? ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

Personaggi Visconte Dimezzato?

ragazzi mi serve una lista dei personaggi ( ovviamente non di tutti, quelli più importanti ) con una piccola descrizione per ognuno. Quella s*****a della prof di italiano ci ha dato da fare una relazione sul quel pallosissimo libro, e devo ancora leggerlo, non farò mai in tempo. Il riassunto ce l'ho già, mi serve solo la lista dei personaggi con una piccola descrizione per ognuno. Chi sarebbe così gentile da farmela o di trovarmela??? GRZZZZZ

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Medardo cattivo: era vestito da una mantella nera con cappuccio che scendeva fino a terra. Ha con sè una stampella che gli permette di camminare senza problemi, ma predilige andare a cavallo. È soprannominato "il Gramo" per differenziarlo dalla metà buona. È crudele e sadico, e semina il terrore nelle sue terre.

    Medardo buono: era la parte buona di Medardo, quella sinistra dotata di un cuore. Giunge a Terralba anni dopo il ritorno del Gramo, poiché questi era tornato con tutto il suo seguito, mentre Medardo buono era rimasto in Boemia, dove degli eremiti locali lo avevano salvato con erbe ed unguenti. Impegnato a riparare tutte le ingiurie inflitte da Medardo cattivo, a volte risulta insopportabile poiché troppo buono. Questo dimostra come sia necessario che male e bene convivano, anziché prevalere l'uno sull'altro.

    Il narratore: il suo nome non viene rivelato. È un ragazzino nipote di Medardo ed orfano di genitori, per cui passa molto del suo tempo in compagnia del dottor Trelawney. Nonostante suo nonno sia il re, egli non abita a palazzo, ma può accedervi liberamente.

    Pamela: giovane pastorella dai modi "rustici", futura moglie di Medardo. È cresciuta come una contadina, ma è molto furba e scaltra e sa come comportarsi in ogni occasione senza mai perdersi d'animo. Scappa di casa con una capra e un'oca quando i suoi genitori tentano di ingannarla per farle sposare Medardo cattivo.

    Dottor. Trelawney: medico e dottore di bordo della nave del capitano J. Cook, naufragò anni prima a Terralba, dove poi rimase. Piuttosto schizzinoso, preferisce dare la caccia ai fuochi fatui piuttosto che occuparsi dei malati e dei feriti. Spesso si porta dietro il bambino-narratore ed insieme vagano per i cimiteri in cerca di fuochi fatui. Al termine del racconto Cook ritorna a Terralba per riportarlo con sè per mare.

    Sebastiana: balia di Merardo e di altri personaggi tra i quali il narratore stesso. È descritta come un'anziana e saggia signora. Si preoccupa delle malefatte di Medardo ed è l'unica che ha il coraggio di criticarlo apertamente, ed è per questo che viene esiliata dal visconte a Pratofungo.

    Il conte Aiolfo: Padre di Medardo e nonno del narratore, è molto anziano ed abita nel castello. Si è rinchiuso nella voliera, dove ha persino fatto trasferire il letto, poiché è un appassionato di volatili e non avendo più l'età per governare trascorreva tutto il suo tempo lì. Quando Medardo, ritornato da poco dalla guerra in Boemia, si rinchiude nelle sue stanze, Aiolfo manda alla sua finestra uno dei suoi uccelli, che però dopo poco piomba a terra, ucciso e storpiato. Il conte muore così tra le lacrime, mentre stringe a sè il piccolo uccello morto.

    Pietrochiodo: falegname di Terralba, molto abile e capace, ma costretto dal visconte cattivo a costruire ogni sorta di macchina per torturare o uccidere le vittime di Medardo.

    Galateo: un lebbroso che vive a Pratofungo, ma che spesso passa attraverso Terralba per chiedere in elemosina del cibo. Annuncia il suo arrivo da lontano suonando un campanaccio.

    I genitori di Pamela: due contadini che a differenza della figlia non sono molto accorti. Arrivano persino a tentare di legare Pamela in casa loro per consegnarla al visconte cattivo come sposa

    Fonte/i: Wikipedia
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.