Qualcuno sa dirmi qualcosa sui 5 sensi del cavallo?

vorrei saperne di più. Grazie in anticipo. =)

Aggiornamento:

PS: Sono nuova!

Aggiornamento 2:

forse non mi sono spiegata bene XD volevo sapere se c'è un senso più sviluppato - se il cavallo vede a colori - se ha un buon udito ecc

insomma volevo una descrizione e una spiegazione... grazie =)

9 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    -UDITO-

    L’udito nel cavallo è molto sviluppato: con esso percepisce ciò che gli sta accadendo intorno.

    Le sue orecchie svolgono anche la funzione di dare l’equilibrio all’animale, si muovono in continuazione cercando di captare i suoni. Il suo cervello li elabora e memorizza associandoli a diverse situazioni; piacevoli come il rumore della carriola che porta il cibo o spiacevoli come un suono improvviso e non identificabile che lo innervosisce. Anche se il cavallo che vive con l’uomo sentendosi protetto è meno attento alle sollecitazioni uditive esterne rispetto a quello che vive allo stato brado, per i suoni che lo trovano protagonista ha un’ottima memoria. Sa riconoscere la differenza tra voce umana ed animale, e soprattutto sa individuare e comprendere la voce del padrone. Se si associa l’azione ad un comando, in futuro potrà bastare il solo comando senza l’azione. Ricordatevi però di premiarlo con una carezza o del cibo quando vi ubbidirà. Dell’udito di quest’animale non sappiamo ad ogni modo ancora abbastanza, e l’unico animale che all’interno dell’orecchio presenta un’appendice cieca chiamata tasca gutturale di cui non se ne conosce la funzione. Con le orecchie, esprime anche i suoi stati d’animo che ci possono far comprendere quando ci avviciniamo all’animale cosa sta cercando di comunicare.

    -VISTA-

    Di solito siamo portati ad avvicinare un cavallo dal davanti pensando che così ci possa vedere meglio, sbagliato! Ha gli occhi posti lateralmente, quindi preferisce essere accostato di lato. Anche accarezzarlo sulla testa è errato, questo tende ad irritarlo e spesso si ritira con un moto di fastidio. La vista per il cavallo rappresenta uno dei sensi più importanti, ha occhi grandi, pensate che sono di volume doppio rispetto a quelli dell'elefante. Sono occhi che vedono molto bene di notte, talmente bene che ci porta a credere che sia un'animale notturno. La verità è che è sia diurno sia notturno, è un'animale che è sempre all'erta, ed alterna il suo riposo in varie ore della giornata. I suoi occhi essendo posti ai lati della testa hanno una visuale di 350 gradi, le pupille hanno un campo panoramico e controlla ogni cosa anche senza voltarsi, avendo la vista monoculare. Com'esempio vi porto la nostra vista. Se noi vediamo un'ombra con la coda dell'occhio ci dobbiamo voltare per metterla a fuoco avendo una vista binoculare, cioè dobbiamo guardare con tutte e due gli occhi, mentre il cavallo con un solo occhio può tranquillamente vedere cosa gli passa accanto, senza muovere la testa. Solo in un caso è costretto ad usare la binoculare ed è quando guarda davanti a se. La vista monoculare permette una visuale più ampia, però purtroppo appiattisce le cose e non dà la giusta profondità, per questo il cavallo non sa calcolare la vicinanza di un oggetto, se poi è costretto ad usare la binoculare che ha inferiore alla nostra, questa gli crea dei punti visivi morti sia davanti a lui sia dietro, per questo è importante non avvicinarsi da queste angolature, una carezza o un movimento improvviso possono spaventarlo enormemente fino a farlo fuggire, e fuggendo può non vedere dove sta andando. Per verificare questa sua particolarità basterà porgergli la mano, noterete che alzerà la testa, poi la riabbassa e cercherà di guardare con un occhio solo per vedere meglio. Sembra, anzi è praticamente certo che possa distinguere alcuni colori come; il verde, il rosso, il giallo, o l'arancione. Fino a che distanza possano vedere si sa con meno sicurezza, sembra che in una sfida fatta tra cavalieri, in cui si cercava di dimostrare da quanto lontano potessero riconoscere il padrone i cavalli li individuavano anche da quattrocento metri, probabilmente più che vederli nitidamente riconoscevano le movenze.

