Antiche tisane......?

Sto bevendo una squisitissima tisana! *_* Avete qualche curiosità storica riguardo a questa bevanda?

2 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    Certo. Le tisane nascono nell'antichità per smorzare il sapore acidulo e brusco dell'acqua. Senza un sistema fognario efficienti, infatti, le acque, in brevissimo tempo, divennero molto più dure da bere. A questo proposito, posso ricordare che Plinio il Vecchio fa un attenta osservazione sull'acqua da bere, e l'acqua da evitare. Il principale dilemma era se preferire la pioggia o se bere acqua di fonte. Tutti gli agglomerati sociali avevano una cisterna dell'acqua piovana e quella dei fiumi e dei pozzi era raramente usata per dissetarsi. Quando, in stagioni di siccità, l'acqua era scarsa veniva essenziale bere quella dei fiumi o degli stagni, rischiando oltre a delle pericolose malattie (come il tifo) di avere in bocca un acqua inbevibile per il suo odore e sapore. Per questo, durante il medioevo (molto probabilmente) si sentì il bisogno di doverla aromatizzare con delle erbe o delle altre sostanze in grado di togliere quel sapore forte e inteso dovuto alla forte ferrosità. Tutta l'acqua, scontato dirlo, prima di essere bevuta andava bollita e filtrata e poi successivamente aromatizzata. Questa procedura praticata da gran parte dai monaci (si veda il "Macer Floridus" di Oben de Menny [ http://www.summagallicana.it/lessico/m/Macer%20Flo... ]) e monache (un importante testo è quello di Ildegarda da Birgen, dal titolo "Causae et curae"), ancora oggi rimane nel nostro immaginario come la preparazione di una tisana.

    Fonte/i: la citazione di Plinio il vecchio è dovuta al libro "bere nel medioevo" http://www.ibs.it/code/9788822005601/verdon-jean/b...
  • Anonimo
    4 anni fa

    Qui ci sono molte buone tisane http://goo.gl/N5jLtu

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.