Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaUccelli · 1 decennio fa

ALLEVARE A MANO DELLE CALOPSITI DI 15 GIORNI?!?!?!'?

ciao ragazzi io da circa 5 anni ho delle calopsite ke si sono triplicate e ora sono circa una quarantina in una mansarda di una minicasa attaccata alla mia ke nn la usavamo e abbiamo deciso di metterci le calospiti così hanno molto posto..io volevo inceementarmi x LA PRIMA VOLTA ad addestrare delle calopsite da piccole..ho letto su internet ke bisogna toglierle dal nido quando compiono due settimane di vita e da quel momento bisogna dargli da mangiare x 5 volte al gg con del pastoncino che sia denso come uno yogurt e man mano ke cresce bisogna dargli sempre meno imbeccate x invogliarlo a mangiare da solo ma superati i 40 giorni xk cominciano ad esserre autonomi..

IO AVREI DELLE DOMANDE:

1)io nn vorrei prendere i classici pastoncini che si possono acquistare in commercio ma bensì fare un pastoncino il più ricco nutrizionalmente e CASALINGO e x questo vorrei sapere una ricetta abbastanza completa!!

2)come ultima cosa vorrei sapere se si possono ammaestrare allo stesso momento più di una calopsite oppure soltanto una..xk magari se sono + di una magari potrebbe formarsi una coppia e così riprodursi e diventare aggressivo col padrone e di conseguenza perdere il loro addestramento!!

Aggiornamento:

Zsfjeidadfsdfsdfn o come cavolo ti chiami vai a ffanculo!!

VI PREGO DI RISPONDERE DEGNAMENTE E SOLO LE PERSONE ESPERTE!!e nn x guadagnare due miseri punti x aver risposto alla domanda

Aggiornamento 2:

mi riferisco a ROSSI dicendo che ho capito quello dice..quindi comprerò il pastoncino gia fatto e glielo darò ad una temperatura tra 38 gradi!!io ho consultato delle schede di esperti su internet prima di proporre la domanda e tutti dicevano che dai 15 gg si danno 5 imbeccate giornaliere e poi dal 30 giorni 4 imbeccate giornaliere per poi arrivare a zero quando comincerò a mangiare da solo!ALTRIMENTI VISTO CHE MI DA DELL'IGNORANTE E FAI TANTO IL SAPIENTONE DIMMI COME FARE

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Salve, l' allevamento a mano non è cosa semplice e ti consiglierei di farti aiutare, poichè il pappagallino all' inizio rifiuta la siringa.

    Detto questo ecco una una guida presa dal mio sito:

    Prima di iniziare l'allevamento a mano bisogna procurarsi i seguenti oggetti:

    - un set di nuove siringhe sterili monouso io vi consiglierei quelle da 5 ml;

    - un contenitore di plastica per contenere il pullo

    - un contenitore in cui porre la pappa d' imbecco

    - un termometro per alimenti

    - carta assorbente da cucina

    - disinfettante per biberon tettarelle (amuchina)

    - acqua naturale ad uso alimentare umano

    - uno scalda biberon per bambini, o un forno a microonde

    - La pappa d'imbecco: io personalmente uso il nutribird A 19

    - una camera calda che si può acquistare nei negozi d'anmali o per l' amante del fai da te nulla toglie che possa costruirsela da se.

    Procurati tutti gli oggetti sopra indicati si potrà iniziare questa bella avventura ponendo il pullo dentro il contenitore che a sua volta sarà posto nella camera calda già precedentemente accesa ad una temperatura di 35° quando il pullo avrà più o meno 12/15 giorni per poi farla decrescere fino ad una temperatura di 20° gradi intorno al 30/15 giorni ovvero quando il pullo sarà impiumato, fino ad una temperatura di 15° gradi quando il pullo sarà autosufficiente.