    -ODORATO-

    Se ci avviciniamo ad un cavallo, possiamo notare che uno dei suoi primi movimenti è di portare il muso in avanti per odorarci, in questo modo sa se gli stiamo portando del cibo, se siamo amici, ma odorandoci cerca anche di stabilire un rapporto con noi. Tra loro usano odorarsi per conoscersi o riconoscersi, e si salutano facendo uno sbuffo. Potete fare nello stesso modo quando vi avvicinate ad un cavallo, soffiategli leggermente sulle narici come fanno loro, potrete stabilire un contatto migliore.

    Il loro odorato non è sviluppato come quello di un cane ma è superiore al nostro, ed è adatto alle sue esigenze, può captare l’avvicinarsi di un predatore, lo aiuta a identificare il cibo, e gli permette di socializzare con i propri simili, riconoscendoli o a stabilire se è il periodo adatto per l’accoppiamento, ma anche decidere se l’odore di una persona o animale gli piace o no, questo può renderglielo simpatico o antipatico. Quando fiuta cerca di forzare l’aria attraverso le cavità nasali, in questo modo può esaminare tutte le sostanze volatili fino a farle giungere al bulbo olfattivo posto nel cervello, che è anche connesso al gusto. Il suo apparato olfattivo comprende anche un organo particolare chiamato Jacobson, che aumenta la capacità olfattiva e la cui funzione sembra connessa alla ricerca nell’aria dei ferormoni, sostanze emesse da un animale per comunicare, quando, infatti, vediamo un cavallo che fa il "flehmen, si dice anche che "stalloneggia", e consiste nell’innalzamento della testa con le labbra arricciate e la bocca aperta, lo fa per inalare più aria, cercando i ferormoni, ed anche se è un atteggiamento che si nota soprattutto negli stalloni, ma non pare sia legato al sesso.

    -GUSTO-

    Il gusto del cavallo è identico a quello umano, e sa riconoscere l’amaro, il dolce, il salato e l’acido, non si sa però con quale intensità li percepisce. La preferenza di un sapore ad un altro è una questione di scelta di gusto se preferite, come accade agli uomini, ma è ovvio che un animale brado avendo più bisogno di contenuti nutritivi nei cibi abbia preferenze diverse da quello allevato in stalla che può permettersi delle preferenze legate anche alla golosità. In ogni modo poiché i cavalli non possono vomitare, probabilmente sia con l’odorato sia con il gusto sono in grado di distinguere con sicurezza tra alimenti.

    -TATTO-

    Ultimo e non per questo meno importante è il senso del tatto che è sia tattile, ed è evidenziato dalla presenza dei peli come quelli del naso paragonabili alle vibrisse del gatto, sia termico e dolorifico, chi non ha visto avvicinando un cavallo come reagisce al posarsi di un insetto sulla pelle, lo vedremmo muoversi rapidamente per toglierselo di dosso: ai cavalli poi piace molto toccarsi, grattarsi, farsi grattare strigliare, il contatto stabilisce anche un rapporto fra simili o padrone.

  • ..
    Lv 6
    10 anni fa

    BENVENUTA piacere mio Valentina . . .

    I 5 sensi del cavallo sn cm i nostri ovviamente ovvero udito poi vista seguita dall' odorato seguito a sua volta dal gusto e dal tatto . . . il sito equitazione.net spiega per filo e per segno tutti i 5 sensi del cavallo http://www.equitazione.net/sensi.htm . . .

