Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Andrea ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

ricerca sull'acciaio corten! 10 puntiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!?

non lunghissima ma dettagliata!

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa

    L'acciaio COR-TEN (in inglese weathering steels) fa parte della categoria degli acciai basso legati definiti patinabili (è detto anche acciaio patinato).

    E' stato brevettato dalla United States Steel Corporation nel 1933 che lo lanciò come acciaio basso legato con 0,2-0,5% di rame, 0,5-1,5% di cromo e 0,1-0,2% di fosforo.

    La composizione negli anni ha subito degli aggiustamenti, quali ad esempio l'introduzione dello 0,4% di nichel, la riduzione del fosforo al 0,04% nonché l'aggiunta di piccoli tenori di altri elementi, capaci di migliorare la sua resistenza meccanica.

    Attualmente si possono ottenere acciai COR -TEN con una resistenza allo snervamento fino a 580 MPa.

    La principale peculiarità dell'acciaio COR -TEN è quella di autoproteggersi dalla corrosione elettrochimica, mediante la formazione di una patina superficiale compatta passivante, costituita dagli ossidi dei suoi elementi di lega, tale da impedire il progressivo estendersi della corrosione; tale film varia di tonalità col passare del tempo, solitamente ha una colorazione bruna.

    È evidente il comportamento notevolmente diverso dell'acciaio COR -TEN rispetto a quello al carbonio nei confronti dell'azione corrosiva. Infatti in quest'ultimo il film superficiale formato dai prodotti di ossidazione (ruggine) risulta poroso e incoerente e per questo non idoneo a passivare il sottostante metallo.

    La formazione del film superficiale passivante avviene però solo in presenza di determinate condizioni ambientali quali:

    esposizione all’atmosfera;

    alternanza di cicli di bagnamento-asciugamento;

    assenza di ristagni e/o contatti permanenti con acqua.

    In caso contrario il film protettivo non si forma e l’acciaio COR-TEN si comporta come un comune acciaio al carbonio.

    Di solito il film protettivo non si forma quando si hanno determinate condizioni ambientali quali:

    ristagni di acqua,

    ambienti con cloruri o in presenza di acqua di mare. I cloruri tendono a non formare un film protettivo;

    schermature;

    applicazioni di pitture o cere protettive subito dopo l’esposizione del corten all’atmosfera cioè prima della formazione e crescita del film passivante Tali rivestimenti impediscono la formazione del film.

    Solitamente utilizzato in interventi di carpenteria di tipo pesante o per la realizzazione di sculture, l'acciaio COR-TEN proprio grazie alle caratteristiche meccaniche del materiale, all'alta resistenza alla corrosione e alle particolari tonalità cromatiche ha trovato di recente applicazione in architettura nella realizzazione di profili per serramenti dotati di tecnologia a taglio termico.

    Esistono tre tipi di acciaio COR-TEN:

    COR-TEN tipo A: comunemente denominato al fosforo, viene utilizzato per applicazioni architettoniche. Ha una resistenza agli agenti atmosferici da 5 a 8 volte quella dell'acciaio al carbonio;

    COR-TEN tipo B. comunemente denominato al vanadio, viene utilizzato per strutture fortemente sollecitate. Ha una resistenza agli agenti atmosferici di circa 4 volte quella dell'acciaio al carbonio

    COR-TEN tipo C: viene utilizzato per strutture fortemente sollecitate. Ha una resistenza agli agenti atmosferici di circa 4 volte quella dell'acciaio al carbonio.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Acciaio è il nome dato ad una lega composta principalmente da ferro e carbonio, quest'ultimo in percentuale non superiore al 2,11%: oltre tale limite, le proprietà del materiale cambiano e la lega assume la denominazione di ghisa.Classificazione degli acciai in base al tenore di carbonio [modifica]

    Il carbonio si presenta esclusivamente sotto forma di cementite o carburo di ferro. Le particelle di cementite presenti nella microstruttura dell'acciaio, in determinate condizioni, bloccano gli scorrimenti delle dislocazioni, conferendo all'acciaio caratteristiche meccaniche migliori di quelle del ferro puro.

    Gli acciai sono leghe sempre plastiche a caldo, cioè fucinabili, a differenza delle ghise. In base al tasso di carbonio gli acciai si dividono in:

    * extra dolci: carbonio compreso tra lo 0,05% e lo 0,15%;

    * semidolci: carbonio compreso tra lo 0,15% e lo 0,25%

    * dolci: carbonio compreso tra lo 0,25% e lo 0,40%;

    * semiduri: carbonio tra lo 0,40% e lo 0,46%;

    * duri: carbonio tra lo 0,60% e lo 0,70%;

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.