AnoNimooo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

VI PREGO AIUTATEMI MI SERVE URGENTEMENTE LA PARAFRASI DI QUESTI VERSI?

Cantami, o Diva, del Pelide Achille

l'ira funesta, che infiniti addusse

lutti agli Achei, molte anzi tempo all'Orco

generose travolse alme d'eroi

e di cani e d'augelli orrido pasto

lor salme abbandonò (così di Giove

l'alto consiglio s'adempia), da quando

primamente disgiunse aspra contesa

il re de' prodi Atride e il divo Achille.

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    raccontami, o dea, l'ira di achille figlio di peleo, che fu la causa di moltissimi lutti per i greci, e mandò nell'ade molte anime prima del giusto tempo, e fece delle loro salme cibo per cani e uccelli ( così che si compisse il disegno di Giove), da quando all'inizio il divino Achille e il re Agamennone furono divisi da un'aspra contesa.

  • 1 decennio fa

    Cantami, o Musa, la dolorosa rabbia di Achille figlio di Peleo, che recò agli Achei (Greci) moltissimi lutti. Trascinò negli Inferi prima del tempo molte anime valorose di eroi, e abbandonò i loro cadaveri come orribile pasto per i cani e per gli avvoltoi (e così il volere supremo di Giove si compì), da quando, in precedenza, un'aspra discordia aveva separato Agamennone (figlio di Atreo), re dei valorosi Greci, e il divino Achille.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.