Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereCucina e ricette · 1 decennio fa

CONSIGLIO CULINARIO (astenersi perditempo): Come cucinare il BACCALA'?

Esperti culinari, o semplici amatori, vi chiedo un consiglio:

Ho un baccalà (stoccafisso) fatto rinvenire in acqua per una settimana. Oggi l'ho messo in acqua bollente aromatizzata con una foglia di alloro e del limone, e l'ho fatto bollire per 20 minuti. L'ho spellato e diliscato. E' giallognolo (lo scrivo per far capire che tipo di baccalà è). La polpa è abbastanza asciutta.

Posso farlo alla vicentina? O avete qualcos'altro da consigliarmi?

Aggiornamento:

grazie per le risposte avute finora, ma non mi aiutano : tengo a precisare che il tipo di baccalà che devo cucinare è a pezzetti piccoli(tipo sfaldato) e di colore giallo. probabilmente dovrò farlo mantecato.

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Secondo me la ricetta alla vicentina è sempre la migliore! anche perchè lascia il gusto tipico del baccalà ma il latte lo addolcisce un po'. Ti dico come lo preparo io, anche se avrai già la "tua" ricetta. Faccio appassire una grossa cipolla bianca in poco olio con un po di prezzemolo fresco , poi aggiungo il baccalà fatto a pezzi piuttosto grossi e passato nella farina elo mischio bene al soffrittto. Faccio colorare appena appena da entrambi i lati e poi copro con il latte intero (in genere per una casseruola ce ne vuole 1/2 litro). Per la cottura: la cosa importante è lasciare il fuoco bassissimo e muovere il baccalà senza MAI voltarlo, quando vedi che tende a sfaldarsi e la cremina si è asciugata è pronto (in genere ci vuole parecchio tempo, almeno 3 ore ma dipende dalla dimensione dei pezzi). In alternativa puoi farlo anche in forno coperto di alluminio (io però nn ho mai provato!) La ricetta tipica prevedrebbe anche l'aggiunta di parmigiano grattugiato insieme al latte ma io lo preferisco senza

    Poi bisognerebbe farlo riposare un po', il giorno dopo è ancora più buono!!! accompagnalo con la polenta o delle semplici patate lesse

    Buona appettito, comunque lo cucinerai il baccalà resta una squisitezza!!

  • Sara
    Lv 5
    1 decennio fa

    io dopo averlo fatto rinvenire in acqua per due giorni lo taglio a pezzi lo infarino e lo friggo con olio di oliva, lo tolgo dal fuoco e friggo anche le patate. Poi butto l' olio con cui ho fritto e metto un goccio di olio di oliva e un bicchiere di acqua dove ho sciolto un po di concentrato di pomodoro, ci rimetto il baccalà e le patate e faccio cuocere per 10 minuti.

  • 1 decennio fa

    Io lo faccio al forno alla pizzaiola.

    Infarina i pezzi di baccalà e soffriggili in olio d'oliva, dopodiche li metti in una pirofila condendoli con pezzettoni di pomodoro, olive nere, capperi e aglio.

    Irrora con un filo d'olio e passa in forno qualche minuto, il tempo di far cuocere il pomodoro.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Sonia
    Lv 5
    1 decennio fa

    io solitamente prendo i tranci di baccalà, li cucino alla griglia, poi li dilisco e sminuzzo e lo condisco con olio e prezzemolo. squisito.

    mia madre, che lo sa cucinare, lo fa in padella con patate e pomodoro. aggiungendo olio e cipolla per la cottura.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.