    UDITO : acuto e l' orecchio del cavallo riesce a percepire suoni nn percepibili dall' orecchio dell' uomo ed è grazie ai movimenti dell' orecchio che noi uomini riusciamo a capire ciò che ci comunica il cavallo e inoltre i cavalli comunicano tra loro nn solo grazie al nitrito e ad altri aatteggiamenti ma anche grazie ai movimenti delle orecchie del cavallo . . .

    VISTA : ottima sia di giorno che di notte poi nn a caso gli occhi del cavallo sono grandi e disposti in modo tale da coprire un angolo di 300 ° dato che il cavallo è preda e nn predatore riesce a vedere meglio dell' uomo che è predatore . . .

    ODORATO : delicato e qualsiasi cavallo è molto circospetto nella scelta degli alimenti che guarda caso mangia solo dopo averli annusati attentamente poi il cavallo annusa accuratamente anche le cose che lo mettono in sospetto e anche l' odore di nuovi cavalli e persone inoltre sia udito che odorato avvertono il cavallo la presenza di un pericolo ed è attraverso l'odorato il cavallo può riconoscere i territori e le persone e altri animali e cavalli in generale . . .

    GUSTO : abbastanza sviluppato e il cavallo lo manifesta quando apprezza il sapore di un buon mangime o fieno inoltre quasi tutti i cavaalli amano le sostanze zuccherine poi frutta e verdura mentre non gradisce le sostanze amare e acidule e per di più oleose . . .

    TATTO : la pelle del cavallo è sensibilissima tanto che percepisce anche il più lieve contatto estraneo e reagisce con un caratteristico tremolio inoltre questa tipica reazione sarà notata molte volte quando una mosca o un insetto si posa sua pelle anche se non lo punge ma la maggiore sensibilità del tatto risiede nel labbro superiore e nel piede perchè nel labbro superiore sporgono peli lunghi e rigidi grazie ai quali anche nella più assoluta oscurità l'animale può avvertire presenze estranee mentre il piede del cavallo sebbene ricoperto da uno zoccolo corneo molto resistente dotato di una acutissima sensibilità . . .

    Il cavallo vede a colori ma meno limpidi e più o meno " sfluorescenti " cmq ecco un sito che spiega alla meraviglia la vista del cavallo http://www.animalinelmondo.com/notizie/cavalli/108... ( prima parte ) http://www.animalinelmondo.com/notizie/cavalli/108... ( seconda parte ) . . .

    Fonte/i: PS : cappy vuoi unirti al club dei copiatori per caso ? an ragazzi scrivendo le fonti sn dp cappy ma nn sn stata io a copiare ma cappy ha copiato da me . . .
  • 10 anni fa

    il cavallo è un erbivoro, una preda, e come tutte le prede ha i sensi molto sviluppati. non so dirti molto del gusto sinceramente, anche se credo percepiscano i gusti in modo abbastanza simile a noi.

    hanno udito e olfatto estremamente sviluppati, essendo prede hanno la necessità di poter individuare eventuali predatori in tempo per sfuggirgli. anche la vista è molto sviluppata, copre quasi 360 gradi, ha due soli punti ciechi, esattamente davanti alla fronte, e esattamente dietro la nuca. sono in grado di vedere molto bene anche di notte.

    hanno anche uno sviluppato senso del tatto, usano le labbra per tastare, dove la pelle è molto sottile con con pelo finissimo, e possiedono inoltre vibrisse simili a quelle dei gatti, che sono organi tattili estremamente utili, e in teoria non vanno mai tagliate..

    spero di esserti stato utile..

