Strega M ha chiesto in Matematica e scienzeChimica · 1 decennio fa

domande di chimica...ki mi aiuta??vi pregooooooooo 10 pnt!!?

1 xkè l'acido nitrico reagisce cn l'argento e nn con l'oro?

2 una soluzione di rame 2+ può essere conservato in un recipiente di ferro?e in uno d'argento?

3 è consigliato l'utilizzo di pentole d'alluminio??e x bollire l'acqua??

4 xkè la latta tende ad arruginirsi appena graffiata mentre il feerro protetto cn uno strato di zinco non si ossida??

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Lancenigo di Villorba (TV), Italy

    ===> PROLEGOMENI AI POTENZIALI STANDARD

    La domanda attiene a certune Reazioni Redox in quanto propone che una o più specie che si possono simboleggiare con 'A', 'B',...effettuino la propria trasformazione che li conduce dallo Stato Ossidato ('A(ox.)') a quello Ridotto ('A(red.)') quando non accade il contrario (da 'B(red.)' a 'B(ox.)').

    Da tali assegnazioni si afferma che la specie 'A' agisce da Ossidante mentre accetta elettroni

    a A(ox.) + n' e ---> a A(red.)

    che vengono ceduti da specie 'B' che si va comportando da Riducente

    b B(red.) ---> b B(ox.) + n'' e

    Si sono così presentate le SEMIREAZIONI REDOX tra cui quella che procede per Riduzione (caso di 'A') e quella che va per Ossidazione (caso di 'B') : quando le due Semireazioni Redox vengono unite in modo da elidere gli elettroni scambiati, allora si ritrova l'Equazione Redox Globale

    [a*n''] A(ox.) + [b*n'] B(red.) ---> [a*n''] A(red.) + [b*n'] B(ox.)

    In vero, al lettore non basta sapere scrivere una Reazione Redox con i coefficienti bilanciati : Egli necessita di un criterio per valutare il successo di quella reazione (redox).

    In un primo approccio, il lettore può familiarizzare con la Regola che impone che ALLA SEMIREAZIONE CHE VA IN RIDUZIONE (la specie Ossidante, ossia 'A') COMPETA UN POTENZIALE ELETTRICO STANDARD SUPERIORE (E°(A)) DEL POTENZIALE STANDARD ASSEGNATO ALLA SEMIREAZIONE IN OSSIDAZIONE (E°(B)) : insomma, quando sia

    E°(A) > E°(B)

    si può affermare che l'Equilibrio Chimico della Reazione Redox tra 'A(ox.)' e 'B(red.)' favorisce decisamente la formazione dei prodotti 'A(red.)' e 'B(ox.)'.

    ==============================================================

    ==============================================================

    ===> QUESITO N.1

    "Perchè l'acido nitrico reagisce con l'argento e non con l'oro?"

    ***********

    RISPOSTA

    Le SEMIREAZIONI REDOX a confronto si distinguono tra :

    --> Semireazioni in Riduzione

    HNO3(aq) + 3 H+(aq) + 3e ---> NO(g) + 2 H2O(aq)....E°(HNO3/NO)=+1.5 V

    ---> Semireazioni in Ossidazione

    Ag(s) <--- Ag+(aq) + e....E°(Ag+/Ag)=+0.8 V

    Au(s) <--- Au+(aq) + e....E°(Au+/Au)=+1.8 V

    Non é difficile rimarcare che

    E°(Ag+/Ag) < E°(HNO3/NO) < E°(Au+/Au)

    allora ACIDO NITRICO DISCIOGLIE ARGENTO MA NON HA GIOCO CONTRO L'ORO.

    ===> QUESITO N.2

    "Una soluzione di 'Cu++' può essere conservato in un recipiente di ferro? E in uno d'argento?"

    ***********

    RISPOSTA

    Le SEMIREAZIONI REDOX a confronto si distinguono tra :

    --> Semireazioni in Riduzione

    Cu++(aq) + 2e ---> Cu(s)....E°(Cu++/Cu)=+0.34 V

    ---> Semireazioni in Ossidazione

    Fe(s) <--- Fe++(aq) + 2e....E°(Fe++/Fe)=-0.44 V

    Ag(s) <--- Ag+(aq) + e....E°(Ag+/Ag)=+0.79 V

    Non é difficile rimarcare che

    E°(Fe++/Fe) < E°(Cu++/Cu) < E°(Ag+/Ag)

    allora RAME PUO' DEPOSITARSI SU LAMIERA DI FERRO MA CIO' NON ACCADE SULL'ARGENTO il quale sarebbe un materiale idoneo non fosse per il suo costo improbo.

    ===> QUESITO N.3

    "E' consigliato l'utilizzo di pentole d'alluminio? E per bollire l'acqua?"

    ***********

    RISPOSTA

    Le SEMIREAZIONI REDOX a confronto si distinguono tra :

    --> Semireazioni in Riduzione

    2 H+(aq) + 2e ---> H2(g)....E°(H+/H2)=0.0 V

    O2(g) + 4 H+(aq) + 4e ---> 2 H2O(aq)...E°(O2/H2O)=+1.23 V

    ---> Semireazioni in Ossidazione

    Al(s) <--- Al++(aq) + 3e....E°(Al+++/Al)=-1.66 V

    Non é difficile rimarcare che

    E°(Al+++/Al) < E°(H+/H2) < E°(O2/H2O)

    allora sembrerebbe che l'acqua debba essere un liquido capace di corrodere l'alluminio, peggio andrebbe con l'acqua bollente!!

    In verità, il lettore sappia che l'ALLUMINIO E' UNO DEI COSIDDETTI METALLI PASSIVANTI E COME TALE E' CONTINUAMENTE RICOPERTO DA UNA SUBMICROMETRICA PELLICOLA D'OSSIDO CHE LO PROTEGGE E PONE FINE ALLA CORROSIONE DI ARIA OD ACQUA.

    ===> QUESITO N.4

    "Perchè la latta tende ad arruginirsi appena graffiata mentre il feerro protetto con uno strato di zinco non si ossida?"

    ***********

    RISPOSTA

    Le SEMIREAZIONI REDOX a confronto si distinguono tra :

    --> Semireazioni in Riduzione

    O2(g) + 4 H+(aq) + 4e ---> 2 H2O(aq)...E°(O2/H2O)=+1.23 V

    ---> Semireazioni in Ossidazione

    Sn(s) <--- Sn++(aq) + 2e....E°(Sn++/Sn)=-0.14 V

    Fe(s) <--- Fe++(aq) + 2e....E°(Fe++/Fe)=-0.44 V

    Zn(s) <--- Zn++(aq) + 2e....E°(Zn++/Zn)=-0.76 V

    Non é difficile rimarcare che

    E°(Zn++/Zn) < E°(Fe++/Fe) < E°(Sn++/Sn)

    allora é chiaro che 'Zinco' é Agente Riducente decisamente più efficace di 'Ferro' il quale é Agente Riducente meno efficace di 'Stagno'.

    Di qui, nel caso che l'elemento di 'Ferro' sia ricoperto da una pellicola di 'Zinco', allora non importa che la patina di zinco sia scalfita in quanto é pur sempre lo 'Zinco' il metallo che andrà corrodendosi così preservando il 'Ferro'.

    Invece, va precisato che LA LATTA SFUGGE ALLA CORROSIONE FIN QUANDO LA PELLICOLA DI STAGNO RICOPRE COMPLETAMENTE LA PARTE FERROSA e solo fin quando tale copertura é intonsa da graffi ciascuno dei quali diversamente si riempirebbe di ruggine screpolata.

    I hope this helps you.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.