Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

caramella ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

MI INSEGNATE DELLE TECNICHE DI RILASSAMENTO....?

da fare nei momenti in cui ho l'agitazione a mille e non so come controllarla?? Il respiero è efficace,ma non abbastanza......vi prego è importantee!!!

E poi mi spiegate perchè, quando so che il giorno dopo ho una cosa importante da fare , mi sveglio la mattina con 1 ansia indescrivibile, malgrado il pomeriggio del giorno avessi imparato a controllarmi?? E' come se appena sveglia non sapessi come controllare l'ansia...Alloora a che serve essere tranquilla il giorno prima??? Aiuto vi pregooo!!!! grazie fin da ora caramella

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ti consiglio il rilassamento muscolare progressivo. Puoi scaricare gratis sia il training di rilassamento muscolare progressivo che il training autogeno (versione sia ebook che audio) in questo sito http://www.addio-timidezza.com./ Quello che trovi nel sito è adatto ad essere utilizzato anche in situazioni dal vivo, infatti imparerai a farlo in una quindicina di secondi. Ti consiglio di leggere prima l'ebook dove ci trovi delle spiegazioni molto utili e per poi il training puoi benissimo usare il file audio.

    Mi spiace per questa tua sofferenza, sei una ragazza in gamba, di gran qualità.

    Qualche settimana fa, ad un'altra tua domanda sul tuo perfezionismo, ti ho indicato una serie di esercizi cognitivi, ti consiglio di prenderli sul serio Caramellina, hai bisogno di agire a quel livello; dopo che li avrai fatti ti indicherò i passi successivi.

  • John
    Lv 7
    1 decennio fa

    Gentile Caramella,

    l’ansia è la malattia del giorno; prova a fare questo esercizio che ti consiglio; due righe di presentazione.

    La luce e quindi la vista, è l’organo di senso che più stimola l’arousal (attivazione corticale), così la chiamano gli anglosassoni; il nervo ottico, utilizza ben il 30% del glucosio a disposizione nel sangue. Capisci quindi quanta energia il corpo consumi, per rendere operante l’arousal o attivazione corticale. Messa però fuori gioco la vista, con il chiudere gli occhi, ecco che il cervello riposa e la mente di conseguenza si rilassa; non si dice infatti che, a mente serena, si vede con “occhi nuovi”; i proverbi popolari la sanno lunga oh! pardon, hanno la vista lunga; entro nel vivo.

    Ti consiglio un esercizio tratto dal “Palming o dal Metodo Bates”, che io stesso ho modificato e trovato di grande aiuto quando soffrivo d’ansia da giovane, eccolo.

    Chiudi gli occhi con il palmo delle mani, con i gomiti appoggiati alla scrivania con sotto gli stessi, due o tre cuscini a modo di tenere la schiena diritta e stai così per un quarto d’ora; mantieni una respirazione lenta e regolare. Gli occhi e quindi la vista, sono per antonomasia l’organo che più stimola il cervello e quindi la mente; la luce colpisce la retina, la quale trasmette informazioni al cervello, inviando impulsi elettrici attraverso il nervo ottico. Il solo fatto di metterli fuori causa per un quarto d’ora, da sollievo, te lo assicuro.

    Durante quel quarto d’ora, immagina di trovarti in una radura di alta montagna, con attorno la foresta che ti avvolge; pensa agli alberi maestosi che ti attorniano e che ti proteggono dai venti, al cielo di un azzurro intenso, tocca l’erba fresca e verde che ti circonda, ascolta un ruscello che gorgòglia lì vicino, senti l’odore del muschio che ti ricorda il presepio che ammiravi da piccola. Se ti piacciono, aggiungi il sapore e gusto di un pasticcino di cui sei particolarmente goloso/a.

    Mentre osservi tutte quelle cose, recita un mantra, tipo: “Dammi-forza” opp. “Kyrie-eleison”,o se preferisci, delle parole senza alcun significato, tipo: “Pu-rim, So-ham o altre”; la prima parte in inspirazione, la seconda in espirazione.Tutti riferimenti che servono per distogliere la mente dalle preoccupazioni e metterla a riposo. Questo piccolo esercizio va ripetuto due volte al giorno con questa scaletta mentale:

    Radura, Foresta, Alberi, Cielo, Erba, Ruscello, Muschio, Pasticcino.

    Tira in ballo i cinque sensi che si sentono per un quarto d’ora appagati; ripetuto per più giorni, innesca quei famosi riflessi condizionati, studiati dal fisiologo russo Pavlov, che sono un paradigma in Psicologia; un riscontro assodato e riconosciuto da tutti gli psicologi. Si viene in pratica a creare un clima diametralmente opposto allo stato d’ansia e se ripetuto per due volte al giorno, ha un effetto sorprendente.

    Sento un sorrisino dall’altra parte dello schermo! Provalo e vedrai che funziona; ascolta il nonno. Scrivi quelle otto parole e tienile davanti agli occhi (per i primi tempi) e quando dimentichi qualcosa, apri gli occhi e vai a rileggerle, a modo che diventi quasi un ritornello; funziona-te lo assicuro, funziona-te lo assicuro, funziona-te lo assicuro, funziona-lo assicuro, funziona-te lo assicuro, funziona-te lo assicuro!

    Qui ci sono tre video, il primo in italiano, gli altri due in inglese e spagnolo…che ben spiegano il processo; il mio metodo è più semplice e meno complicato e si serve anche dell’immaginazione, che ben sappiamo quanto sia importante per distaccarci e portarci anche per un solo quarto d’ora fuori dal solito nostro ambiente; una visualizzazione creativa, un vero segreto da intenditori, che favorisce l’equilibrio tra i due emisferi cerebrali. Se il pasticcino ti ha fatto venire l’acqualina in bocca, è segno che la visualizzazione funziona.

    http://www.youtube.com/watch?v=KR3jlhYJWa0

    http://www.youtube.com/watch?v=HD_IxmMIPhE

    http://www.youtube.com/watch?v=gWtA3rlDUI4

    Auguri e trasferisciti in montagna per un quarto d’ora, dove l’ansia vola via e si fa elegìa, nonno Eugenio.

    Tienilo presente quando ne hai bisogno; e se a questo riesci anche ad abbinare un corso di Yoga, va tutto a tuo vantaggio. Sappiami dire come è andata.

    Se non credi alla forza della visualizzazione creativa, guarda qui:

    http://www.leviedellasalute.com/index.php?option=c...

    http://crescereleggendo.wordpress.com/2009/03/18/v...

    Nonno Eugenio.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    io conosco questa:

    inspira dal naso ed espira dalla bocca molto lentamente,in modo da scaricare la tensione concentrando il respiro sulla bocca dello stomaco,è li che si accumula l'ansia.

    prova lo yoga

    http://www.nienteansia.it/tecniche-di-rilassamento...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    prova coi fiori di bach o califoriani o australiani, funzionano molto

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.