promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoFai-da-te · 10 anni fa

Ossi taglio???????????????????????

Vorrei sapere se con l'ossi taglio si puo tagliare il cemento o il legno.

Poi non ho ben capito una cosa: se ho ben capito riscaldo il metallo con la fiamma ossidrica, ma la fonte d'ossigeno successiva per farlo staccare da dove viene?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    10 anni fa
    Risposta preferita

    per tagliare il cemento o marmo o kinkler si usa il disco diamantato

    o un comune disco di fibra e minuscoli parti metalici , ma è preferibile

    il disco diamantato costo dalle 30 alle 60 euro , ha un taglio veloce

    quello di fibra circa 3-4 euro ma si consuma dopo una diecina di tagli

    si monta in un qualunque smerigliatrice a mano ( usato dai muratori)

    esistono anche dischi in fibra per il taglio del ferro , tagliano qualsiasi spessore

    dipendono solo il tempo e l'usura

    il legno và esclusivamente tagliato con un disco dentato montato

    su una troncatrice fissa o a mano più piccoli sono i denti più

    perfetto è il taglio

    l'ossi taglio è denominato da un taglio per metalli di grosso spessore è formato

    da un cannello con due rubinetti e una manopola , il cannello è provvisto di 3 tubicini da uno esce il gas , da uno esce l'ossigeno e dal terzo esce il getto dell'ossigeno utile a spruzzare il metallo , n. 2 bombole separate

    contenenti una ossigeno e l'altra un gas detto acetilene ,

    si apre il gas acetilene e si accende , si apre una piccola parte di ossigeno

    si riscalda il punto del metallo , quando questi diventa incandescente

    si apre la manopola posta nella parte inferiore del cannello che apre il terzo tubo e

    da cui esce un grosso getto di ossigeno , spruzza il metallo

    incandescente e avviene il taglio

    Fonte/i: ciao
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    L'ossitaglio è specifico pe materiali ferrosi, in particolari acciai.

    Le apparecchiature sono sia manuali che robotizzate.

    Si tagliano comunemente spessori di acciaio dolce fino a 120 mm, con attrezzature ad alta pressione si raggiungono i 700 mm di taglio.

    I gas provengono da bombole o da silos, ossigeno allo stato liquido rigasificato in uno scambiatore di calore, acetilene o da generatori di acetilene locali o da bombole a bassa pressione con acetone e spugne metallice per aumentare la capacità di stoccaggio e ridurre la possibilità di esplosione.

    Il principio dell'ossitaglio è quello della ossidazione esotermica del ferro portato ad alta temperatura in atmosfera di ossigeno puro.

    LA TESTA DI TAGLIO E' FORMATA DA DUE UGELLI CONCENTRICI, il più esterno alimentato con acetilene ed ossigeno miscelati per scaldare il metallo intorno alla temperatura di fusione, il centrale alimentato con ossigeno puro ad alta pressione per agire direttamente sul metallo incandescente. L'ossigeno, oltre a ossidare il metallo, rimuove il materiale per rendere libera la traccia ed evitare incollaggi dietro il taglio.

    Sfato la credenza che l'ossitaglio dia una finitura scadente. Pur non raggiungendo la finitura le laser (ho personalmente maschiato fori M16 su lamiere tagliate laser da 12 mm. e M12 su lamiere tagliate laser 8mm) , per gli spessori fra 20 mm e 150 mm la finitura su un pantografo automatico è tale da permettere un sovrametallo di 2,5-3 mm sulla periferia di un disco di lamiera di spessore 180 mm dia. 1580 mm successivamente lavorato al tornio per ricavarne un volano con masse equilibatura dell'ordine dele decine di grammi in equilibratura; per la successiva saldatura ad arco su lamiere di spessore medio (8mm 45mm) sia ossitaglio che taglio plasma sono abbondantemente precisi e finiti da saldare direttament epezz che combaciano alla perfezione.

    Bisogna avere gli ugelli perfettamente puliti e esperienza.

    Poi ci sono i "Brusaferro" dei Cantieri Navali Italiani che fanno lavori che solo sofisticati robot a 5 assi riescono a fare. Ma quelli sono Artisti.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    No non si può.

    Per tagliare marmo, cemento, alluminio e qualunque altra cosa in lastra fino a (all'epoca erano) max 30 cm di spessore si usa il "WATERJET" che è una macchina che spruzza ad altissima pressione un minuscolo getto di acqua con una sospensione di abrasivo ed è spettacolare.

    Di solito chi ha l'ossitaglio ha anche il waterjet.

    Non sono sicuro x il legno, probabilmente si occorre verificare se vi sono problemi con il fatto che può assorbire parte dell'acqua.

    In caso non andasse bene molti falegnami "industriali" hanno il pantografo da legno che è una fresa montata su un braccio meccanico che esegue disegni.

    L'ossitaglio si usa solo sui metalli e ha un taglio non preciso, il pezzo si stacca da solo quando si chiude il perimetro del taglio.

    Altri tagli sono il laser (solo su metalli a bassi spessori) e la punzonatura (idem).

    ciao

    max

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.