promotion image of download ymail app
Promoted

Cosa differenzia una pulsar da una magnetar?

2 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 4
    10 anni fa
    Risposta preferita

    Una pulsar, nome che stava originariamente per sorgente radio pulsante, è una stella di neutroni, nome derivante dal fatto che contiene 20 volte più neutroni che protoni; nelle prime fasi della sua formazione, in cui ruota molto velocemente, la sua radiazione elettromagnetica in coni ristretti è osservata come impulsi emessi ad intervalli estremamente regolari. Nel caso di pulsar ordinarie, la loro massa è pari a quella del Sole, ma sono compresse in un raggio di una decina di chilometri, quindi la loro densità è enorme. Il fascio di onde radio emesso dalla stella è causato dall'azione combinata del campo magnetico e della rotazione. Le pulsar si formano dopo che una stella collassa con le modalità da supernova e le cui regioni interne implodendo costituiscono una stella di neutroni.

    Una magnetar (contrazione dei termini inglesi magnetic star, stella magnetica) è una stella di neutroni che possiede un enorme campo magnetico, milioni di miliardi quello terrestre, il cui decadimento genera delle intense ed abbondanti emissioni elettromagnetiche, in particolare raggi X e raggi gamma. La teoria riguardante tali oggetti fu formulata da Robert Duncan e Christopher Thompson nel 1992. Nel corso del decennio seguente l'ipotesi della magnetar è stata largamente accettata come una possibile spiegazione fisica per particolari oggetti conosciuti come soft gamma repeater (sorgenti ricorrenti di raggi gamma soffici) e pulsar anomale a raggi X. Quando durante un'esplosione di supernova una stella collassa in una stella di neutroni, il suo campo magnetico cresce a dismisura in potenza (mentre la dimensione viene dimezzata, la potenza quadruplica). Duncan e Thompson hanno calcolato che il campo magnetico di una stella di neutroni, normalmente di circa 108 tesla, può, tramite un effetto simile alla dinamo, diventare ancora più grande, superiore a 1011 tesla (o 1015 gauss); una simile stella di neutroni è detta per l'appunto magnetar.

    Una supernova, durante l'esplosione, arriva a perdere il 10% della sua massa. Nel caso di stelle molto possenti (10–30 masse solari) che, a seguito dell'esplosione, non si trasformano in buchi neri, perdono gran parte della propria massa, circa l'80%.

    Si ritiene che circa 1 supernova su 10 degeneri in una magnetar anziché in una più comune stella di neutroni o in una pulsar. Ciò accade quando la stella ha già da prima della supernova una veloce rotazione ed un forte magnetismo. Si ritiene che il campo magnetico di una magnetar si origini come il risultato di un moto convettivo ad effetto dinamo di materiale caldo nel nucleo della stella di neutroni che intercorre nei primi 10 secondi circa di vita della stella; se la stella stessa ruota inizialmente alla stessa velocità del periodo di convezione, circa 10 millisecondi, le correnti convettive sono in grado di operare globalmente sull'astro e di trasferire una quantità significativa della loro energia cinetica nella forza del loro campo magnetico. Nelle stelle di neutroni che ruotano meno rapidamente, le celle convettive si formano solo in alcune regioni della stella.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Kikko
    Lv 4
    10 anni fa

    le pulsar sono delle stelle a neutroni nate da esplosioni di supernove costituiti da protoni nel nucleo ed elettroni (all'inizio) che, a causa dell'elevato momento angolare (velocita' intorno al proprio asse) si uniscono e formano un oggetto costituito da neutroni

    le magnetar sono delle stelle con un forte campo magnetico, miliardi di volte superiore a quello terrestre e si dicono essere delle pulsar anomale. La vita di una magnetar è abbastanza breve: i forti campi magnetici decadono dopo circa 10.000 anni, dopo di che cessano sia l'attività che l'emissione di raggi X. Molto probabilmente la Via lattea è piena di magnetar spente

    Fonte/i: studio
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.