Cr ha chiesto in SportCalcioCalcio - Altro · 10 anni fa

Programma intentisvo per migliorare a calcio?

Probabilmente fra qualche mese dovro' fare un provino per una squadra forte,

Ho 13anni sono abbastanza forte, ma voglio migliorare assolutamente:

Fra tre settimane finisce il campionato( nel frattempo mi voglio allenare da solo per migliorare ancora)

Qualcuno di voi ha dei consigli da darmi o dei link con esercizi e roba varia???Vi prego e' importante

ps:Devo migliorare un po tutto: condizione-tecnica...Voglio un programma completo, 10pnt al migliore

Aggiornamento:

Grazie...Essendo solo 13enne mi hai dato informazioni importanti che non sapevo...Grazie, aspetto a metterti migliore risposta per vedere se altri hanno qualcosa da dire, comunque grazie, ma io volevo anche consigli sull'aspetto tecnico

1 risposta

Classificazione
  • Risposta preferita

    Mi ricordo che, quando ero un piccolo calciatore, ascoltavo il mio Mister che mi raccontava quanto fosse necessario correre almeno 45 minuti di fila per tenere almeno un tempo di gioco e aggiungeva: “…i grandi corrono 90 minuti per tenere tutta la partita!!…”

    Quando si è bambini le parole di un adulto sono oro colato e quindi si è inconsapevolmente tramandata per alcuni decenni, sopratutto tra gli amatori, questa convinzione assurda e priva di ogni logica. Il calcio è uno sport cosiddetto “misto” tra attività fisica aerobica e attività fisica anaerobica. Comporta programmi con continue variazioni di ritmo nella corsa, alternata da scatti massimali e recuperi prevalentemente incompleti.

    Allenamento CalcioCiò significa che una corsa continuativa con un unico ritmo, magari blando, protratto per un’ora e mezza non è tra i migliori programmi d’allenamento per il calcio. Addirittura risulta controproducente, in quanto i muscoli delle gambe allenerebbero troppo le fibre lente a discapito di quelle veloci. Risultato: perdita di velocità, diminuzione della capacità di reazione e cambio di direzione con conseguenti danni sia muscolari che articolari.

    Ne sono testimone io stesso. L’anno scorso, durante la preparazione con la mia squadra di calcio, mi sono dovuto sottoporre a un allenamento inutile e dannoso. Purtroppo non conoscevo il mister e quindi non ho voluto protestare più di tanto e metter bocca nonostante la mia preparazione. Durante le prime 6-8 sedute (non ricordo il numero preciso) abbiamo corso in lungo e in largo intorno al paese, oltretutto sull’asfalto, con apice una seduta di un’ora e mezza di corsa continua.

    Il risultato fu il seguente: squadra lenta sfiancata e soggetta a infortuni.

    Non avevo mai subito infortuni muscolari in vita mia prima della scorsa stagione, quando subii 2 contratture più una continua sofferenza articolare (ginocchia) per tutto l’anno!!

    Esistono molti programmi d’allenamento per il calcio, molte strategie e metodi, ma nessuno preparatore con un minimo di esperienza, imposterebbe 2 settimane di preparazione pre campionato, esclusivamente con una corsa lenta e continua, manco fosse una preparazione in vista di una maratona!

    Forse non sai che allenarsi per più di mezz’ora con una sollecitazione continua e blanda, come una corsa lenta, costringe le fibre muscolari a trasformarsi in fibre sì molto resistenti ma lente, a discapito di quelle veloci!! Purtroppo il processo è irreversibile, cioè non è possibile trasformare una fibra lenta in una veloce!

    Ora ti chiederai: allora com’è possibile allenarsi per aumentare la velocità?

    E’ possibile aumentando la potenza muscolare, ma questa è un’altra questione.

    Il succo è che se perdi fibre veloci, non è certo una cosa positiva se giochi a calcio. I programmi seri di preparazione atletica per il calcio, prevedono variazioni di ritmo, ripetute, scatti, cambi di direzione, scatti con recuperi incompleti, allenamenti con o senza palla, balzi, salti, etc. Cicli d’allenamento che prevedono programmi di corsa lenta e continua, vanno bene per la maratona, come allo stesso modo, una corsa continua ma a ritmo sostenuto (pur essendo migliore rispetto alla prima) va meglio per attività di atletica leggera, per esempio il mezzofondo, che non per il calcio.

    Purtroppo è radicata una convinzione malsana che la qualità di un allenamento vada misurata in minuti. Certo la durata di un programma di allenamento è importante, allenarsi 5 minuti serve a poco, ma non è certo l’unico parametro! Personalmente penso che sia uno dei meno importanti e sia più una conseguenza di un programma ben impostato.

    Meglio fare 20 minuti di cambi di ritmo (es. 30 secondi blanda, 20 sec media, 10 alta), 10 minuti di esercizi vari anche statici e poi ripetere i 20 minuti di cambi di ritmo, piuttosto che 90 minuti di corsa blanda.

    Se giochi a calcio, sai benissimo quanto siano noiosi questi allenamenti, figurati ora che sai che possono essere controproducenti! Fammi sapere che ne pensi lasciando un commento all’articolo qua in basso.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.