    Fonte/i: discreto esperto di cavalli, e grandissimo appassionato
  • tranch dumb si capisce benissimo che lui ha copiato te anke xk i suoi link nn portano da nessuna parte xk "neri" i tuoi link invece sn "blu" e ti portano alla pagina che volevi evidenziare:)

    cmq x la rx credo che dumba ti abbia rx abbastanza esaurientativamente:)

    un bacio:)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    10 anni fa

    la vista del cavallo è molto elevata vede quasi a 360° praticamente l'unica zona dove nn vede è dietro il suo posteriore (se perfettamente dritto) si dice che il cavallo veda tutto molto + grosso di lui.. compresi noi uomini.. xò vede perfettamente a colori.. l''udito è sviluppatissimo.. sente moltissimi rumori che all'udito umano è impossibile sentire..

  • Anonimo
    10 anni fa

    dovrebbe esserci tutto quello k ti serve =D

    http://www.clinicaveterinaria.org/public/modules.p...

  • 10 anni fa

    Specifica, i 5 sensi del cavallo sono i nostri, credo non lo so!

    Su keusto nn so risponderti, credo ke siano come i nostri..boo me ne intendo + d stare cn un cavallo ke dei suoi 5 sensi xD

  • Anonimo
    10 anni fa

    BENVENUTA piacere mi chiamo flavio io posseggo 3 cavalli

    e sono nipote di un buttero e so qualcosina

    I 5 sensi del cavallo sn cm i nostri ovviamente ovvero udito poi vista seguita dall' odorato seguito a sua volta dal gusto e dal tatto . . . il sito equitazione.net spiega per filo e per segno tutti i 5 sensi del cavallo http://www.equitazione.net/sensi.htm . . .

    UDITO : acuto e l' orecchio del cavallo riesce a percepire suoni nn percepibili dall' orecchio dell' uomo ed è grazie ai movimenti dell' orecchio che noi uomini riusciamo a capire ciò che ci comunica il cavallo e inoltre i cavalli comunicano tra loro nn solo grazie al nitrito e ad altri aatteggiamenti ma anche grazie ai movimenti delle orecchie del cavallo . . .

    VISTA : ottima sia di giorno che di notte poi nn a caso gli occhi del cavallo sono grandi e disposti in modo tale da coprire un angolo di 300 ° dato che il cavallo è preda e nn predatore riesce a vedere meglio dell' uomo che è predatore . . .

    ODORATO : delicato e qualsiasi cavallo è molto circospetto nella scelta degli alimenti che guarda caso mangia solo dopo averli annusati attentamente poi il cavallo annusa accuratamente anche le cose che lo mettono in sospetto e anche l' odore di nuovi cavalli e persone inoltre sia udito che odorato avvertono il cavallo la presenza di un pericolo ed è attraverso l'odorato il cavallo può riconoscere i territori e le persone e altri animali e cavalli in generale . . .

    GUSTO : abbastanza sviluppato e il cavallo lo manifesta quando apprezza il sapore di un buon mangime o fieno inoltre quasi tutti i cavaalli amano le sostanze zuccherine poi frutta e verdura mentre non gradisce le sostanze amare e acidule e per di più oleose . . .

    TATTO : la pelle del cavallo è sensibilissima tanto che percepisce anche il più lieve contatto estraneo e reagisce con un caratteristico tremolio inoltre questa tipica reazione sarà notata molte volte quando una mosca o un insetto si posa sua pelle anche se non lo punge ma la maggiore sensibilità del tatto risiede nel labbro superiore e nel piede perchè nel labbro superiore sporgono peli lunghi e rigidi grazie ai quali anche nella più assoluta oscurità l'animale può avvertire presenze estranee mentre il piede del cavallo sebbene ricoperto da uno zoccolo corneo molto resistente dotato di una acutissima sensibilità . . .

    Il cavallo vede a colori ma meno limpidi e più o meno " sfluorescenti " cmq ecco un sito che spiega alla meraviglia la vista del cavallo http://www.animalinelmondo.com/notizie/c… ( prima parte ) http://www.animalinelmondo.com/notizie/c… (sec parte)

  • 10 anni fa

    sui 5 sensi del cavallo non saprei dirti molto

    se ti può essere d'aiuto so che hanno 5 zampe ma probabilmente questo lo sai già

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.