Consiglio design della comunicazione al Politecnico di Milano?

Salve a tutti :) !

Frequento il Liceo Artistico e dopo la maturità avevo pensato di dedicarmi a quacosa che riguardasse iò Design o la grafica in campo pubblicitario e della comunicazione. Mi sono informata e a quanto pare la migliore Università in questo settore è il Politecnico di Milano. Premettendo che sono di Salerno e quindi dovrei trasferirmi lì, ho letto vari commenti in rete secondo i quali il Politecnico funziona come Università semi-privata, le rette sono altissime e gli esami si passano con voti molto alti e pochissime difficoltà, puntando sulla fama anzichè sulla qualità. Potreste darmi qualche consiglio riguardo il Politecnico? E' una buona Università? Tenendo conto che per trasferirmi a Milano dovrei fare enormi sacrifici, volevo sapere se conviene.

E comunque, esistono altre Univesità magari più vicine ed accessibili che mi potranno dare gli stessi risultati?

Aspetto consigli, grazie :)

2 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Chi ha fatto quei commenti non è uno studente del Politecnico di Milano. Chi lo è sa benissimo che la sua fortuna è quella di riuscire a stare in piedi con le POCHE rette dei FIGLI DEGLI OPERAI che riceve, perchè per quanto riguarda i figli dei liberi professionisti e degli imprenditori, non pagano perchè si fanno passare per nullatenenti. Le rette sono alte ma hai SEMPRE la carta igienica nei bagni, hai l'aria condizionata nelle aule, hai internet wi-fi nelle aule, hai aule internet con scanner A4/A3/A0, solo a Milano hai cinque biblioteche universitarie in cui puoi chiedere i libri in prestito, hai l'armadietto, ti tengono irrigati i giardini in maniera che d'estate ti ci puoi sdraiare sopra x riposare (il prato è a tua disposizione, puoi schiacciarlo quanto vuoi). Per quanto riguarda i voti vanno da 18 a 30 come in tutte le università, solo che nelle altre riesci anche ad uscire con gli amici il sabato sera, al Politecnico di Milano per far sì che il suo nome faccia la magia di trovarti un posto di lavoro, devi studiare giorno e notte, laurearti in tempo e con un buon punteggio. I voti non te li regalano perchè è un' UNIVERSITA' STATALE che deve la sua fama alla preparazione dei suoi studenti quando entrano nel mondo del lavoro...vuol dire che non ti regalano i voti, ti fanno sputare sangue per avere un 26 (vuol dire che non si dorme di notte e non hai più vita sociale). E' anche l'università con il più alto numero di abbandoni nell'arco dei primi due anni. Se fosse facile, nessuno mollerebbe, invece molla il 30% di quelli che hanno superato il test nell'arco del primo anno.

    La sua fama siamo noi laureati a generarla, perchè fino a prova contraria, troviamo lavoro a 3 mesi dalla laurea solo se ci siamo laureati in tempi ragionevoli e non siamo andati fuoricorso. Il massimo concesso è un anno di ritardo per la tesi specialistica, poi il mercato del lavoro non ti accetta più.

    Come mai la mia visione del Politecnico di Milano non coincide con le voci che hai sentito? Perchè chi parla così lo fa per invidia dato che il Politecnico di Milano non l'ha mai neppure visto. Ti assicuro che per usare il suo nome sul tuo attestato di laurea e sul tuo curriculum ti fa sputare sangue.

    Fonte/i: neolaureata Polimi, nuovamente iscritta come studente
  • 10 anni fa

    lo iuav a venezia è ottimo...io frequento architettura...se posso darti un consiglio, fossi in te farei una triennale in architettura e poi penserei ad eventuali sbocchi riguardanti il design...le rette sono più basse del polimi...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.