Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaArte e cultura - Altro · 1 decennio fa

definizione di costo definizione di prezzo e definizione di valore.?

è importante mi serve x il compito in classe??

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Costo: Variazione negativa dello stato patrimoniale connessa al processo produttivo

    Prezzo: 1 Controvalore in moneta di un oggetto o di un servizio: p. alto; aumentare i p.; vendere a buon p.; accordarsi sul p.; scendere di p. || p. al consumo, al dettaglio, al minuto, pagato dal consumatore al negoziante | p. all'ingrosso, adottato nella compravendita di grandi quantità | p. di costo, equivalente al costo che l'imprenditore sostiene per la produzione di un bene o servizio | p. fisso, non soggetto a contrattazione | p. di favore, scontato | p. di mercato, determinato dall'incontro della domanda e dell'offerta | p. politico, inferiore al costo del prodotto o del servizio fornito per considerazioni di ordine sociale | rivoluzione dei p., rialzo dei p. intorno alla metà del sec. XVI in concomitanza con l'arrivo dell'oro dal Nuovo Mondo

    2 estens. Etichetta con il costo di una merce: togliere il p.

    3 fig. Ciò che si deve pagare moralmente in cambio di qlco.: p. del successo; pagare a caro p. la propria imprudenza || non avere p., essere di valore inestimabile | a qualunque p., a tutti i costi • loc. prep. a p. di, a costo di: è riuscito nell'intento, ma a p. di molti sacrifici

    • sec. XIII

    • Il complemento di prezzo, detto anche di stima, indica il costo di qlco. in termini monetari o figurati. Può essere retto direttamente da un verbo, preceduto da su, circa ecc. o introdotto dalle prep. a, per (che implica il concetto di scambio): ho speso diecimila euro in restauri; il volo costa sui duecento euro; questo quadro vale oltre tremila euro; l'ho comprato a caro prezzo; te lo cedo per poco. In dipendenza da un nome è introdotto dalle prep. da, di: vestiti da mille euro l'uno; avere lo sconto del 10%. I nomi di derivazione verbale si comportano come i verbi e, al pari di questi ultimi, possono essere sottintesi: patate (in vendita) a un euro al chilo; (comprare) libri usati a cinque euro l'uno

    valore [va-ló-re] s.m.

    1 Complesso delle doti e capacità, spec. intellettuali e professionali di una persona: avvocato di v.; abilità in qlco.: un uomo di gran v. in politica

    2 Pregio, importanza di qlco. dal punto di vista estetico, culturale, storico, scientifico, morale ecc.: opera letteraria di autentico v.; conoscere il v. dell'amicizia; (spec. pl.) elemento stilistico che caratterizza un'espressione artistica: i v. cromatici di una pittura

    3 lett. Virtù

    4 (al pl.) L'insieme degli elementi e delle qualità morali e intellettuali che sono generalmente considerati il fondamento positivo della vita umana e della società (ideali, principi morali, tradizioni ecc.): v. civili, religiosi; crisi dei v.

    5 Coraggio nell'affrontare gravi pericoli o anche la morte per senso del dovere SIN eroismo: atti di v.; medaglia d'oro al v. militare

    6 econ. Caratteristica di un bene che indica il suo rapporto quantitativo di scambio con altri beni o con moneta (v. di scambio) o l'utilità che esso rappresenta per chi lo possiede (v. d'uso) || v. di mercato, quello effettivo di scambio, desunto da contratti di compravendita conclusi sul mercato | v. nominale di una moneta, di un titolo di credito, quello ufficialmente fissato all'atto di emissione | v. aggiunto, maggiore valore dei beni o servizi prodotti rispetto a quello dei beni o servizi acquistati e impiegati nel processo produttivo | v. reale, quello calcolato al netto dell'inflazione

    7 Nel l. com., costo, prezzo: v. di un terreno edificabile

    8 (al pl.) Oggetti preziosi, titoli di credito, valute pregiate: custodire i v. nella cassetta di sicurezza || v. bollati, francobolli, marche da bollo e carte bollate

    9 Efficacia, validità: documento senza v.; il v. legale di un titolo di studio

    10 Significato, funzione, soprattutto in ambito linguistico: l'aggettivo ha assunto qui v. di sostantivo

    11 mat., fis. Numero che indica quantitativamente una variabile o la misura di una grandezza: i v. minimi, massimi della temperatura

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.