Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

CHI MI FA UNA SINTESI SUI LANCI DELL' ATLETICA LEGGERA?

vorrei una sintesi semplice grazie....faccio la 3a media

Aggiornamento:

10 pt a chi rispondeeee

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Getto del peso

    E' una specialità che ha origine nelle feste popolari delle isole britanniche, con l'utilizzo d'attrezzi non standardizzati. Nell' 800, il peso fu fissato in 16 libbre, corrispondenti Kg. 7,257 di peso che tutt'ora, per regolamento I.A.A.F., è usato nelle gare maschili. L'attrezzo per le competizioni femminili è di Kg. 4. Il getto del peso ha un tempo esecutivo ridottissimo, circa un secondo. Il lanciatore, forte muscolarmente, deve essere estremamente dinamico nell'azione. Le tecniche adottate agli albori della specialità, erano generalmente dettate da interpretazioni personali, con scarso sfruttamento dell'azione delle gambe. Negli anni '50 l'americano Parry O' Brian modificò, in parte, la tecnica di lancio, razionalizzandola e sfruttando maggiormente la forza degli arti inferiori. Non più una traslocazione laterale ma "dorsale" che permetteva una maggiore torsione del busto nell'azione finale. L'atleta, con anticipo delle anche, si raddrizzava e con un'azione "catapulta" spingeva il peso ad una velocità di circa 14 metri al secondo. Negli ultimi anni alla tecnica "dorsale" si è affiancata quella "rotatoria", simile a quella del lancio del disco, che permette di aumentare la velocità d'uscita dell'attrezzo.

    Lancio del disco

    Il lancio è universalmente riconosciuto come un'azione atletica "classica". Di origini remote (la statua del famoso discobolo greco di Mirone (V secolo a.C.) n'è una tangibile testimonianza) era praticato in antichità con attrezzi maggiorati sia per diametro sia per peso. Nelle gare odierne il peso è di 2 Kg. per gli uomini e 1 Kg. per le donne. Il disco rappresenta una disciplina nella quale agiscono, prevalentemente, forze rotatorie. L'atleta, mentre ruota in pedana, esegue anche un avanzamento verso la zona di lancio e, nel compiere il movimento, genera una forza centrifuga progressiva sul suo asse verticale. Questa forza deriva da una velocissima rotazione-traslocazione-giro delle gambe, mentre l'asse formato dalle spalle-braccio lanciante e disco, rimane sempre arretrato. Nella fase finale del lancio la catena cinetica, che inizia dagl'impulsi dei piedi per finire con l'azione frustata del braccio, porta il disco ad uscire dal basso verso l'alto, con un angolo di proiezione ottimale. La rotazione giroscopica, dell'attrezzo, favorisce una maggiore penetrazione-stabilità dello stesso in aria.

    Lancio del martello

    L'attrezzo è costruito da una testa sferica di metallo dalla quale parte un filo d'acciaio che termina con una impugnatura triangolare. Il tutto per una lunghezza di circa 120 cm., per complessivi 7,260 Kg. (4 Kg. per le donne). Le forze che il lanciatore esercita sull'attrezzo, sono applicate all'impugnatura e trasmesse, tramite il filo, alla testa del martello. Questo, in uscita, esprimerà una velocità finale proporzionata all'entità delle forze impresse. Dal punto di vista fisico, gli impulsi di forza applicati dall'atleta generano un moto uniformemente accelerato.

    Il lanciatore impugna l'attrezzo con entrambe le mani e ruota all'interno della pedana, trasmettendo alla sfera (che si muove su di un'orbita circolare) una progressiva velocità "angolare". Nei movimenti rotatori, l'equilibrio dinamico mantenuto dall'atleta riveste un'importanza fondamentale per la buona riuscita del lancio. Egli esegue le rotazioni sul suo asse longitudinale, facendo sempre "perno" sul piede interno, provocando un'inclinazione progressiva del piano orbitale del martello e terminando l'azione con la distensione completa delle gambe, del tronco, cui fa sempre seguito una potente "frustata" delle braccia che lasciano l'attrezzo con traiettoria di poco inferiore ai 45°.

  • Anonimo
    6 anni fa

    Se vuoi aumentare la grandezza del tuo seno senza ricorrere a costosi interventi chirurgici ti consiglio di seguire questo metodo naturale http://senopiugrande.toptips.org/

    Con la mia ragazza ha funzionato...alla grande ;)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ci sono:

    lancio del peso o disco. solitamente il disco pesa 8 kg

    lancio del giavellotto.

    lancio del martello.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.