Qual'è l'obbiettivo dell'Unione Europea?

Ha nel corso di decenni nella sua storia allargato i suoi confini assimilando progressivamente sempre più nazioni al suo interno, ha introdotto nel 2002 una moneta unica (€), a breve ci sarà anche un comune prefisso telefonico per ogni stato aderete. Insomma, questa unione euopea stà pian piano trasformandosi in una vera e propria federazione di stati o è solo un notevole progresso politico all'interno del continente? Cosa ne pensate?

9 risposte

Classificazione
  • 10 anni fa
    Risposta preferita

    Secondo i federalisti e secondo alcuni (ultimamente con la crisi forse "molti") economisti avere una stessa moneta implica essere dentro uno stesso stato federale per ragioni sia politiche sia economiche. I politici europei sembrano avere le idee più confuse e parlano di unione sovranazionale o internazionale/intergovernativa (praticamente il mantenimento dello status quo e nel caso dell'unione intergovernativa in parte un arretramento).

    Personalmente sono favorevole ad un'unione di tipo federale e non solo per l'Europa.

    Vedi: http://ilmondofuturo.blogspot.com

    o http://www.ilmondofuturo.org

    Fonte/i: Diritto comunitario e ricerche personali
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    10 anni fa

    - CREARE LA MONETA UNICA

    - TOGLIERE LA SOVRANITA' MONETARIA AGLI STATI

    - PRIVATIZZARE SELVAGGIAMENTE IMPOVERENDO GLI STATI

    - ATTACCARE L'ISTRUZIONE PUBBLICA AL FINE DI RIDURRE LE RIVENDICAZIONI SALARIALI

    - ISTRUIRE POCHI COLLETTI BIANCHI IN GRADO DI AVERE ACCESSO ALLA NUOVA CLASSE DIRIGENTE

    - CREARE ENORMI QUANTITA' DI LAVORATORI SOTTOCCUPATI SOTTOSPECIALIZZATI SOTTOPAGATI E INTIMIDITI

    - IMPOVERIMENTO DI MASSA

    ...DIMENTICAVO: CI STANNO RIUSCENDO:)!

    Fonte/i: i miei occhi
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Al contrario di quanto molti pensano l'Unione Europea non è nata solo per questioni economiche ma per ben precise ragioni politiche apertamente dichiarate nell'atto fondatore stesso del processo d'integrazione europea, la Dichiarazione Schuman del 9 maggio 1950.

    Ma per quanto l'attuale comunità sia sempre più simile a una federazione non potrà mai diventare una vera federazione se non ci sarà un sostegno deciso verso quest'obiettivo fondamentale.

    (Un particolare: l'euro è stato introdotto nel 1999, nel 2002 è solo arrivato anche in forma di contante)

    La Dichiarazione Schuman pur essendo stata presentata ufficialmente dal ministro degli esteri francese Robert Schuman è stata ideata da Jean Monnet e nella prima parte parla dei motivi e i metodi per l'unificazione europea: partire inizialmente dall'unione economica per creare una base solida per la formazione di una futura unione federale europea.

    TESTO:

    La pace mondiale non potrà essere salvaguardata se non con sforzi creativi, proporzionali ai pericoli che la minacciano. Il contributo che un’Europa organizzata e vitale può apportare alla civiltà è indispensabile per il mantenimento di relazioni pacifiche. La Francia, facendosi da oltre vent’anni antesignana di un’Europa unita, ha sempre avuto per obiettivo essenziale di servire la pace. L’Europa non è stata fatta e abbiamo avuto la guerra.

    L’Europa non potrà farsi in una sola volta, né sarà costruita tutta insieme; essa sorgerà da realizzazioni concrete che creino anzitutto una solidarietà di fatto. L’unione delle nazioni esige l’eliminazione del contrasto secolare tra la Francia e la Germania: l’azione intrapresa deve concernere in prima linea la Francia e la Germania.

    A tal fine, il governo francese propone di concentrare immediatamente l’azione su un punto limitato ma decisivo.

