Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

aiuto please tema...+10punti?

TIPOLOGIA D - TEMA DI ORDINE GENERALE

Si dice da parte di alcuni esperti che la forza delle immagini attraverso cui viene oggi veicolata gran parte delle informazioni, rischia, a causa dell'impatto immediato e prevalentemente emozionale, tipico del messaggio visivo, di prendere il sopravvento sul contenuto concettuale del messaggio stesso e sulla riflessione critica del destinatario. Ma si dice anche, da parte opposta, che è proprio la immagine a favorire varie forme di apprendimento, rendendone più efficaci e duraturi i risultati.

Discuti criticamente i due aspetti della questione proposta, avanzando le tue personali considerazioni

1 risposta

Classificazione
  • Vero
    Lv 5
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Tutti i giorni vediamo intorno a noi innumerevoli immagini pubblicitarie: sui giornali, in televisione, sulle insegne luminose, sui mezzi pubblici, su internet.

    Rivolgendosi a un pubblico molto vasto e diversificato, la pubblicita' tenta, attraverso la sua forza comunicativa, di rendere desiderabili i prodotti reclamizzati per indurre il pubblico al loro acquisto.

    Il messaggio pubblicitario fa uso, spaziando dall'immagine al suono, di codici linguistici tradizionalmente attributi ad altri ambiti: fotografia, grafica, cinema, ecc.

    La pubblicita' sul piccolo schermo rappresenta senza dubbio la forma piu' massificata e martellante di campagna promozionale.

    Ma in realtà, le informazioni della pubblicità oggi, contenenti immagini di impatto immediato ed emotivo, permetto al destinatario di capire il vero messaggio o no??

    A dire il vero, come sostengono gli esperti del settore, le immagini che accompagnano le pubblicità ogni giorno, distraggono il destinatario. Possiamo dire che avviene un "doppio fatto negativo". Questo in quanto queste immagini, essendo emotive e divertenti, distraggono la mente della persona e la concentrano solamente al dialogo o alle battute che avvengono, concentrano l'attenzione sulla situazione che si verifica, sui personaggi che sponsorizzano; un altro fatto negativo, e quello che le il diretto interessato viene catturato da queste attenzioni e non capendo l'informazione, non danno spazio a critiche, a favori, al pensiero che potrebbero avere, giusto o sbagliato di quello che vedono e ascoltano.

    Si sostiene che "questa odierna informazione è sbagliata e poco intelligente".

    Anche se altri sostengono che sia proprio l'immagine a dare risultati più efficaci e duraturi.

    Questo perchè magari una pubblicita cupa, grigia o vuota nega l' espressione colorata che rappresenta il mondo di oggi...

    perchè infondo, cattura di più una pubblicità visiva, clorata, sorridente, con sottofondo musicale allegro oppure una pubblicità lunga, dove si parla solamente e che non ha immagini emotive?

    Io personalmente sono d accordo con la seconda affermazione.

    Ritengo infatti che una pubblicità, per attirare e rendere il suo messaggio chiaro e comprensibile a tutti, debba essere espressiva, allegra, aggiornata allo stile odierno, deve essere corta ma di impatto..soprattutto devono essere i ragazzi a parlare e a far riflettere i destinatari.

    Infatti sono i giovani quelli che sono più a contatto con la tv o con pubblicità cartacee, ecc; in quanto sono sempre in giro, organizzano eventi e si fanno avanti nel mondo della comunicazione.

    C'è poi da dire che ci sono tante pubblicità importanti rivolte ai giovani che devono essere espresse in modo stretto e conciso, devono catturare e quindi c'è bisogno della gioventù consapevole nei messaggi che ogni giorno vengono spediti alla collettività........

    Fonte/i: Ciao, le prime righe le ho copiate, il resto ho inventato e argomentato da sola. spero possa aiutarti........:)
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.