Quale è il vero motivo per cui si è dovuti passare al digitale terrestre...?

non credp alla politica della maggiore offerta di canali tv..ne al discorso che .. si vede meglio..

voi come , e con quali problemetiche siete passati dall'analogico a digitale.. quanto ci è voluto perchè tutto rientrasse nella normalità.., se è rientrato nella normalità

gli anziani che conoscete sono tutti provetti tecnici o hanno miriadi di problemi con la risintonizzazione pressochè continua dei primi giorni..?

Aggiornamento:

scusate...

credo..

e problematiche..

6 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Migliore risposta

    Certo l'evoluzione tecnologica e le maggiori possibilità offerte dal digitale.... ma ovvio pochi miliardi di Euro da guadagnare cdon la vendita dei decoder, dei nuovi televisori; oltretutto ormai i vecchi televisori sono spariti per esser sostituita da quelli piatti; appunto ci sono interessi valutabili u alcuni e non pochi miliardi di Euro per le industrie produttrici.... Stesso discorso vale per i termometri clinici ; non più a mercurio ma tutti digitali e per le lampadine che presto saranno tutte a basso consumo; niente più a incandescenza.... :)

  • 9 anni fa

    Tutt'ora noi non siamo rientrati nella normalità. Mia nonna non vede nessun canale Rai, dall'altra mia nonna i canali si vedono per mezza giornata poi spariscono. Non sono per niente provette tecniche, non distinguono il menù del decoder dal programma televisivo: "si vede mezzo schermo e mezzo no" e tu non capisci cosa intendono, in realtà hanno premuto un tasto sbagliato sul telecomando abilitando un menù del decoder. Ma non sanno che esiste "exit". Anche per quanto riguarda i disturbi tipici del digitale usano descrizioni fantasiose: "si vede tutto a onde!", "l'immagine salta in su e in giù" e tu pensi che sia la scart impazzita. Invece si riferiscono ai quadratini tipici del segnale scarso del digitale. "La televisione non va. E' tutta un'onda. Sistemala", solo che io non posso migliorare il segnale agendo sulla tv, purtroppo.

    Io mi occupo di risintonizzare i decoder dei parenti, a casa mi rifiuto di usarlo. Una volta mi lamentavo del digitale satellitare che in caso di temporale o di neve spixellava facendo un rumore fastidiosissimo e impedendoti magari di vedere la fine del film (mamma che rabbia!)...adesso non mi lamento più di Murdoch, perchè quando cade una goccia di pioggia sul suo decoder i canali Rai e Mediaset si vedono, sul digitale terrestre è un tripudio di "nessun segnale". Quindi a cena c'è il trasferimento in massa sul divano in sala con piatti, bicchieri e posate: se il digitale terrestre da nessun segnale su Rete 4, ci trasferiamo "da Murdoch" sul divano per vedere la fine della puntata di Tempesta d'Amore. Eh, contro Murdoch che ci permette di vedere la fine della puntata di Tempesta d'Amore, Berlusconi e la Rai hanno perso in partenza.

  • sandy!
    Lv 4
    9 anni fa

    non so quale sia il vero motivo ma so che il maggior produttore di decoder è il fratello del presidente del consiglio..io non vedo nessun canale rai e a volte i canali vanno e vengono spero che quando sarà definitivo l aggiustino sta cosa

  • Anonimo
    9 anni fa

    io sono contento che siamo passati al digitale

    anzi non vedo l'ora che si "switchi" anche qui in puglia

    forse sono uno dei pochi...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Credo che il digitale terrestre sia stata una bella invenzione, ci permette di vedere più canali e seguire più programmi.La mia zona è servita ottimamente e vedo tutto e bene. Ciao rocco

  • Anonimo
    9 anni fa

    beh, da tecnico l'evoluzione non si arresta, i vantaggi ci sono, anche se alcuni sono stati strumentalizzati ad arte vedi retequattro, comunque qui (zona monza) nessun aggiustamento, ho un impianto molto semplice ma vedo quasi tutto, vedrò almeno 130 canali e alcuni meritano.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.