Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

aironais ha chiesto in Politica e governoEsercito · 1 decennio fa

Pistola a salve bruni 92 9mm?

ciao raga allora premetto k non ho intenzioni criminali e non voglio sentire morali sulla legge e quant'altro perchè so tutto sia sul tappo rosso ecc cmq ho tolto il tappo rosso e vorrei togliere pure quel pezzo di ferro che intasa la canna solo per un fatto estetico cosi quando sparo il fumo esce da davanti come posso fare ho provato con il trapano con punta per ferro ma niente come posso fare c'è qualkuno k ci è riuscito??

1 risposta

Classificazione
  • abuelo
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    la parte che vorresti forare è una spina di acciaio molto duro, che viene inserita dentro alla finta canna che invece è costruita in una lega di zama (zinco, magnesio, alluminio...) piuttosto fragile.

    Quand'anche riuscissi a smontare la replica ed a separare la canna, serrandola dentro a un trapano a colonna, rischieresti di sbriciolarla a causa del calore sviluppato dall'attrito della foratura, oppure per la pressione e le vibrazioni, o più facilmente per la dilatazione termica (la zama è termicamente più stabile dell'acciaio)

    Esiste tuttavia un'altra ragione per non tentare. Se anche riuscissi a fare un foro dal davanti, dovresti chiudere il foro di egresso superiore altrimenti la carica di lancio delle cartucce a salve sarebbe insufficiente per riarmare la replica: ti troveresti in mano un simulacro che spara solo a colpo singolo, dovendo poi riarmare a mano ad ogni colpo. Se poi anche tappassi il foro superiore, con una saldatura a castolin (credo sia quasi impossibile saldare la lega di zinco-magnesio), il foro coassiale che vorresti praticare dovrebbe esser attentamente calibrato per garantire il semiautomatismo, o rischieresti di farla inceppare.

    Mi rendo conto che le repliche "top firing" siano poco realistiche con la fiammata verso l'alto.. ci sono passato anch'io, quando avevo sedici anni avevo alcune di queste repliche a salve ed era un po' frustrante... Ma si tratta di una misura di sicurezza per evitare incidenti. In altri paesi trovi oggi repliche a salve "front firing" che proiettano la vampa in avanti, come le armi per uso scenico. Le vedi anche sul catalogo della bruni (mi pare bruniguns.com) ma non so se sono commercializzate nel nostro paese.

    ----------------------

    mi permetto di suggerirti un'alternativa... io avevo anche delle repliche inerti: il materiale è lo stesso, grossomodo, ma queste sono costruite "interamente" come quelle vere, con tutti i meccanismi interni come il ritardo di apertura (pur con alcune quote leggermente differenti per evitare l'intercambiabilità dei pezzi con quelle vere), con le scritte (ad esempio i marchi di guerra) e con i percussori privi di punta e che colpiscono eccentricamente. Le canne avevano la camera di cartuccia ostruita e sul davanti un semplice tappo rosso di plastica, che avevo rimosso piuttosto agevolmente lasciando la canna aperta e perfetta dal punto di vista scenico, per quanto internamente essa fosse sempre interrotta. Avevo poi alesato con una punta da trapano e una fresetta la camera di cartuccia, in modo che potesse contenere delle finte cartucce che mi ero costruito montando su dei bossoli sparati cal 9x18 delle palle calibro 9mm (le quote del caricatore erano leggermente inferiori, cioé non accoglievano le 9mm para, e dovetti farle leggermente più corte. Alla fine avevo una pistola finta, ma dotata di tutti i meccanismi realistici (chiavistello oscillante, sicurezza, scatto, caricatore in lamiera) che scarrellava, armava, ed espelleva le cartucce. Non sparava nulla, neppure a salve; però esteticamente era eccezionale, praticamente indistinguibile da quella vera, e mi ha anche aiutato a capire i primi rudimenti della meccanica delle armi.

    Un simulacro inerte potrebbe essere una valida alternativa. Impari e non disturbi i vicini.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.