    Ora passiamo alla somministrazione delle imbeccate che naturalmente cambiano a seconda dell' età del piccolo;

    Età del soggetto Numero dei pasti quotidiani

    dai 5 ai 20 giorni 5 imbeccate

    dai 20 ai 30 giorni 4 imbeccate

    dai 30 ai 40 giorni 3 imbeccate

    dai 40 ai 45 giorni 2 imbeccate

    dai 45 ai 50 giorni 1 imbeccata

    Le imbeccate inizieranno la mattina alle 7 e poi ogni 3 ore e mezza fino ad arrivare a 5 imbeccate nei primi 20 giorni, intervallo di tempo che andrà via via aumentendo con il crescere del soggetto fino ad arrivare ad una singola imbeccata intorno ai 45/50 giorni, tenendo presente che ogni soggetto ha i suoi tempi e che quindi i dati da me proposti potrebbero variare.

    Per preparare la pappa dobbiamo versare la pappa in polvere in un contenitore in cui gia precedentemente avremo versato dell' acqua calda e mescolare sino a far amalgamare bene il prodotto senza far creare grumi, (la consistenza della pappa combia a seconda dell' età del soggetto infatti nei primi giorni di vita deve essere più liquida sino ad arrivare ad una consistenza tipo yogurt quando diventa più grande), fatto questo bisogna prendere il termometro per alimenti e misurare la tempera che deve essere tra i 38°/40° gradi, una temperatura più bassa o più alta della pappa potrebbe causare problemi al pullo (natruramente dopo ogni imbeccata bisogna pulire accuratamente tutti gli oggetti utilizzati con amuchina, e pulire il pullo e l'ambiente in cui vive ricambiando la carta posta nel contenitore). Intorno al 35° giorno dovremmo lasciare a disposizione del pullo acqua, del pastone e delle spighe di panico per farlo abituare a mangiare da solo.

    Se ti occorrono chiarimenti non esitare a contattarmi.

  • 4 anni fa

    Quando decidi di formare una famiglia non sempre è facile come sembra, a volte passi la gioventù cercando di evitare una gravidanza prima del tempo, e quando vuoi che accada ti accorgi che potrebbe tardare più del previsto. Se hai problemi a rimanere incinta ti suggerisco di provare questo metodo http://gravidanzamiracolosa.netint.info/?6uj4

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Allora spero di essere sempre in tempo e che non abbia gia preso quella povera creatura!

    1 i pastoncini fatti in casa sono veleno dico veleno! perchè fati da persone inesperte possono causare danni e sopratutto il piccolo non riuscira a digerirlo diffada dalle icette fai da te! Compra il NUTRIBIRD A21 (15 EURO) E CON QUELLO VAI SUL SICURO.

    2 perchè la vuoi allevare a mano da come hai descritto non sai niente e non sei esperto! ecco le calopsitti vanno imboccate fino i 75 giorni.. a 40 gg non è autonoma anzi cosi rischi di farlo diventare agresivo e soprauttto di farlo morire.

    3 devi essere ducumentato non è una cosa che si fa dalla mattina alla sera! perchè gli devi dare il cibo ogni 4 ore il gozzo deve essere sempre vuoto altriemnti ti muore! deve rimanere in una camera calda con 35 gradi costanti altrimenti muore devi darli la pappa tra i 38e i 40 gradi altrimenti o gli bruci il gozzo! e muore! ho gle la dai troppo fredda non la digerisce e muore!

    4 non prenderne uno solo soffrira la solitudine comincera a strapparsi le piume e di conseguenza la pelle gli verra un infezione e muorira! PRENDINE 2

    COME VEDI LE POSSIBILITA DI RIUSCITA PER UNO CHE NON E' CAPACE SONO PARI A 0! QUINDI TI CONDIGLIO DI DUCUMENTARTI MOLTO PRIMA DI FARE QUESTE COSE..

  • Ciao!

    1) Ecco la ricetta per il pastoncino:

    http://freeforumzone.leonardo.it/lofi/Una-Buona-Ri...

    2) Non ti preoccupare non dimenticano l'addestramento se le allevi bene.

    Semmai ti dò un link che ti spiega un pò di cose sull'addestramento...

    http://www.inseparabileforum.com/forum/topic_TOPIC...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    CHE DOMANDE PROFONDE.....

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.