Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoManutenzione e riparazione · 9 anni fa

a monte dell'impianto idrico ho un sistema di filtrazione e addolcimento........?

acque,che non ho fatto installare io c'era gia, composto da 3 filtri una specie di bombola tipo quelle che contengono l'ossigeno degli ospedali e un bidoncino collegato ad essa in cui si mette il sale.......mi spiegate l'ordine di funzionamento di tali aggeggi e a cosa servono?

mi pare che tale sistema faccia anche un lavaggio......ma di cosa?? chi mi spiega come funziona il tutto?

3 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    Il tuo apparato è identico al mio, il mio monta solamente 2 filtri a bicchierino vedi link sotto

    http://www.google.it/imgres?imgurl=http://www.forw...

    Questi filtri hanno la funzione di catturare le impurità, tipo sabbia etc. (vanno lavati quando si intasano.)

    Solo per informazione se uno dei filtri ha la cartuccia nera, questo è ai carboni attivi, e vanno sostituiti con una certa frequenza, altrimenti si comportano come una spugna assorbono moltissime impurità (solventi, composti azotati etc..) quando si saturano, distribuiscono gli inquinanti con gli interessi!.

    L' apparato che hai descritto è un addolcitore a scambio ionico,

    la bombola contiene le resine, sono delle piccole palline marroni, le quali attraggono al passaggio del flusso di acqua il calcare., (calcio e magnesio)

    http://www.osmosi-inversa.com/addolcitori.htm

    Queste palline di resina quando si saturano terminano la loro funzione, quindi vanno rigenerate, attraverso un ciclo di lavaggio con della salamoia che viene aspirata dalla vasca (bidoncino) dove si mette del sale e acqua accuratamente dosati e con frequenze stabilite, l' operazione di lavaggio permette di asportare lo strato di calcare che le riveste.

    Due informazioni:

    A) L' apparato e precisamente sul tubicino di aspirazione dovrebbe essere connesso un apparato elettronico che ha la funzione di creare del cloro al passaggio dell'acqua che servirà per la creazione della salamoia, questo per eliminare potenziali depositi di muffe.

    B) Vanno sostituiti i filtri in carbone attivi (hanno durate medie piuttosto basse ) costi medio alti,

    C) Occorre effettuare dei test (campionature con dei kit di analisi della durezza dell'acqua)

    vedi link sotto, questo ti permette di calibrare e di pianificare i cicli di lavaggio. Ciao spero di esserti stato d' aiuto...Curiosità personali (riesci a identificare a cosa servono tre filtri prima dell'addolcitore?, sono quasi sicuro che uno di questi non è un filtro ma bensì un regolatore di pressione.

    http://www.osmosi-inversa.com/addolcitori.htm

  • Anonimo
    9 anni fa

    Hai un addolcitore per l'acqua di tipo ionico, a resine.

    Il primo contenitore è semplicemente un filtro, il secondo è una maglia di resine sintetiche, il terzo è il contenitore del sale.

    Il primo elimina le parti pesanti contenute nell'acquedotto, sabbia ecc...

    Il carbonato di calcio CaCO3 e il magnesio, alcuni delle sostanze che rendono "dura" l'acqua, vengono intrappolati nella maglia a resine sintetiche del secondo filtro, gli ioni di sodio contenuti nelle resine si sostituiscono agli ioni di calcio trasformando il tipo di sale che si è creato in un altro sale meno "duro", uno di questi è il classico bicarbonato di sodio NaHCO3

    Il terzo filtro contiene sali costiuiti da sodio, a volte anche il classico sale da cucina NaCl, questo per rigenerare gli ioni sodio alle resine che dopo un lungo utilizzo vanno in saturazione, quindi nn scambiano più ioni.

    Il lavaggio consiste niente meno che far circolare acqua con i sali nel serbatoio delle resine per renderle dinuovo iono-attive.

    Altri tipi sono gli addolcitori osmotici, a carboni attivi, elettrolitici. Tutti costosissimi che risulta utile montare in aggiunta solo in caso ti tubazioni vecchissime dell'acquedotto per cui oltre ai sali, hai un problema di alta conducibilità dell'acqua, quindi metalli pesanti contenuti nell'acquedotto:piombo, ferro, rame ecc....

    Altrimenti quello a sali va benissimo, soprattutto se sali fini e non a grani.

    P.s Durezza dell'acqua quantità di ioni calcio e magnesio disciolti nell'acqua; conducibilità o conduttività dell'acqua, quantità di metalli presenti nell'acqua che la rendono conduttore di elettricità (microcorrenti di ionizzazione).

    La prima incrosta il tuo boyler, caldaia, ferro da stiro, lavatrice, lavastoviglie ecc..

    la seconda crea correnti vaganti che bucano le tubazioni soprattutto in rame.

  • 9 anni fa

    sembrerebbe essere un addolcitore, nel bidoncino si mette il sale che lava le resine di quel contenitore che chiami bombola.

    l'acqua passa attraverso i tre filtri che trattengono solo le impurità contenute nella tubazione , a sua volta l'acqua passa nel serbatoio in cui sono contenute le resine che a loro volta trattengono il calcio,queste resine intaccate dal calcare vengono lavate con la salamoia e qui interviene la funzione del bidoncino contenente il sale,l'acqua salmastra distacca il calcare dalla resina e qui il ciclo di lavaggio .

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.