Blair_Levy ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

Ricerca per plastica...?

Ricerca sui vari tipi di argilla e spiegazione di come si lavorano. Spiegare anche cosa vuol dire ceramica, mattonella, ossidi, maionica, porcellana, engobbio e caolino. Grazie!(:

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    I TIPI SONO:A due strati T-O Il rappresentante principale di questo gruppo è la Caolinite di genesi idrotermale o per alterazione in ambiente acido di feldspati. I maggiori depositi sedimentari sono di ambiente lacustre. Si presenta in aggregati terrosi di colore variabile fra il grigio-giallastro e il grigio-bruno.

    A tre strati T-O-T, un minerale argilloso di colore bianco e grigio-bianco se in aggregati (componente principale dei fanghi di perforazione e scavo chiamati bentoniti), che si forma per alterazione di feldspati in rocce a basso contenuto di silice. La capacità della montmorillonite di espandere il periodo basale (ovvero la distanza fra gli strati) per sostituzione dell'acqua con glicol etilenico e di ridurlo eliminando l'acqua per riscaldamento, la rende particolarmente utile per classificare e misurare la frazione argillosa di un sedimento nelle analisi diffrattometriche a raggi X. A tale gruppo appartiene anche l'Illite, un minerale argilloso potassico chimicamente simile alla mica muscovite.

    A quattro strati T-O-T-O È il gruppo delle Cloriti, che sono minerali argillosi magnesiaco-ferrosi, di origine prevalentemente metamorfica di basso grado su rocce magmatiche silicatiche o sedimentarie clastiche silicee. Per la loro genesi, le cloriti sono componenti importanti anche di rocce non argillose.

    Sono i minerali argillosi più diffusi nelle rocce sedimentarie e nei terreni e vengono denominati in base ai gruppi costituenti.

    I ceramiche a pasta compatta.

    .Sono ceramiche che, dopo il processo di cottura presentano una colorazione che varia dal giallo al rosso mattone, grazie alla presenza di sali o ossidi di ferro. La cottura si effettua a 930 - 960 °C. La Sono utilizzate sia senza rivestimento superficiale che con rivestimento. Le prime come ceramica strutturale e ornamentale: mattoni, tegole, coppi, vasi, brocche, ecc. Le seconde anche come vasellame da cucina: tazze, piatti.

    La porcellana

    Per approfondire, vedi la voce Porcellana.

    È considerata il più "alto" livello di produzione ceramica per gli orientali. Principale componente ne è una particolare argilla bianca: il caolino idrossisilicato di alluminio. È stata inventata in Cina attorno al VIII secolo ed è realizzata appunto con caolino, silice (o sabbia quarzosa) e il feldspato.

    Il caolino conferisce, ma non sempre, le proprietà plastiche e il colore bianco della porcellana; il quarzo è il componente inerte e svolge la funzione di sgrassante (inoltre consente la vetrificazione); infine il feldspato che viene definito fondente, perché, fondendo a temperature più basse, abbassa notevolmente la cottura dell'impasto ceramico (1280 °C). Esistono tipi anche molto diversi di porcellana, tipici delle diverse tradizioni di produzione.

    L'argilla

    La temperatura di cottura dell'argilla si aggira intorno ai 960- 980 °C. L'argilla è naturalmente molto malleabile, in quanto la presenza di acqua nella sua struttura ne migliora le caratteristiche plastiche ed è quindi molto facile da lavorare anche con le mani. Quando è asciutta, ma non ha ancora subìto il processo di cottura, diventa rigida e fragile. Se sottoposta ad un intenso riscaldamento, diventa permanentemente solida.

    CERAMICA:

    Le ceramiche sono prodotti fragili, ma duri e resistenti nel tempo; con il termine "ceramica", debbono intendersi tutti quei manufatti, composti di sostanze inorganiche, foggiati a freddo e consolidati a caldo.

    MATTONELLA:

    Le mattonelle sono materiali edilizi di finitura e debbono svolgere essenzialmente due funzioni, una ESTETICA di arredo OSSIDI:Un ossido è un composto chimico binario che si ottiene facendo reagire l'ossigeno con un altro elemento. PORCELLANA:La porcellana a pasta dura è una ceramica prodotta dall’impasto di caolino, feldspato (silicato di alluminio o potassio) e quarzi cotti a temperature elevatissime; presenta caratteristiche di durezza, compattezza, impermeabilità e traslucidità.

    Una volta modellato l’oggetto viene cotto una prima volta a 700°-800° circa per essere poi rivestito con la cosiddetta “coperta” o invetriatura, un amalgama più fluido preparato dal medesimo composto ma in proporzioni diverse, e ricevere una seconda cottura a 1400°-1500°: è questo il momento in cui le sostanze si fondono chimicamente donando al pezzo la sua caratteristica lucentezza. ENGOBBIO:COLORE CHE VIENE DATO ALLA PORCELLANA

    CAOLINO:Caolino è un minerale bianco e morbido che ha un grande array di usi. E 'più comunemente si trovano in forma di argilla caolino. .Caolino d'argilla può anche essere miscelati con altre argille per creare miscele specifiche.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Da un punto di vista chimico esistono sette diversi tipi di argilla: illite, clorite, glauconite, caolinite, montmorillonite, attapulgite e sepiolite.

