Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

Che differenza c'è tra "compartimentazione stagna" e "compartimentazione di galleggiabilità"?

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    L' importanza delle compartimentazioni stagne era assolutamente fondamentale per la sicurezza e permetteva alla nave un grado di galleggiabilità molto più elevato rispetto a quello di navi costituite da un blocco unico che si estendeva per tutta la lunghezza della scafo; un esempio di navi prive di compartimentazione è rappresentato dai moderni traghetti. Il Rex era in grado, anche nel caso di allagamento di due compartimenti contigui, di mantenere un alto grado di stabilità, scongiurando l' eventuale pericolo di naufragio.

    Il galleggiamento di compartimentazione è il piano di galleggiamento in base al quale viene eseguita la compartimentazione della nave, esso corrisponde quindi ad un galleggiamento che la nave assume nello stato integro, si ha poi un massimo galleggiamento di compartimentazione che corrisponde alla massima immersione può aversi.

    vi possono essere vari galleggiamenti di compartimentazione che sono menzionati nel certificato di sicurezza con la notazione C1 per il servizio passeggeri C2 C3 ecc... pertanto in nessun caso la marca di un galleggiamento di compartimentazione deve essere segnata al disopra della della piu alta marca del galleggiamento di massimo carico.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.