? ha chiesto in SportAttività all'apertoPesca · 1 decennio fa

mi dite come iniziare a pescare 10pt?

una guida che insegni a un principiante anche in formato pdf

5 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Allora innanzitutto ti consiglio di cercare già che tipo di pesca ti piacerebbe fare... I tipi di pesca più gettonati sono: (Te li spiego molto brevemente se vedi qualcosa che ti colpisce basta che scrivi su google e trovi tutto quello che ti serve sapere, oppure chiedi pure senza farti scrupoli)

    ---->Spinning: Tecnica basata sul continuo lancio e recupero della lenza usando come esche degli artificiali (finti pesciolini, vermi, rane chi più ne ha più ne metta) usata per la maggiore per insidiare trote e lucci!!! oltre a numerose altre specie di pesce.

    Attrezzatura base: (Dando per scontato le cose ovvie come canna mulinello lenza e amo e girelle) Si utilizzano canne dai 2,40 mt ai 2,70 e mulinelli dai 2000 ai 4000

    Opinione personale: Bellissima tecnica in grado di regalare grandi soddisfazioni e dal costo contenuto!

    ---->Carpfishing: Se vedi qualcuno che va a pesca con macchine strapiene di attrezzatura che sembrano astronavi, ecco quello 9 su 10 pratica carpfishing... Cmq Tecnica di pesca a fondo, in cui l'esca viene "montata" su particolari terminali chiamati hair-rig, tecnica usata per insidiare principalmente carpe e storioni.

    Attrezzatura base: Vengono utilizzate canne apposite divise in 2 sezioni di lunghezza dai 3 mt (10 ft) ai 3,90 mt (13 ft) in grado di lanciare grossi piombi, e mulinelli di grossa taglia in genere dagli 8000 in su con un particolare sistema di regolazione della frizione chiamato baitrunner (a mio avviso inutile!) Inoltre spesso si utilizzano cavalletti (rod pod) o picchetti su cui mettere le canne visto le potenti partenze delle prede!

    Opinione personale: la mia tecnica di pesca preferita, il fatto è che secondo me è una delle tecniche di pesca più costose in assoluto, inquanto con il passare del tempo vieni sempre più invogliato ad acquistare attrezzatura del tutto superflua ma che ti facilità la pesca come (fodero per trasportare le canne già montate, sonar, tenda, lettini, borse porta esche e tantissime altre cose...) ma in grado di regalare emozioni che solo il carpfishing è in grado di regalare!!!

    Surf casting: (non sono molto ferrato a riguardo) Tecnica praticata in mare da scogliere, porti e spiagge, utilizza canne molto lunghe anche fino a 14 mt e mulinelli di grossa taglia come il CF anche maggiori.

    Ti metto dei link di altri tipi di pesca perchè per mancanza di tempo non posso scriverli tutti mid disp:

    Bolognese:http://it.wikipedia.org/wiki/Pesca_alla_bolognese

    Inglese:http://it.wikipedia.org/wiki/Pesca_all'inglese

    Altri potrebbero essere vertical jigging - Con canna fissa - Rezzaglio - Al colpo e moltissime altre

    Il mio consiglio comunque è quello di comprare una canna polivalente e di provarle un po tutte!!!

  • 1 decennio fa

    Ciao!