    ILLITE _ L'illite è utilizzata, come altri minerali delle argille, per favorire il buon funzionamento del sistema enterico, è in grado di assorbire e rilasciare minerali nell'intestino.

    CLORITE _ Le cloriti hanno soltanto interesse scientifico e collezionistico, eccezion fatta per la pietra ollare che viene utilizzata per la produzione di vasellame ed utensili per la cucina.

    GLAUCONITE _ è stato usato in passato in Europa come pittura ad olio artistica. Per il suo contenuto in potassio viene usata come fertilizzante; ridotta in polvere dà un pigmento verde molto resistente agli agenti atmosferici.

    CAOLINITE _ La caolinite è impiegata come materia prima nella fabbricazione delle porcellane, delle terraglie e delle maioliche; finemente polverizzata ed impastata con acqua, dà una massa molto plastica facilmente modellabile che, per cottura, indurisce subendo una notevole contrazione. È utilizzata pure nell'industria della gomma e, come materiale di carica, in quella della carta.

    MONTMORILLONITE _ È un importante minerale industriale: per l'elevato potere adsorbente viene utilizzata, dopo opportuno attivamento, nella purificazione dei carburanti, degli olii minerali, delle acque, ecc. Trova impiego anche nell'industria delle ceramiche, cartaria, dei saponi, della gomma, tessile, dei coloranti e farmaceutica, come adsorbente e antidiarroico. Trova altresì impiego in materiali nanocompositi, che ostacolano il passaggio di gas come ossigeno e anidride carbonica. Un altro importante utilizzo viene fatto in estetica, accompagnato da altri minerali simili quali la Halloysite, la Phillipsite.

    ATTAPULGITE _ viene utilizzato in medicina umana e veterinaria come antidiarroico.

    SEPIOLITE _ La sepiolite viene utilizzata in impasti per restauri di marmi, come statue e superfici. In edilizia viene impiegata per la pulitura della pietra. La sua capacità di rilasciare lentamente acqua viene infatti sfruttata per sciogliere i depositi a base di gesso comunemente noti come "croste nere". Occasionalmente è utilizzata come sostituto del sapone e come materiale da costruzione. L'uso principale è però per realizzare piccole sculture e soprattutto quello per la costruzione di pipe spesso dalle artistiche decorazioni, di ******** per sigari e sigarette.

    - ceramica, Impasto di argilla e di altre sostanze usato per fabbricare terrecotte, terraglie, refrattari, abrasivi e simili

    - mattonella, Piastrella di forma varia per pavimentazioni e rivestimenti

    - ossidi, Composto chimico binario in cui è presente ossigeno legato a un metallo o a un non metallo: o. di zinco, di rame, di azoto

    - maionica,

    - porcellana, Prodotto ceramico pregiato, ottenuto impastando con acqua caolino puro, quarzo e feldspato ridotti in polvere, modellato a mano o al tornio e cotto più volte in forni speciali

    - engobbio

    - caolino, Roccia di colore bianco, usata nell'industria delle porcellane e della carta

    2 non le ho trovate!

  • 1 decennio fa

    http://www.lerboristeria.com/articoli/2002_05.php

    http://notizieinrete.myblog.it/archive/2009/06/14/...

    La ceramica è un materiale composto inorganico, non metallico, rigido e fragile (dopo la fase di cottura), molto duttile allo stato naturale, con cui si producono diversi oggetti, quali vasellame e statuine decorative. È inoltre usato nei rivestimenti ad alta resistenza al calore per le sue proprietà chimico-fisiche e il suo alto punto di fusione. Solitamente di colore bianco, può venire variamente colorata e smaltata.

    La ceramica è usualmente composta da diversi materiali: argilla, feldspato, sabbia, Ossido di ferro, allumina e quarzo. Una composizione così articolata determina la presenza di strutture molecolari appiattite dette fillosilicati. La forma di questi, in presenza di acqua, conferisce all'argilla una certa plasticità e ne rende la lavorazione più facile e proficua.

    http://www.scibio.unifi.it/lezioni/nomenclatura/no...

    Maiolica o " Faenza" , Questi due termini indicano un medesimo tipo di vasellame caratterizzato da un corpo ceramico poroso , rivestito prevalentemente ad immersione,di uno smalto stannifero o piombico. E' anche un termine usato anticamente per definire quei prodotti ceramici provenienti dall'isola di Maiorca, Nello studio della ceramica antica il termine è spesso abbinato alla parola "arcaica" "(maiolica arcaica)" semplicemente per dire che si tratta di una tipologia della ceramica medievale.

    La porcellana è un particolare tipo di ceramica, che si ottiene a partire da impasti con presenza di caolino, feldspato e per cottura a temperature tra i 1300 e i 1400 °C.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Porcellana

    L'ingobbio è una tecnica di pittura per la decorazione di terracotta e ceramica.

    La sua origine si perde nella notte dei tempi.

    L'ingobbio, come composizione chimica, è un composto simile alla barbottina, dalla quale è, però, dissimile alla vista per colorazione

    http://it.wikipedia.org/wiki/Ingobbio

    Il caolino è una roccia sedimentaria costituita prevalentemente da caolinite, un minerale silicatico delle argille. Il caolino ha un aspetto terroso e piuttosto tenero ed è prodotto dall'azione dell'acqua meteorica sul feldspato.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Caolino

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.