri di usare un interruttore separato per ogni braccio usa un interruttore da minimo 0,5A e con tensione di isolamento >= 250V, valori maggiori vanno bene, valori minori no.

    devi curare che il portalampada sia idoneo per lampadine da 100W, immagino a filamento.

    tali lampadine scaldano parecchio, il portalampada in ceramica è ideale ma guarda che sia marcato per 100W, in tale portalampada potrai montare lampadine di wattaggio minore ma non maggiore.

    per la sicurezza:

    implementa il collegamento di massa alla struttura dell'applique ed alimenta con cavo tripolare e spina di rete con collegamento a massa, qualora accadesse una perdita di isolamento nel cablaggio si manifesterà una corrente di dispersione verso massa e l'interruttore differenziale di casa staccherà la corrente.

    per la sicurezza del terrario, ovvero evitare surriscaldamenti non voluti devi equipaggiarti con un controllore a parte il quale misurando in continuo la temperatura aumenta o diminuisce l'alimentazione agendo sul light dimmer, p.es. le scatolette collegate alla piantana le quali consentono di regolare la luminosità.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.