    Aggiungo e soprattutto correggo quanto detto da El Barbon sul Surf Casting (che comunque correttamente ha detto di non essere ferrato in materia), e su qualche altra tecnica di pesca dalla spiaggia simile a quest'ultimo! Il Surf Casting è una delle discipline da pesca più severe, che prevede condizioni del mare che vanno da mosso a molto mosso! A parte la complessità dell'insieme si aggiunge anche la difficoltà nello stare a pesca, visto che è una tecnica che si pratica in inverno (dove è più probabile trovare condizioni di mare mosso) e che ci pone a resistere a intemperie come il freddo, il vento e nei casi più estremi la pioggia! Condizioni nelle quali molti pescatori preferiscono stare a casa davanti al fuoco! La pesca a Surf Casting prevede l'utilizzo di attrezzi potenti, come canne a ripartizione (canne ad innesti a due pezzi con lunghezze fino ai 4mt e azioni massime che vanno da un minimo di 170gr o in termini anglossasoni 6 once) e mulinelli potenti sia a bobina fissa dotati di bobina larga e, per chi li sa usare, a bobina rotante (questi ultimi da preferire) capaci entrambi di imbobinare parecchi metri di filo! I piombi utilizzati partono da un minimo di 150gr a salire e sono caratterizzati da forme che assicurano una buona tenuta al fondo (piombi piramidali, spike, ecc ecc). I fili sono spessi, proprio per una sicura gestione di tali piombi! Parliamo di lenza madre che va da uno 0.28 a uno 0.35! Tra i fili nel surf casting, così come nelle altre discipline simili, si usa lo Shock Leader! Questo non è altro che uno spezzone di filo legato alla lenza madre, più spesso rispetto a quest'ultima e di lunghezza doppia rispetto alla canna, che ha la funzione di "ammortizzare" l'azione antagonista del piombo durante il lancio! Condizione nella quale la normale lenza madre si spezzerebbe! Allo shock leader va collegato il calamento che non e altro che l'apparato pescante! Questo è costituito dal trave (spezzone di filo, di lunghezza variabile, di diametro uguale allo shock) dove andranno messi gli snodi (stopper, perlina/e, girella, perlina/e, stopper). Il treave a un capo è legato, per mezzo di un'apposita girella con moschettone, allo shock, dall'altro capo invece, verrà legata un'ulteriore girella con moschettone alla quale verrà agganciato il piombo! Nelle apposite girelle degli snodi verrano messi i braccioli con i relativi ami, braccioli relativamente corti (circa 30cm) per evitare garbugli causati dalle forti correnti marine! Le esche del surf casting, sono esche che reggono le forti turbolenze, infatti esche troppo delicate si rovinano in fretta! Le esche vanno dagli anellidi come americano, bibi, verme di rimini; alle esche di pescheria come sarda, trancio di cefalo, cannolicchio, molluschi, crostacei ecc ecc! Una delle parti che più condiziona e contraddistingue il surf casting sono i lanci! I vari lanci, in ordine di potenza dal più basso al più alto sono l'above, il side, il ground e il pendulum! I primi due possono essere fatti con canne telescopiche, mantre gli ultimi due solo con canne a ripartizione visto che, se affrontati con una telescopica, questa esploderebbe! In generale, molto in generale, abbiamo parlato del surf casting! Altra tecnica è il beach legering è una pratica simile ma opposta al surf casting, visto che prevede la pesca dalla spiaggia con mare piatto! Questa tecnica prevede attrezzature leggere come canne telescopiche con azione massima che non superi i 120gr! Mulinelli a bobina fissa leggeri, da un 4500 a un 5500! I fili sono sottili, parliamo di lenze madri che partono da uno 0.18 a un massimo di 0.22. Shock leader dello 0.35 per piombi con grammatura non superiore ai 100gr, trave dello stesso diametro, braccioli lunghi e sottili (0.16 - 0.20). I piombi vanno da un minimo di 50gr a un massimo di 100gr, in questo caso non è obbligatorio utilizzare piombi con forme tali da avere tenute esagerate sul fondo. Le esche sono principalmente caratterizzate da anellidi, in questo caso possiamo anche usare esche fragili come il coreano, arenicola, bigattino ecc. Varietà del beach legering e il beach ledgering che, a differenza del primo, prevede l'utilizzo di pasturatori! Altra tecnica dalla spiaggia, la più praticata rispetto alle altre due, è la pesca a fondo o più semplicemente PAF. La pesca a fondo, così come dice il nome stesso, è una pratica, praticabile sia dalla spiaggia, sia nei moli e sia dalle scogliere, che prevede quello di presentare l'esca al pesce appoggiata sul fondo! Per quanto riguarda la paf dalla spiaggia, è una tecnica che ha caratteristiche intermedie al surf casting e al beach legering e che quindi consente la pesca in condizioni che vanno da un mare poco mosso fino in certi casi a mosso! Quindi canne telescopiche con azione massima che va dai 140 ai 250 gr a seconda delle condizioni che vogliamo affrontare! Mulinelli a bobina fissa che vanno da un 5500 fino a 10000, ci sono pescatori comunque che utilizzano taglie anche maggiori! Anche i fili sono intermedi, di solito si usa utilizzare lenze madri che vanno da uno 0.25 a uno 0.28, shock leader dimensionato a seconda dei piombi, travi sempre dello stesso diametro dello shock e con bracioli più o meno lunghi e spessi a seconda delle condizioni! Stesso discorso per i piombi, sceglieremo peso e forma sempre dando un'occhio di riguardo alle condizioni che vogliamo affrontare! Per quanto riguarda la pesca a fondo sui moli o sulle scogliere si può praticare allo stesso modo di come si fa sulle spiagge con alcuni accorgimenti! Il diametro della lenza madre va aumentato a uno 0.35 in modo da essere più resistenze all'azione abbrasiva degli scogli, le canne dovranno essere rigide, quindi con azioni elevate da 170gr in su, in modo da poter gestire meglio la preda evitando che quest'ultima vada a intanarsi negli scogli! Anche i mulinelli dovranno essere potenti e capienti! Molti consigliano di utilizzare taglie grandi come 10000! Personalmente preferisco utilizzare taglie più ridotte come un 5500, in quanto in queste pratiche, soprattutto sulle scogliere, si tiene la canna in mano, quindi utilizzare mulinelli troppo grandi e pesanti alla fine affatica troppo le braccia!!

    Ciao!

  • 1 decennio fa

    ciao sono un bambino di 13 anni ed ho la passione da quando ne avevo5 ti conviene iniziare con una canna sensibile in carboni puro che costa sui 35 euro.usare il coreano come esca oppure l'americano con l'agettino usato per mattere molto bene l'esca e quindi di pescare il pesce.Ciao

    nn dimentichiamo il mulinello,per te ci vorrebbe uno buono ,ma economica da 12 euro.se inizi cosi' vedrai che pian piano la passione in te aumenterà.

  • 1 decennio fa

    Bravo EL BARBON

    ne hai di voglia di scrivere!!!

    Complimenti!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    compra un libro e vai al laghetto sportivo...per fare i primi passi è l'ideale

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.