*Ilya
Lv 5
*Ilya ha chiesto in Scuola ed educazioneUniversità · 1 decennio fa

Qualcuno mi può spiegare la differenza tra norme sulla produzione e fonti del diritto?

Il mio libro si limita a dire questo: Norme sulla produzione = regolano i comportamenti umani e i fatti naturali, una volta che questi vengono in essere ne consegue la produzione di norme giuridiche, e cioè le fonti del diritto..... ma allora fonti del diritto e norme sulla produzione sono la stessa cosa?! @___@

scusate la domanda sciocca... ma grazie in anticipo a chi me lo saprà spiegare! :S

2 risposte

Classificazione
  • Zio V
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    La definizione di "NORME SULLA PRODUZIONE" non mi pare corretta, sinceramente.

    Puoi consultare qualsiasi altro manuale o compendio per chiarire questi concetti.

    Tutte le norme sulla produzione possono essere considerate fonti del diritto, ma non tutte le fonti del diritto sono norme sulle produzione. E no, non sono certo la stessa cosa. Le (altre) fonti del diritto derivano da norme sulla produzione.

    Cerchiamo di fare un po' di ordine. :)

    FONTI DEL DIRITTO - Sono gli atti o i fatti che producono o contengono norme di diritto. Tutti quanti, nel loro insieme. Si distinguono in:

    - - - FONTI DI COGNIZIONE: L'insieme dei documenti che forniscono la conoscibilità legale della norma e sono, quindi, i documenti che raccolgono i testi delle norme giuridiche, come la Costituzione, la Gazzetta Ufficiale, i Codici.

    - - - FONTI DI PRODUZIONE - Gli atti e i fatti idonei a produrre norme giuridiche. Le fonti di produzione si distinguono a loro volta in:

    - - - - - - FONTI ATTO - Coincidono in sostanza col DIRITTO SCRITTO. Sono atti giuridici volontari imputabili a soggetti determinati ed implicano l'esercizio di un potere ad essi attribuito (atti normativi)

    - - - - - - FONTI FATTO - Corrispondono in sostanza al DIRITTO NON SCRITTO, O CONSUETUDINARIO.Pur non essendo riconducibili ad azioni volontarie, sono accettate dall'ordinamento nella loro oggettività.

    Le fonti di produzione DERIVANO dalle NORME SULLA PRODUZIONE (o in generale FONTI SULLA PRODUZIONE), che sono invece quelle FONTI DI PRODUZIONE "PARTICOLARI" o "QUALIFICATE" che determinano gli organi e le modalità attraverso le quali produrre il diritto. Anche le norme sulla produzione sono fonti di produzione!! Esse disciplinano i procedimenti formativi delle fonti di produzione, indicando chi è competente ad adottarle e i modi della loro adozione. LA CONNESSIONE E' RECIPROCA, e le norme sulla produzione sono STRUMENTALI rispetto alle altre.

    Tutto quanto sopra è il cosiddetto SISTEMA DELLE FONTI, in pillole.

    Saluti,

    V.

    Fonte/i: Laurea in Giurisprudenza, massimo dei voti. Oddio, in Diritto Costituzionale non mi diedero la lode, ora che ci penso. Solo un misero 30, imbecilli! ;)
  • 1 decennio fa

    Ciao!

    Io ho riassunto e mantengo aggiornati molti manuali di diritto, se interessati scrivetemi per qualunque informazione a eyrejane@tiscali.it

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.