    « Il governo francese propone di mettere l’insieme della produzione franco-tedesca di carbone e di acciaio sotto una comune Alta Autorità, nel quadro di un’organizzazione alla quale possono aderire gli altri paesi europei. La fusione della produzioni di carbone e di acciaio assicurerà subito la costituzione di basi comuni per lo sviluppo economico, prima tappa della Federazione europea, e cambierà il destino di queste regioni che per lungo tempo si sono dedicate alla fabbricazione di strumenti bellici di cui più costantemente sono state le vittime ».

    La fusione della produzioni di carbone e di acciaio assicurerà subito la costituzione di basi comuni per lo sviluppo economico, prima tappa della Federazione europea, e cambierà il destino di queste regioni che per lungo tempo si sono dedicate alla fabbricazione di strumenti bellici di cui più costantemente sono state le vittime.

    La solidarietà di produzione in tal modo realizzata farà si che una qualsiasi guerra tra la Francia e la Germania diventi non solo impensabile, ma materialmente impossibile. La creazione di questa potente unità di produzione, aperta a tutti i paesi che vorranno aderirvi e intesa a fornire a tutti i paesi in essa riuniti gli elementi di base della produzione industriale a condizioni uguali, getterà le fondamenta reali della loro unificazione economica.

    Questa produzione sarà offerta al mondo intero senza distinzione né esclusione per contribuire al rialzo del livello di vita e al progresso delle opere di pace. L’Europa potrà, con mezzi superiori, perseguire la realizzazione di uno dei suoi compiti essenziali: lo sviluppo del continente africano.

    Sarà così effettuata, rapidamente e con mezzi semplici, la fusione di interessi necessari all’instaurazione di una comunità economica e si introdurrà il fermento di una comunità più profonda tra paesi lungamente contrapposti da sanguinose scissioni.

    Questa proposta, mettendo in comune le produzioni di base e istituendo una nuova Alta Autorità, le cui decisioni saranno vincolanti per la Francia, la Germania e i paesi che vi aderiranno, costituirà il primo nucleo concreto di una Federazione europea indispensabile al mantenimento della pace.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Vedo molti commenti contrastanti, ci sono ancora persone convinte che l'europa sia nata per il nostro Bene ? Dopo 7 anni di crisi, 165 mila persone che si sono suicidate per aver chiuso l'azienda, 6 milioni di disoccupati, tasse al 46 % , imposizione di far arrivare prodotti agricoli dall'estero lasciando invenduto il nostro prodotto, di quale c**** di BENE state parlando ???!!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • L'Unione consiste attualmente di una zona di libero mercato, detto mercato comune, caratterizzata, tra l'altro, da una moneta unica, l'euro, regolamentata dalla Banca centrale europea e attualmente adottata da 16 dei 27 stati membri; essa presenta inoltre una unione doganale nata già con il trattato di Roma del 1957 ma completata fra i paesi aderenti agli accordi di Schengen, che garantiscono ai loro cittadini libertà di movimento, lavoro e investimento all'interno degli stati membri. L'Unione presenta, inoltre, una politica agricola comune, una politica commerciale comune e una politica comune della pesca.

    Fonte/i: Studio
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    L' obiettivo è distruggere i tratti predominanti delle nazioni in nome di una globalizzazione del *****, non ci faremo mai comandare da 4 ladri da Bruxelles

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    L'unione europea mira alla costruzione di un area di scambio,nonchè allo sviluppo di relazioni più strette fra gli stati membri. Per quanto mi riguarda io penso che non sia giusto avere un unica moneta e nemmeno un unico prefisso ecc! Secondo il mio parere bisognava esserci a priori una relazione per quanto riguarda il commercio. Ma senza intaccare l'autonomia di ogni stato!!

    Fonte/i: Laureando in scienze politiche
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    Nacque nel 1993, ed è un'evoluzione della Comunità Europea del 1957. Mira ad unificare economicamente e militarmente il continente europeo sotto un'amministrazione formata dalle sue nazioni per rivaleggiarsi con altre grandi potenze intercontinentali come gli Stati Uniti d'America, la Cina e l'India.

    L'Europa Unita è ancora un'ipotesi largamente scartata per ora.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 10 anni fa

    soldi, soldi, soldi

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.