? ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 1 decennio fa

Vi va di commentare questo mio piccolo scritto?

"«Buongiorno. » Incominciò Henry avvicinandosi alla piccola scrivania. « Potrei parlare con il signor Harrison?»

La segretaria gli rispose, con le guance arrossate e lo sguardo fisso a terra, se fosse stato così gentile da poter aspettare qualche minuto seduto nel salotto perché John, Harry finse di non notare la familiarità con cui lei l’aveva chiamato, era impegnato in una riunione con dei finanziatori provenienti da Newcastle.

Harry appoggiò spazientito il cilindro sul tavolino in mogano e si sedette sopra il divanetto in velluto verde. Ticchettando le dita nel bracciolo guardò con divertimento il piccolo ufficio londinese. Pareti imbiancate da poco, divani in velluto cesellato, quadri di un valore superiore a 500 sterline, segretarie giovani e carine… Oh, sì, quel bàstardo di suo fratello John se la stava spassando proprio bene. "

cosa ne pensate?

grazie.

Aggiornamento:

@Chichessia: se devo crescere, allora, dimmi dove ho sbagliato. Il tuo commento così non mi è di alcun aiuto.

6 risposte

Classificazione
  • Kiko
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    è davvero un piccolo brano per lasciarti un commento accurato...!

    ci provo: a una prima lettura mi piace e a mio parere è scritto bene,sai gestire un po' i dialoghi,hai costruito efficacemente una scena,hai disseminato particolari significativi,hai creato una certa suspense riguardo all'incontro dei due fratelli: ci aspettiamo un duro confronto tra i due!!

    Anche se l'italiano è sostanzialmente corretto vi sono alcuni piccoli svarioni: "ticchettando le dita nel"

    "ticchettare" è intransitivo e il bracciolo del divano è una superficie: semmai "sul" bracciolo,ho dei dubbi sul "velluto cesellato" per intendere la qualità e il disegno del rivestimento,infine "cinquecento" va scritto cinquecento...

    Anche se tu hai messo molta cura nel disseminare particolari 'strategici' per ambientare la tua storia in una particolare nazione, non riesco a collocare con altrettanta sicurezza la storia nel passato o nel presente. Il cilindro di Henry farebbe pensare al passato,e così il rossore della segretaria,però una certa atmosfera e i pensieri di Henry,le "segretarie giovani e carine" "...quel ********..se la stava spassando proprio bene" mi sembrano per così dire 'moderni'.

    Ci sono le premesse per un buon racconto! :)

  • 1 decennio fa

    Il brano è troppo breve per esprimere un giudizio, anche se sicuramente emerge che c'è da lavorare sulla punteggiatura. Occhio: in 8 righe hai detto due volte che i divani sono di velluto....!

    In bocca al lupo e continua. Attendiamo un brano più significativo per aiutarti con opinioni più complete.

  • ­
    Lv 6
    1 decennio fa

    io l'ho trovato carino...

    mi piacciono le descrizioni di luoghi e persone, ma "a rate".. troppi tutti insieme poi mi stancano.

    in questo breve scritto va bene perché si tratta di una stanza e di una considerazione che fa Harry, ma, se posso permettermi, usali solo "nel momento giusto"...

    comunque, mi piace.

  • 1 decennio fa

    Il protagonista come si chiama? Prima è Henry, poi diventa Harry.

    "se fosse stato così gentile" è troppo contorto e si riferisce a un tempo passato rispetto a quello che si sta descrivendo. Meglio "se potesse essere così gentile da aspettare". E la segretaria glielo chiese, non rispose, dato che è un'implicita domanda.

    Quadri di un valore superiore a 500 sterline? Il protagonista è un esperto d'arte? Perché altrimenti può avere un'idea del valore, ma non può essere così preciso. E comunque 500 sterline non sono molto, quadri del genere non indicano che l'ufficio è di lusso.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Davvero scorrevole, almeno questa parte.

    Se stai scrivendo un libro continua così !!!!

  • 1 decennio fa

    Tesorino hai molto bisogno di crescere, comunque sognare non ha mai fatto male a nessuno, solo non devi confondere la fantasia con la realtà.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.