Qualcuno conosce la carnitina?

Da poco mi è stata diagnosticata una miopatia metabolica con accumulo lipidico da deficit di carnitina, e come cura mi è stata prescritta della carnitina come integratore.

Facendo però delle ricerche in internet, ho appreso che la carnitina è ababstanza nociva. Qualcuno ne sa qualcosa su questo integratore?

Grazie.

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    La carnitina è una sostanza fondamentale per l’ossidazione dei lipidi, infatti lega gli acidi grassi e ne consente l’ingresso nei mitocondri, dove verranno “bruciati” per produrre energia. Questa sua caratteristica, la rende utile ed efficace, quando si ha la necessità di eliminare chili di tessuto adiposo in eccesso, soprattutto se accompagnata da un regime alimentare ipocalorico ed ad un’idonea attività fisica (solitamente di tipo aerobico di medio-bassa intensità, caratterizzata da una più efficace ossidazione degli acidi grassi che giungono al muscolo e dove la carnitina può avere un effetto facilitante questo processo ossidativo).

    Quindi le sue funzioni principali sono:

    -Trasportare gli acidi grassi dal citoplasma cellulare all'interno del mitocondrio, organello in cui avviene il processo di beta-ossidazione (ossia la sua trasformazione con produzione di energia).

    -Modulare il metabolismo del coenzima-A, molecola anch'essa importante per lo svolgimento dei processi ossidativi.

    La carnitina alimentare deriva ovviamente dagli alimenti animali: carne e pesce. L'organismo umano è comunque in grado di sintetizzarla a partire da metionina e lisina (due aminoacidi essenziali).

    L'organismo umano può sintetizzare la carnitina a partire dagli amminoacidi lisina e metionina. Alcune disfunzioni possono condurre ad una significativa carenza di carnitina. Questi deficit sono messi in correlazione con varie patologie, tra cui la sindrome da affaticamento cronico e la morte improvvisa. Gli effetti della carenza di carnitina sono stati descritti per la prima volta nel 1973, associati ad una miopatia grave con accumulo di acidi grassi non ossidati nel muscolo scheletrico: tale sindrome è nota come deficit primario di carnitina, la cui causa è una mutazione genetica a carico dell'OCTN2.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.